laRegione
22.10.22 - 14:08
Aggiornamento: 15:16

Per Marco Chiesa bisogna fermare ‘l’avanzata rosso-verde’

Il presidente Udc all’attacco delle forze progressiste colpevoli, stando al democentrista, di essere troppo ideologiche.

Ats, a cura di Red.Web
per-marco-chiesa-bisogna-fermare-l-avanzata-rosso-verde
Keystone

A un anno dalle elezioni federali del 2023 il presidente dell’Udc svizzera, Marco Chiesa, mette in guardia contro una svolta a sinistra del parlamento. "Il nostro libero paese andrà in malora se non riusciremo a fermare l’avanzata rosso-verde", ha affermato nell’assemblea dei delegati svoltasi nel quartiere lucernese di Reussbühl.

Il modello rosso-verde non conosce cittadini responsabili, ma solo ideologia e paternalismo, ha sostenuto il consigliere agli stati ticinese, che ha poi elencato tutta una serie di punti in cui questo approccio emerge alla superficie, citando il "terrorismo di genere", la "follia delle toilette", l’intolleranza, il tradimento della neutralità, la distruzione della prosperità e l’immigrazione di massa.

Chi vota rosso-verde - ha argomentato Chiesa - non vota per una Svizzera ecologica, bensì per una Svizzera di cemento, sovrappopolata e con montagne di rifiuti. La "sinistra, i buonisti e i verdi" vogliono aprire i cancelli della Confederazione al mondo intero, di modo che gli svizzeri debbano lavorare per "i richiedenti asilo fannulloni" di tutto il pianeta.

Il 48enne ha anche commentato la politica energetica e climatica. La Legge federale sugli obiettivi in materia di protezione del clima, l’innovazione e il rafforzamento della sicurezza energetica, contro la quale l’Udc ha lanciato il referendum, aggraverebbe la crisi in materia di elettricità. Il popolo deve avere l’ultima parola su un testo normativo così pericoloso, ha aggiunto. La mancanza di corrente, in un mondo digitalizzato, non significherebbe "serata romantica a lume di candela": distruggerebbe l’economia.

Chiesa ha anche reso omaggio al consigliere federale uscente Ueli Maurer, definendolo uno dei membri del governo migliori di sempre. I delegati hanno tributato il loro riconoscimento all’attuale ministro delle finanze con un lungo applauso.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
5 ore
Riesportazione di armi: ‘La legge va allentata’
La commissione della politica di sicurezza degli Stati ha chiesto con 6 voti contro 4 e 2 astensioni di modificare la legge federale sul materiale bellico
Svizzera
6 ore
Compromesso all’orizzonte sulla riforma della Lpp
Sul modello di compensazione, la commissione del Nazionale si allinea al Consiglio degli Stati. Restano in sospeso altri punti
Svizzera
8 ore
Iniziativa sui ghiacciai, al popolo l’ultima parola
Le firme raccolte sono oltre il doppio di quelle necessarie: riuscito il referendum dell’Udc contro la legge per la neutralità carbonica entro il 2050
Svizzera
8 ore
Berna intende aumentare lo stoccaggio di farmaci
Nell’inventario delle scorte obbligatorie saranno inseriti anche i preparati contro il morbo di Parkinson e gli antiepilettici
Svizzera
9 ore
Questione giurassiana, Baume-Schneider può fare da mediatrice
Come i suoi predecessori in seno al Dipartimento federale di giustizia e polizia, la consigliera federale farà da giudice sul ‘caso’ Moutier
Svizzera
10 ore
Altri due casi di influenza aviaria nel Canton Zurigo
Per gli esperti federali la situazione in Europa è ‘preoccupante’. Misure estese in Svizzera fino a metà marzo
Svizzera
10 ore
Sostegno pubblico degli ospedali nel mirino
Per la presidente dell’associazione H+ Regine Sauter, i nosocomi devono essere indipendenti dallo Stato. E propone correttivi
Svizzera
12 ore
Fuoriuscita di idrocarburi nel Rodano da un impianto Syngenta
Subito messe in atto le misure di contenimento. L’azienda rassicura: nessun pericolo per la popolazione o per l’ambiente
Svizzera
13 ore
Swisscom, ecco i bilanci 2022. Anzi no: settimana prossima
Complice un errore, per alcune ore l’azienda pubblica in internet i risultati d’esercizio, non ancora approvati dal Consiglio d’amministrazione
Svizzera
14 ore
Anno record per Tavolino magico: salvate 6’000 t di derrate
Ma l’associazione avverte: ‘C’è ancora molto da fare nella lotta allo spreco alimentare’. Beneficiari in aumento in Ticino
© Regiopress, All rights reserved