laRegione
furti-d-identita-sul-web-raddoppiati-con-la-pandemia
(Keystone)
19.05.21 - 12:42
Aggiornamento: 13:11
Ats, a cura de laRegione

Furti d'identità sul web raddoppiati con la pandemia

Nel 2020 in Svizzera rubati oltre due milioni di indirizzi e-mail. In Rete sul dark web anche dati personali (ad esempio password) e di carte di credito

Nel 2020 in Svizzera sono stati rubati più di due milioni di indirizzi e-mail, quasi il doppio rispetto all'anno precedente. La metà degli account hackerati rimandano a pagine di intrattenimento, gaming e streaming online.

A dirlo è un rapporto di CRIF Cyber Observatory - un'agenzia di informazioni commerciali - che mette l'esplosione di casi in relazione con l'aumento delle persone che nel corso della pandemia hanno usato il web, aprendo la strada alle attività criminali degli hacker.

Stando a una nota, gli account collegati a pagine di intrattenimento, in particolare giochi online e streaming, sono i dati maggiormente esposti a potenziali furti (il 51,5% di tutti i casi). Tra le pagine più colpite anche social network (31,8%), seguiti da e-commerce (10,7%) nonché forum e pagine web (5,9%).

Nel dark web - scrive CRIF - circolano prevalentemente dati personali che sono i più soggetti al rischio di furto: si tratta di password, indirizzi e-mail personali o aziendali, nomi utente e numeri di telefono. Secondo un’analisi delle password trovate nel dark web, le dieci password più usate erano «123456», seguita da «123456789» e «qwerty». Si tratta di combinazioni molto semplici di numeri e lettere, che possono essere facilmente intercettate dagli hacker.

Questi dati di contatto possono venire utilizzati per tentativi di truffa, ad esempio tramite phishing o smishing. Ma vengono scambiati anche dati rilevanti sul piano finanziario, come ad esempio i dettagli di carte di credito e IBAN.

Secondo l'agenzia - che si autodefinisce il principale fornitore svizzero di informazioni per aziende e privati - negli ultimi sei mesi il numero di violazioni di account aziendali è aumentato del +27,8%.

Per quanto riguarda le carte di credito, nel 98,6% dei casi oltre al numero della carta si possono trovare nel dark web anche il codice di verifica della carta e la data di scadenza, mentre nel 20,8% dei casi si trovano anche nome e cognome del titolare della carta.
 
 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
crif cyber observatory dark web furto identità indirizzi e-mail
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
15 ore
In Svizzera moria di pesci di ‘proporzioni storiche’
La federazione dei pescatori teme che un numero ancora maggiore di specie autoctone possa scomparire per sempre
Svizzera
16 ore
Unia: ‘Divario salariale aumenta, occorre intervenire’
Il sindacato denuncia la stagnazione degli stipendi più bassi e l’aumento di quelli dei dirigenti
Svizzera
17 ore
Aumentano i posti vacanti fra le imprese svizzere
Sui siti internet delle 50 imprese più grandi si contano 12’400 annunci: il 34% in più rispetto a un mese fa
Svizzera
18 ore
Peste suina: Turgovia addestra cani per individuarla
La malattia è mortale per cinghiali e maiali, non per l’uomo. C’è un rischio elevato che arrivi presto in Svizzera, ritiene l’Ufficio federale competente
Svizzera
19 ore
Poca acqua nel Reno, il costo della benzina resta alto
Le navi possono trasportare un quarto delle merci rispetto a un anno fa. I costi di trasporto sono dunque fortemente aumentati.
Svizzera
19 ore
La carenza di maestri è arrivata anche nei Grigioni
La parte italofona è riuscita a trovare delle soluzioni grazie a insegnanti provenienti da Ticino e Italia
Svizzera
1 gior
Statuto S: per gli aiuti si terrà conto di salario e patrimonio
Le raccomandazioni sono state adeguate dalla Conferenza dei direttori cantonali delle opere sociali
Svizzera
1 gior
Furti con scasso a Silvaplana e Müstair
La Polizia cantonale grigionese chiede alla popolazione di segnalare eventuali persone sospette
Svizzera
1 gior
Genitori multati per aver fatto saltare la scuola alla figlia
È successo nel Canton Zurigo. La famiglia ha fatto iniziare le vacanze estive della bambina tre settimane in anticipo
Svizzera
1 gior
Impianti di risalita: la stagione estiva si conferma molto buona
In Ticino, però, si registra una diminuzione dell’affluenza rispetto all’anno scorso
© Regiopress, All rights reserved