laRegione
20.11.21 - 19:35

Cassis a Riad, fra i temi anche i diritti delle donne

Il consigliere federale ha espresso inoltre soddisfazione per le riforme economiche e sociali realizzate finora dall’Arabia Saudita

Ats, a cura de laRegione
cassis-a-riad-fra-i-temi-anche-i-diritti-delle-donne
Keystone

Il consigliere federale Ignazio Cassis si è recato a Riad per una visita di due giorni in Arabia Saudita: fra i temi discussi con i ministri locali, il ticinese ha parlato di stabilità e sicurezza della regione, nonché dei diritti umani, in particolare per quanto riguarda le donne. Ha inoltre chiesto al regno di sostenere il cessate il fuoco in Yemen e la ripresa del processo di pace. Il viaggio di Cassis prosegue domani alla volta della Libia per una breve visita.

In un comunicato odierno, il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) indica che “l‘Arabia Saudita si adopera per attuare varie riforme nell’ambito della sua ’Vision 2030’, tra cui l’aumento delle possibilità di sviluppo nel campo della cultura e dello sport e il miglioramento della posizione della donna nella vita quotidiana e nell’economia”.

Cassis, si legge nella nota, ha espresso soddisfazione per le riforme economiche e sociali realizzate finora dal Paese nel quadro del programma “Vision 2030”.

Il “ministro” degli esteri elvetico fra ieri e oggi ha incontrato a Riad alcune donne saudite provenienti dal mondo della politica, dello sport e dell’economia, prima di recarsi a una partita tra due squadre di calcio femminile saudite.

Per Amnesty International, la situazione dei diritti umani in Arabia Saudita è invece “estremamente preoccupante”, spiega il portavoce Beat Gerber interrogato sul tema dall’agenzia di stampa Keystone-ATS, citando tra le altre cose anche l’opaco e controverso omicidio del giornalista saudita Kamal Khashoggi. Inoltre, a suo avviso, da anni vengono commessi crimini di guerra da parte dell’Arabia Saudita, nonché gravi violazioni del diritto internazionale nel conflitto in Yemen.

Un importante partner commerciale

Stando al DFAE, l’Arabia Saudita rappresenta per la Svizzera un Paese importante, essendo attualmente il suo secondo partner commerciale nella regione MENA (Medio Oriente e Nord Africa): per questo motivo “la Confederazione desidera stabilire legami di cooperazione sempre più stretti con il regno saudita”. A suo avviso, le riforme saudite rappresentano un grande potenziale per le aziende e il settore finanziario svizzeri.

Nei colloqui con il suo omologo, il principe Faisal bin Farhan bin Abdullah bin Faisal Al Saud e il ministro di Stato Adel al-Jubayr, il consigliere federale “ha espresso la determinazione della Svizzera a contribuire al dialogo e alla cooperazione regionali, anche in forza del suo mandato in qualità di potenza protettrice”, scrive il DFAE, precisando che dal 2018 la Confederazione difende gli interessi dell’Arabia Saudita in Iran e viceversa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
10 ore
Tra sorpresa e preoccupazione, le reazioni dei deputati ticinesi
Elezioni dei consiglieri federali, Storni (Ps): ‘Pensavo che la questione linguistica avrebbe prevalso’. Marchesi (Udc): ‘Vedrei bene Rösti all’Ambiente’.
Svizzera
13 ore
La centrale elettrica di riserva è una priorità
La Confederazione firma i contratti con i principali gruppi che la costituiranno. A disposizione 280 MW di potenza
Svizzera
13 ore
90 anni, i bastoni da trekking e un figlio consigliere federale
Hanni Rösti non si è voluta perdere l’elezione del figlio: ‘Sono sempre di buon umore, ma oggi un po’ di più’
Svizzera
14 ore
Allarme rientrato a Palazzo federale e nelle sue adiacenze
Il dispositivo d’emergenza era scattato poco prima di mezzogiorno per un oggetto sospetto. Poi rivelatosi innocuo
Svizzera
15 ore
Un nuovo virus trasmesso dalle zecche anche in Svizzera
Oltre alla meningoencefalite c’è anche l’Alongshan. In fase di sviluppo un test diagnostico per individuarlo
Svizzera
16 ore
Palazzo federale, area sgomberata per oggetto sospetto
L’allarme è scattato poco prima di mezzogiorno. Chiarimenti sono in corso da parte delle forze dell’ordine
Svizzera
16 ore
Alain Berset presidente della Confederazione per il 2023
Per il socialista friborghese un’elezione non brillante: 140 voti per lui. Succederà a Ignazio Cassis
Svizzera
17 ore
Buste paga più pesanti per i dipendenti della Roche
Il ritocco al salario (del 2,3%), che diventerà effettivo dal 1° aprile, interesserà 14’200 dipendenti
Svizzera
19 ore
Abbattuto il maschio dominante del branco del Beverin
La sua uccisione risale all’8 novembre. Dieci giorni dopo il resto del branco si è messo in movimento
Svizzera
19 ore
La strada del Maloja sarà resa più sicura
Previsto un nuovo sistema di informazione. Il sistema pilota informerà gli utenti sulle possibili chiusure
© Regiopress, All rights reserved