laRegione
Langnau
Friborgo
19:45
 
Zurigo
Berna
19:45
 
Kloten
Davos
19:45
 
Bienne
Lugano
19:45
 
Ambrì
Lakers
19:45
 
Langenthal
2
Ticino Rockets
2
3. tempo
(1-0 : 1-1 : 0-1)
Visp
3
Dra.gosier-ga
1
2. tempo
(1-0 : 2-1)
Turgovia
1
Winterthur
1
1. tempo
(1-1)
La Chaux de Fonds
Sierre
19:00
 
GCK Lions
Olten
19:45
 
INLINE HOCKEY
27.09.22 - 16:02
Aggiornamento: 29.09.22 - 16:04

Malcantone e Sayaluca sconfitti in chiusura di regular-season

Le due battute d’arresto, però, non cambiano nulla sulla soglia dei playoff. Coach Schuler: ‘Adesso la classifica non conta più nulla‘

di Simon Majek
malcantone-e-sayaluca-sconfitti-in-chiusura-di-regular-season
Europei juniores in Inghilterra, la Svizzera parte con i favori del pronostico

 

Le ticinesi di Lna terminano la stagione regolare con una sconfitta. Se quella del Malcantone nella tana del campione svizzero Rossemaison può sembrare quasi logica, quella del Sayaluca contro il modesto Lechelles è più una sorpresa. In realtà non è così, andiamo a vedere perché. Il Rossemaison ha dimostrato di nuovo di essere l’indiscusso dominatore della stagione. Sotto 3-1 al termine del secondo tempo, il Malcantone è riuscito a pareggiare grazie alle reti di Bernasconi e Hurni. Nonostante il grande equilibrio, i giurassiani hanno avuto il merito di sfruttare meglio dei ticinesi gli errori degli avversari, vincendo infine l’incontro 6-4. Da notare la prestazione maiuscola del sempre più importante Demian Burri tra i pali e altri tre punti del solito Franco Briccola, che finisce la regular season al secondo posto della classifica marcatori con 29 reti e 22 assist in 20 incontri. Questa sconfitta non cambia la posizione in classifica del Malcantone, che si conferma secondo con 42 punti, sinonimo di miglior stagione di sempre per la società di Pio Ruspini, che sabato alle 18, nella Shark Arena di Cassina d’Agno ospita il Lechelles per gara 1 dei quarti dei playoff. Ai piedi della montagna, coach Schuler si dice pronto: «Adesso la classifica non conta più nulla».

Il Salayuca ha la sua bestia nera

Sconfitto a sorpresa, ma non troppo, il Sayaluca, che sulla pista del Lechelles non è riuscito a prendere il largo nel primo tempo, subendo il gioco rapido e semplice dei vodesi, che a due minuti dal termine hanno realizzato la rete del 6-5. A fare la differenza, soprattutto le situazioni speciali con un uomo in più sfruttate benissimo dai padroni di casa, molto meno dai luganesi. Dopo aver estromesso il Sayaluca dai play-off dell’anno scorso, il Lechelles si conferma la bestia nera dei ticinesi, che terminano comunque al quarto posto con 37 punti in 20 partite, mentre Christian Didier si conferma miglior marcatore della sua squadra con 17 reti e 15 assist in 14 partite. Sabato 1° ottobre alle 18 al Palamondo di Cadempino il Sayaluca affronta il Givisiez per gara 1 dei quarti di finale. «Dovremo stare molto attenti alle ripartenze e alle situazioni speciali – spiega coach Roy Bay – ma se non giochi con sacrificio esci contro qualsiasi squadra».

Nel campionato cadetto il Novaggio passa a fatica

In Lnb, sconfitta sfortunatissima per il Sayaluca II, che sulla pista del La Tour ha subito la rete del 6-5 a soli 2 secondi dal termine, scivolando così al settimo posto. La rivincita è subito servita, grazie al quarto di finale di playoff proprio contro il La Tour, che comincerà sabato alla 14 in terra vodese. Ovviamente, il Sayaluca II non può essere promosso in Lna, ma promette di giocarsi al 100% questi imminenti play-off. Complimenti ad Alberto Früh, che si è laureato miglior marcatore di Lnb totalizzando 25 reti e 23 assist in 16 partite. Passa ma a fatica il Novaggio, che contro l’Oensingen ha dovuto attendere gli ultimi minuti di gioco per imporsi 4-2, sinonimo di quarto posto al termine della stagione regolare. Sabato alle 14, in gara 1 dei playoff per la promozione in Lna, Alan Baggiolini e compagni ospiteranno nuovamente l’Oensingen.

Leghe minori, i Tigers non perdono le speranze

In Prima Lega, grazie a una vittoria al cardiopalmo contro i Langnau Stars, i Paradiso Tigers mantengono intatte le proprie speranze di qualificarsi per i play-off. Contro gli zurighesi, i luganesi si sono trovati con le spalle al muro e hanno tirato fuori l’orgoglio, dapprima pareggiando a 6 secondi dal termine con Daniele Bernasconi, per poi conquistare il secondo punto in palio grazie alla stoccata decisiva di Patrick Frisberg. Partita quasi a specchio quella del Capolago, che ha pure superato il Langnau sul punteggio di 7-6 nei supplementari con la rete di Christian Perni. In precedenza però la compagine di Bobo Bernasconi, dopo essere andata in vantaggio a 50 secondi dal termine con Pascal Valli, aveva subito la rete del pareggio a 6 secondi dal termine. Un punto perso, dunque, che rischia di costare carissimo. Infatti, per qualificarsi per i play-off, il Capolago deve vincere in casa domenica alle 14 contro lo Zofingen e poi sperare che i cugini del Paradiso non riescano a cogliere due vittorie con una buona differenza reti venerdì alle 20 a Pregassona contro i Rangers e domenica alle 14 alla Sguancia di Paradiso contro il Rothrist II. «È tutto in mano nostra, siamo carichi», lancia la sfida il coach del Paradiso Renzo Ricci. In Seconda lega gli Eagles Vedeggio hanno superato il primo turno di play-off per la promozione contro i Langnau Stars II e domenica alle 14 al Parco Vira di Savosa ospiteranno l’Ajoie III per continuare la propria avventura verso la Prima Lega.

Ricordiamo, inoltre, che da venerdì a domenica, a Bordon, in Inghilterra, si terranno gli Europei per Nazioni di categoria Juniores a cui partecipano Svizzera, Germania, Inghilterra e Austria. La Svizzera – che ha nel ticinese Andrea Giovetto il suo team manager – parte con i favori del pronostico (link per le dirette streaming di tutte le partite sul sito www.fsih.ch). Infine, una notizia che ha dell’incredibile: il cittadini hanno accettato il credito di 26 milioni di franchi per la costruzione di un palazzetto dello sport dedicato alle squadre di inline hockey nella città di Bienne. Dopo quasi 30 anni di promesse e progetti e tanto fumo e poco arrosto, sembrerebbe che nel 2024 Bienne avrà la propria pista coperta: naturalmente è d’uopo un sano "vedere per credere", ma questa sembra essere la volta buona.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
QATAR 2022
1 ora
Olanda troppo quadrata, gli Stati Uniti si arrendono
Finisce 3-1 per gli Oranje il primo ottavo di finale dei Mondiali. Decisivo Dumfries con due assist e un gol
Bob
9 ore
Stavolta per Michael Vogt il podio c’è per davvero
Quarto una settimana prima a Whistler, a Park City lo svittese chiude al terzo rango la prova di Coppa del mondo di bob a due
i mondiali dal divano
13 ore
Questione di prospettiva
Il gol del Giappone, la festa dei tunisini eliminati, ma vittoriosi sulla Francia: la felicità, nel calcio e non, dipende da come guardiamo le cose
Qatar 2022
20 ore
Storico ma inutile successo del Camerun sul Brasile
Gli africani, nel finale di partita, trovano con Aboubakar il gol per battere la formazione delle riserve verdeoro
QATAR 2022
21 ore
Shaqiri, Embolo, Freuler, la Svizzera è agli ottavi
Superata la Serbia al termine di una partita ricca di emozioni. Rossocrociati superiori all’avversario, prestazione eccellente
Sci
21 ore
Lake Louise, Sofia Goggia e un sorriso al fotofinish
Nella prima libera femminile della stagione l’italiana batte per 4 centesimi Suter e per 6 l’austriaca Hütter. Lara è 18esima: ‘Domani ci riprovo’
QATAR 2022
23 ore
Svizzera affronta la Serbia senza Sommer ed Elvedi
I due ancora alle prese con un attacco influenzale. Saranno sostituiti da Gregor Kobel tra i pali e da Fabian Schär in difesa. Shaqiri in campo da subito
Qatar 2022
1 gior
La Corea sconfigge il Portogallo B e va agli ottavi
I sudcoreani rimontano la rete iniziale lusitana, ribaltano il risultato e, grazie al maggior numeri di gol segnati, superano l’Uruguay
Qatar 2022
1 gior
L’Uruguay batte il Ghana 2-0, ma non basta
La sconfitta del Portogallo contro la Corea permette agli asiatici di superare la Celeste a livello di gol segnati
Hockey
1 gior
Fatton senza ghiaccio per sei, otto settimane
Prestato allo Zugo a metà novembre, il ventunenne portiere del Lugano ha rimediato lo strappo dei legamenti di una caviglia
© Regiopress, All rights reserved