laRegione
danno-da-vaccino-respinte-tutte-le-90-domande-di-risarcimento
(Ti-Press)
05.11.21 - 09:17
Aggiornamento : 12:08

Danno da vaccino, respinte tutte le 90 domande di risarcimento

La legge sulle epidemie non prevede indennizzi per effetti collaterali comuni, ma solo per danni prolungati con gravi conseguenze sanitarie ed economiche

Sono 90 le domande ricevute dall’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp) per presunti “danni da vaccino", tutte respinte. Lo riporta oggi 20Minuten citando cifre esclusive dello stesso Ufsp, la cui portavoce Emma Brossin ha comunicato che le richieste hanno avuto tutte esito negativo in quanto "le domande non soddisfacevano i requisiti formali”.

Le domande di risarcimento o soddisfazione in seguito a una vaccinazione avvenuta in Svizzera e raccomanda o ordinata da un’autorità della Confederazione, sono previste dalla legge sulle epidemie e possono essere presentate entro cinque anni. È considerato, però, ‘danno da vaccino’ “solo un danno prolungato o a lungo termine con gravi conseguenze sanitarie o economiche per la persona vaccinata", come dichiarato da Brossin, che fra i criteri presi in considerazione ai fini del risarcimento, che dipende da quanto è grave la sofferenza causata dal danno subito, cita "la disabilità, la durata del ricovero, la gravità delle operazioni e i profondi cambiamenti nella vita professionale o privata”.

Gli effetti collaterali comuni e attesi, invece, come il dolore al braccio e l’arrossamento, mal di testa, dolori muscolari e febbre, non sono considerabili “danno da vaccino”: la maggior parte delle 90 persone che lamentavano di essere state danneggiate dal vaccino pretendeva dallo Stato il rimborso dei costi in franchigia o deducibili sostenuti dopo la vaccinazione, che non sono invece coperti dalla legge. Nè, come ha sottolineato Emma Brossin, è stato possibile provare che l’effetto collaterale grave lamentato dai 90 ricorrenti era direttamente attribuibile alla vaccinazione, e che nessuna assicurazione copre il danno.

"Prima che il governo federale paghi per i danni da vaccinazione, il danno alla persona malata deve essere estremo" ha dichiarato a 20Minuten l’ex vicedirettore dell’Ufsp Andreas Faller, che fra i casi per i quali può essere previsto un risarcimento cita a titolo di esempio un lavoratore indipendente costretto a letto per una settimana dalla febbre a 40 gradi causata dalla vaccinazione e che non ha percepito nessuna indennità giornaliera di malattia per la perdita di ore di lavoro. Inoltre, aggiunge Faller, si ha diritto al risarcimento se la sofferenza causata dal danno dura per un lungo periodo di tempo. “Il risarcimento è ancora meno probabile perché il sistema giuridico svizzero è estremamente avaro di risarcimenti” conclude Faller.

Dall’introduzione del risarcimento per danni da vaccino nella legge per le epidemie, la Confederazione non ha dovuto sostenere alcun costo. Ad oggi, tre domande sono in sospeso in relazione ad altre vaccinazioni, chiarisce 20Minuten.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
effetti collaterali comuni ufsp vaccino anti covid
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Winterthur, 18enne gravemente ferito in un’esplosione in casa
La deflagrazione potrebbe essere stata causata da una miscela pirotecnica autoprodotta
Svizzera
2 ore
Attivisti per il clima arrivati a Davos, ma scarsa affluenza
I presenti hanno manifestato contro il World economic forum e chiesto che la natura e le persone siano di nuovo al centro dell’economia
Svizzera
5 ore
Wef 2022 all’insegna dell’Ucraina, presenti Scholz e Stoltenberg
Complessivamente saranno oltre 50 i capi di Stato e di governo che parteciperanno al World economic forum di Davos
Svizzera
5 ore
Ginevra, rissa in un bar degenera e partono degli spari
Stando alla Tribune de Genève i protagonisti della colluttazione di ieri notte sono membri di due bande rivali di motociclisti
Svizzera
8 ore
Automobilista ubriaco provoca un incidente e fugge
Il conducente è stato poi fermato dalla polizia nel canton Zurigo. Ieri sera aveva urtato una macchina ferma a un semaforo a Neuhausen am Rheinfall (Sh)
Svizzera
8 ore
Estate da record: ‘Potremmo raggiungere i 40 gradi’
Lo afferma Thomas Bucheli di Srf Meteo. Raddoppiato il numero di giorni estivi con più di 25 gradi.
Svizzera
23 ore
Ventenne al volante ubriaco e senza patente, era recidivo
La polizia friburghese ha sequestrato la macchina. Il giovane sarà denunciato al Ministero pubblico.
Svizzera
1 gior
Vaiolo delle scimmie: primo caso in Svizzera
Si tratta di una persona residente nel canton Berna che è stata esposta al virus all’estero
gallery
Svizzera
1 gior
Basilea, polizia disperde gli oppositori di un raduno Udc
Le forze dell’ordine hanno cercato di tenere lontani dallo stand del partito politico i dimostranti del gruppo ‘Basel Nazifrei’
Svizzera
1 gior
Bancomat fatto esplodere nel Giura bernese
I malviventi sono fuggiti in auto. L’ammontare della refurtiva non è ancora noto.
© Regiopress, All rights reserved