laRegione
petra-gossi-taccia-di-ignoranza-marco-chiesa-e-l-udc
Keystone
Occhiatacce
12.04.21 - 21:52

Petra Gössi taccia di ignoranza Marco Chiesa e l’Udc

La presidente del Plr non le manda a dire: attacchi populisti e irrispettosi. ‘Se vogliono fare opposizione siano coerenti e lascino il governo’

Berna – "Attacchi populisti e irrispettosi". Questa la dura replica della presidente del Plr Petra Gössi alle recenti dichiarazioni del suo omologo dell'Udc Marco Chiesa, scagliatosi contro i consiglieri federali liberali-radicali sul tema coronavirus. La deputata svittese ha inoltre invitato il primo partito svizzero a una maggiore coerenza.

"Se l'Udc vuole perseguire una politica di pura opposizione dovrebbe essere coerente e lasciare il governo", ha detto Gössi durante l'assemblea straordinaria dei delegati del Plr, svoltasi in serata in formato virtuale. Chiesa, in un video pubblicato nel fine settimana su Twitter, aveva definito disorientati i due rappresentanti liberali-radicali nell'esecutivo, ovvero Ignazio Cassis e Karin Keller-Sutter.

Il ticinese non ha esitato a mettere pressione e a incolparli per il mancato allentamento delle misure in vigore per contrastare l'epidemia di coronavirus. Chiesa ha anche minacciato possibili conseguenze politiche per loro in vista delle elezioni federali del 2023, parlando di poltrone a rischio a causa di questo atteggiamento.

Chiesa e Udc ‘ignoranti’

Secondo Gössi però, "questo dimostra l'ignoranza di Chiesa e dell'Udc su come funziona il Consiglio federale, sebbene anche loro siano doppiamente rappresentati". Il governo non è la sede di un partito, ha sottolineato la consigliera nazionale.

Gössi ha aggiunto che i progressi della campagna di vaccinazione sono troppo lenti e che non è certo contenta di come i cittadini debbano ancora vivere con provvedimenti restrittivi anti-Covid. "Ma mi difendo dagli attacchi populisti e irrispettosi nei confronti dei nostri consiglieri federali", ha affermato, ricordando d'altronde che l'uso della provocazione è un classico in casa Udc.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
marco chiesa petra gössi plr udc
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
6 ore
Covid, 3 svizzeri su 5 soddisfatti delle comunicazioni ufficiali
Secondo uno studio, in Ticino le persone che immaginano ci sia ‘un piano più grande dietro gli avvenimenti mondiali’ sono presenti in minor misura
Svizzera
7 ore
Fa sapere di aver donato un ovulo a una coppia, condannata
L’accordo scritto fra le parti prevedeva la non divulgazione della questione. Confermata la sentenza della giustizia zurighese.
Svizzera
7 ore
Crisi energetica, abbassare il termostato per risparmiare
La Confederazione potrebbe raccomandare alle famiglie che dipendono da questa energia di diminuire la temperatura in casa durante la stagione fredda.
Svizzera
8 ore
Giovane elefante muore allo zoo di Zurigo
L’animale era affetto da un herpes virus molto diffuso tra i pachidermi e particolarmente pericoloso per gli esemplari più piccoli
Svizzera
8 ore
Travolto e ucciso da un’auto mentre si trovava sul marciapiede
È successo a Baar, nel canton Zugo. Una donna avrebbe perso il controllo della vettura uscendo di strada e schiantandosi contro una fermata del bus.
Svizzera
8 ore
La Svizzera riprende il sesto pacchetto di sanzioni
Le nuove misure contro la Russia prevedono in particolare un embargo sul petrolio greggio e su alcuni prodotti petroliferi provenienti dal Paese
Svizzera
8 ore
La Confederazione si prepara a una penuria di gas
Si sta pure studiando un piano per un eventuale razionamento. Negli ultimi mesi i flussi di gas dalla Russia all’Ue sono diminuiti costantemente
Svizzera
8 ore
Identità elettronica, avviata la consultazione
Il Consiglio federale ci riprova: dopo il secco ‘no’ alle urne, propone un nuovo Id-e emesso che ‘garantirà la massima protezione dei dati’
Svizzera
10 ore
Preventivo 2023: eccedenza di 0,3 miliardi ma nubi all’orizzonte
Dal 2024 in poi le direttive del freno all’indebitamento non potranno essere rispettate e sarà quindi necessario adottare contromisure.
Svizzera
11 ore
Materie prime: ‘Serve maggiore trasparenza’
Il Consiglio federale ha deciso di voler raccogliere maggiori dati statistici su un settore sul quale aleggia una certa opacità
© Regiopress, All rights reserved