laRegione
coronavirus-pressing-dell-udc-sul-plr-per-le-riaperture
Marco Chiesa (Keystone)
Svizzera
11.04.21 - 10:490
Aggiornamento : 21:06

Coronavirus, pressing dell'Udc sul Plr per le riaperture

Marco Chiesa su Twitter: se le richieste di allentamento dell'Udc non saranno sostenute, potrebbero esserci conseguenze alle Federali del 2023

In vista di mercoledì, quando il Consiglio federale annuncerà le prossime decisioni in merito alla pandemia da Covid, il presidente dell'Udc Marco Chiesa fa pressione sui ministri del Plr. Se i due radicali “disorientati” non sosterranno le richieste dell'Udc di un allentamento delle misure, ciò potrebbe avere conseguenze alle elezioni federali del 2023.

In un video diffuso stamane su Twitter, il consigliere agli Stati ticinese precisa che se il Plr continua a perdere quote di elettori a causa dei suoi “continui patti con la sinistra”, il suo secondo seggio in Consiglio federale sarà a rischio. Due poltrone in governo non sarebbero infatti più aritmeticamente giustificate.

Anche dal punto di vista politico, la doppia rappresentanza del Plr in Consiglio federale non sarebbe più motivata, dato che il partito non rappresenta alcuna posizione borghese in materia di coronavirus, di accordo quadro con l'Ue, di legge sul CO2 e di patto sulla migrazione dell'Onu.

L'Udc, tuttavia, continua ad appoggiare la “comprovata concordanza aritmetica”, prosegue Chiesa. I quattro maggiori partiti dovrebbero essere rappresentati nel Consiglio federale secondo la forza degli elettori. Tuttavia, il ticinese non vede attualmente alcuna differenza tra i Verdi liberali e una debole rappresentanza “liberale di sinistra” in governo.

Nel video, il presidente dell'Udc motiva le sue richieste di allentamento delle misure contro il coronavirus con il calo delle cifre determinanti quali i ricoveri ospedalieri, l'utilizzo delle unità di terapia intensiva e i decessi.

“Nonostante la debacle nell'approvvigionamento dei vaccini”, la maggior parte dei pazienti a rischio è stata vaccinata. Non è più giustificato che interi settori economici e gruppi di popolazione poco a rischio continuino a essere “oppressi e trattati con condiscendenza”.

Il Plr ha prontamente replicato su Twitter sotto forma di una “lezione civica gratuita” il cui messaggio è chiaro: “non è l'Udc a decidere cosa sia la politica borghese”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
13 ore
Vranckx, Ceo di Swiss: 'Di nuovo redditizi dall'estate'
La compagnia aerea a inizio mese aveva annunciato il taglio della propria flotta e una riduzione di 650 impieghi a tempo pieno
Svizzera
13 ore
Positivi dopo il vaccino: in Svizzera sono 129 su 1,2 milioni
Secondo la Nzz am Sonntag entro la fine di giugno Swissmedic potrebbe autorizzare i vaccini contro il Covid-19 per gli adolescenti
Svizzera
15 ore
Il Ps svizzero: più importanza alla base del partito
I due copresidenti Mattea Meyer e Cédric Wermuth vogliono creare un consiglio di partito di circa 80 membri responsabile della direzione strategica
Svizzera
1 gior
Nuove dosi Moderna in Svizzera
Dopo un inizio in sordina, ora il ritmo delle vaccinazioni sta aumentando. Lunedì arriverà anche Pfizer
Svizzera
1 gior
Ginevra, manifestazione di solidarietà verso la Palestina
Trecento persone si sono riunite per esprimere il proprio sostegno al popolo palestinese. Anche a Basilea si è svolto un ritrovo
Svizzera
1 gior
Vallese, caduta fatale sul ghiacciaio del Grenz. Morto 31enne
A circa 3'600 metri di quota, un ponte di neve ha ceduto, facendo precipitare la vittima
Svizzera
1 gior
Manifestazione non autorizzata in Appenzello Esterno
Diverse centinaia di persone si sono riunite per protestare, in maniera pacifica, contro le misure anti-covid
Svizzera
1 gior
"Un comitato direttivo paritetico per misure anti-pandemia"
È ciò che auspicano i Cantoni, la cui proposta è quella di creare un organo di gestione che valuti la situazione e reagisca rapidamente a livello nazionale
Svizzera
1 gior
Neuchâtel, positivo al covid il 23% degli allievi di una scuola
Si tratta, in totale, di 37 scolari e cinque insegnanti. Tutte le classi sono state messe in quarantena
Svizzera
1 gior
Terrorismo, nuova legge: le ragioni del ‘sì’ e del ‘no’
Le vodesi Jacqueline de Quattro (Plr) e Virginie Cavalli (Verdi liberali) si confrontano in un faccia a faccia sulle norme sottoposte a referendum il 13 giugno
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile