laRegione
19.12.21 - 12:56
Aggiornamento: 15:12

Colpo doppio per le ticinesi sotto l’albero di Natale

Il Massagno mette in gabbia degli ammansiti Lions. Il Lugano va a espugnare il non facile parquet del Nyon

di Dario 'Mec' Bernasconi
colpo-doppio-per-le-ticinesi-sotto-l-albero-di-natale
Ti-Press
Altra convincente prova dei massagnesi

È un Natale di festa per le due ticinesi di A: la Spinelli asfalta Ginevra mentre il Lugano crea la sorpresa e va a battere la quarta della classifica, il Nyon, sul suo terreno.

La sfida a Nosedo era sentita, e la carica con la quale sono partiti i massagnesi molto significativa, sapendo anche di non poter contare su James, ferito a un piede. Ecco allora la miglior Sam della stagione che mette la museruola ai Lions e, per finire, li ingabbia in maniera letale. Dopo 5’ di studio,13 pari al 5’, la Spinelli difende e con un 13-0 non permette più agli ospiti di trovare il canestro se non con una tripla a una manciata di secondi dalla fine: 16-16. Il secondo quarto ripete lo stesso canovaccio: una tripla ospite e poi un 10-0 e raddoppio: 38-19 al 5’ che diventa un +28 al 9’, 50-22, con il Ginevra che va a sbattere sulla difesa e il Massagno a concludere con regolarità: 27-11 di parziale, 53-27 sul tabellone.

Il Ginevra si riscuote un attimo a inizio di terzo quarto, poi scende di nuovo il buio: altro 10-0, -33, 65-32. Gubitosa passa a zona per risparmiare fatiche, opera cambi ma la musica è sempre quella: +34, 82-48 al 3’ e via fino alle triple di Martino e Veri che condiscono il risultato sul 97-70. Una Sam decisamente forte indifesa e costruttiva in attacco, con poche forzature e buone scelte. Ginevra inguardabile, al punto da chiedersi se ci sia qualcuno che ascolta Stimac o se proprio è lui che non c’è, perché un potenziale così mal espresso non è plausibile e non può fare simili figuracce. La Sam ha mandato in doppia cifra Nikolic, 21 punti e 8 rimbalzi, Kovac 20, Dusan 12, Marko Mladjan 11, 16 Taylor: poi 9 punti Martino, 3 Veri e solo 5 di Williams ma 8 rimbalzi e tanto fosforo.

La sorpresa è il Lugano che vince per 102-89 sul terreno di Nyon. Senza Beamon, i vodesi sono altra cosa, ma anche il Lugano con 28 punti di Stevanovic, 8 di Mina, 3 di Dell’Acqua e 2 di Togninalli, che fanno assieme 41 punti, è un’altra cosa. Poi, chiaramente, una gara con 191 punti non è certo da difese asfissianti, ma quello che conta è stato vedere i Tigers lottare bene, difendere quasi sempre a zona e raccogliendo i frutti di una buona serata al tiro: 27/44 da 2 e 7/16 da 3: il 27/35 nei liberi non è esaltante e nemmeno le 17 palle perse, idem per Nyon. Ma, dopo 7 sconfitte, contava solo la vittoria e questo è forse un piccolo lumicino in fondo al tunnel ma la riprova ci sarà da gennaio che inizierà con il derby.

A Nyon metà gara è stata all’insegna dell’equilibrio con scarti minimi fino al 52-51 alla pausa. Nel terzo quarto i bianconeri han difeso un po’ meglio e sono andati dal 56 pari al 2’, al 58-68 al 7’ e 56-76 all’ultima pausa. Poi dal 77-90 al 4’ all’83-96 a 2’ dalla fine che ha sigillato la vittoria. A segno Criswell 27, Humphrey 21 e 13 Robertson.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Qatar 2022
4 ore
L’arte del pallone: il Brasile non dà scampo alla Corea
Primo tempo a passo di danza in un lunedì senza storia, con la selezione di Tite che liquida la pratica degli ottavi segnando quattro gol
HOCKEY
4 ore
L’ipocrisia dell’ibrido. Mottis: ‘Che formazione sia’
L’inverno rigido di una Swiss League che attende di conoscere il proprio destino dopo aver sopravvalutato se stessa. ‘Quei 400 mila franchi ora mancano’
Altri sport
6 ore
Riesaminate le provette dei Giochi 2012: 73 casi di doping
Immane lavoro dell’Ita su richiesta del Comitato olimpico internazionale: oltre 2700 campioni analizzati, trentun medaglie ritirate e 46 riassegnate
Qatar 2022
7 ore
Ai rigori vince la Croazia
I giapponesi non reggono la pressione e dal dischetto sbagliano 3 volte su 4
QATAR 2022
7 ore
Tutti i numeri di Kylian Mbappé
Il 24enne francese sta riscrivendo una parte dei libri di storia del calcio. È il primo giocatore ad aver totalizzato 9 reti mondiali ad appena 23 anni
QATAR 2022
9 ore
Santos non si sbilancia, mezz’ora di parole senza concetti
Il tecnico del Portogallo non fornisce indicazioni sullo status di Cristiano Ronaldo, che molti lusitani vorrebbero vedere in panchina
QATAR 2022
10 ore
Achraf Hakimi e un derby tra calcio e politica
Il laterale del Psg e del Marocco è nato a Getafe ed è cresciuto al Real Madrid: ‘Ma giocare per il Marocco non ha prezzo’
Nuoto
10 ore
Anche a Coira il Ticino c’è, e non teme confronti
Ai Campionati giovanili nazionali a squadre le formazioni della Svizzera italiana fanno incetta di podi, facendo addirittura ‘en-plein’ al maschile
Qatar 2022
11 ore
La Spagna non deve sottovalutare il Marocco
Fra le favorite per il successo finale, le Furie rosse agli ottavi trovano un avversario fastidioso
Qatar 2022
12 ore
Col Portogallo quinto assalto ai quarti di finale
Rossocrociati sempre sconfitti agli ottavi contro Spagna (1994), Ucraina (2006), Argentina (2014) e Svezia (2018): che questa sia la volta buona?
© Regiopress, All rights reserved