laRegione
01.04.21 - 21:42
Aggiornamento: 22:02

Pechino, prove tecniche di Olimpiadi pandemiche

A oltre un anno dai Giochi invernali in Cina, il comitato organizzatore lancia una serie di gare con tanto di giornalisti, per testare le norme anti Covid

pechino-prove-tecniche-di-olimpiadi-pandemiche
Protocolli Covid sotto esame a un anno dai Giochi (Keystone)

Il comitato organizzatore delle Olimpiadi invernali di Pechino ha lanciato una serie di eventi di prova nella capitale, per testare l'efficacia del protocollo per garantire la sicurezza di atleti, delegazioni e di tutti coloro che saranno coinvolti nei Giochi che si apriranno a febbraio 2022.
A tale scopo, gli organizzatori hanno previsto di eseguire da dieci giorni di test in cinque siti che ospiteranno alcune delle discipline sportive olimpiche e paralimpiche, tra cui hockey, curling e pattinaggio artistico e di velocità, con il coinvolgimento di atleti (tutti cinesi, evidentemente, a causa delle restrizioni Covid) e giornalisti, anche per testare la copertura dei media. Tra varie misure adottate ci sono gli schermi di plexiglas che separeranno atleti e giornalisti nella "mixed zone" dove le interviste sono abitualmente fatte a distanza ravvicinata, come pure le sale stampa ridotte con un rigoroso distanziamento sociale da rispettare.
L'iniziativa è considerata un passo importante in vista del 2022, dopo che il presidente del Cio Thomas Bach, a metà marzo, aveva dichiarato che «un boicottaggio dei Giochi olimpici non ha mai portato a nulla», alludendo alle richieste di boicottaggio sulle accuse della violazione dei diritti umani degli uiguri e di altre minoranze musulmane dello Xinjiang. Lo stesso Bach, visitando i siti olimpici nel mese di febbraio, aveva parlato di un «quasi miracolo», apprezzando i lavori quasi del tutto completati per ospitare i Giochi, malgrado l'emergenza del Coronavirus.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Storie mondiali
41 min
Usa 94, gloria per la Svizzera e requiem per Escobar
Durante il Mondiale 1994, dove i rossocrociati tornavano dopo quasi trent’anni, un calciatore colombiano venne ucciso a causa di un’autorete
hockey
10 ore
‘Possiamo vincere, ma aiutandoci a vicenda’
Michael Spacek, al suo primo derby ticinese, punta sul complesso, forte anche delle tante bocche da fuoco: ‘Poco importa chi segna ed è il top scorer’
hockey
11 ore
‘Anche il mio rendimento deve migliorare’
Markus Granlund, nonostante le due reti segnate, non è soddisfatto del suo inizio a Lugano. Ma è tutta la squadra che nel derby deve riscattarsi.
CALCIO
12 ore
Nations League, chiudere i conti con la salvezza
La Svizzera ospita a San Gallo la Repubblica Ceca. Un pari basterebbe per mantenere il posto in Lega A. Partita numero 100 per Ricardo Rodriguez
CICLISMO
16 ore
Van der Poel colpevole, ma può lasciare l’Australia
Il ciclista olandese accusato di violenza contro due adolescenti nella notte precedente il Mondiale di Wollongong
Hockey
18 ore
Ambrì senza Heed per tre o quattro settimane
Colpa di un infortunio al costato rimediato venerdì a Porrentruy
NATIONS LEAGUE
19 ore
Vittoria storica, carenze croniche
La selezione guidata da Murat Yakin torna dalla Spagna con qualche certezza in più, ma pure con la consapevolezza di essere sguarnita in certi ruoli
TENNIS
1 gior
L’ultimo sipario sulla fabbrica delle emozioni
‘Non mi piace perdere’, dice King Roger. Ma alla Laver Cup di Londra è così che va a finire, con la sua Europa costretta alla resa dal resto del mondo
BOCCE
1 gior
Ai Mondiali di Roma la giovane Svizzera non delude
I giovani rossocrociati tornano dalla competizione juniores con un argento e un bronzo, conquistati dai ticinesi Ryan Regazzoni e Giorgia Cavadini
ATLETICA
1 gior
Kipchoge batte se stesso A Berlino nuovo record
A trentasette anni il keniano si ripete sulle strade della capitale tedesca, dove aveva già stabilito il primato della maratona nel 2018
© Regiopress, All rights reserved