laRegione
sanzioni-il-ps-denuncia-il-dipartimento-di-guy-parmelin
Keystone
Il ministro dell’Economia Guy Parmelin
06.04.22 - 16:48
Aggiornamento: 17:25
Ats, a cura de laRegione

Sanzioni, il Ps denuncia il dipartimento di Guy Parmelin

I socialisti chiedono che il Consiglio federale incarichi il Defr di applicare le misure di ritorsione contro la Russia ‘completamente e rapidamente’

Berna – Le sanzioni nei confronti della Russia non sono applicate in maniera coerente in Svizzera. È la critica mossa dal Partito socialista, che ha duramente attaccato il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (Defr).

Il Ps ha deciso di ricorrere anche per via giudiziaria, presentando una denuncia contro il Defr al Consiglio federale sulla base dell’articolo 71 della Legge federale sulla procedura amministrativa, secondo cui "chiunque può denunziare, in ogni tempo, all’autorità di vigilanza i fatti che richiedono, nell’interesse pubblico, un intervento d’ufficio contro un’autorità".

Il Consiglio federale deve incaricare il Dipartimento di Guy Parmelin di applicare le sanzioni "completamente e rapidamente", scrive il partito in una presa di posizione trasmessa ai giornali del gruppo Tamedia e all’agenzia Keystone-ATS, criticando la passività da parte del Defr.

Secondo il Partito socialista, è necessario applicare le sanzioni il più rapidamente possibile. Senza di esse, gli oligarchi russi potrebbero continuare a ritirare i loro beni dalla Svizzera. Per il Ps l’attuale pressione sul regime del presidente russo Vladimir Putin non è sufficiente, il che riduce la probabilità che il leader del Cremlino si sieda al tavolo dei negoziati.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
denuncia dipartimento guy parmelin ps sanzioni
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
‘Per la tutela del clima necessaria un’altra fiscalità’
Lo dice Gioventù socialista, che lancia l’‘Iniziativa per il futuro’. Osteggiata dai Giovani liberali: ‘Attacco frontale al modello svizzero’
Svizzera
1 ora
Per Viktor Janukovyč sanzioni anche Svizzere
La Confederazione si allinea a quanto deciso dall’Unione europea: pure l’ex presidente ucraino, assieme a suo figlio, finisce sulla lista
Svizzera
3 ore
Si schianta un aliante in Vallese, muore il pilota 72enne
Il velivolo è precipitato ieri sera sul ghiacciaio vallesano del Giétro, nella Val de Bagnes
Svizzera
3 ore
Tenta una rapina in banca, ma poi si dà alla fuga
Un 25enne ceco si è presentato con un coltello allo sportello della Banca Cantonale Grigoine di St. Moritz. La polizia lo ha poi arrestato
Svizzera
3 ore
Indennità di servizio civile va calcolata su base realistica
Lo ha stabilito il Tribunale federale di Lucerna, che sconfessa una decisione del Tribunale cantonale di Basilea Campagna
Svizzera
4 ore
Dal Ticino più diretti in Romandia. Aggirando Visp
Dopo anni di lavori, il 23 settembre aprirà la circonvallazione autostradale della località vallesana. Ma per ora solo sull’asse est-ovest
Svizzera
4 ore
Ecco le contromosse per scongiurare il blackout
Via libera alle trattative per l’utilizzo di centrali elettriche di riserva. E si valuta pure l’impiego dei generatori di emergenza
Svizzera
5 ore
Caro-benzina, verso un’inchiesta e un calcolatore dei prezzi
La Commissione economia e tributi al Nazionale ha accolto una mozione per affidare alla Comco un’inchiesta su eventuali distorsioni della concorrenza
Svizzera
6 ore
Ritrovato morto l’alpinista disperso sopra Flims
Il corpo senza vita dell’uomo, segnalato disperso da qualche giorno dal canton Zurigo, è stato ritrovato ai piedi della sella del Surenjoch (Gr/Gl)
Svizzera
6 ore
Norme più severe per i voli commerciali con aerei storici
In base alle risultanze dell’inchiesta relativa al ‘crash’ sul Piz Segnas, rivista l’ordinanza sulla navigazione aerea: paletti più stretti
© Regiopress, All rights reserved