laRegione
26.11.21 - 17:14
Aggiornamento: 18:08

Svizzera, terza dose del vaccino raccomandata a tutti

Per la prima volta la raccomandazione dell’Ufficio della sanità è estesa a tutta la popolazione, non solo a coloro che hanno 65 anni e più

Ats, a cura de laRegione
svizzera-terza-dose-del-vaccino-raccomandata-a-tutti
archivio Ti-Press
Raccomandata a tutti la terza dose di richiamo

L’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp) e la Commissione federale per le vaccinazioni (Cfv) hanno annunciato oggi, venerdì 26 novembre, che raccomandano la vaccinazione di richiamo per tutta la popolazione. Finora, questa raccomandazione era rivolta alle persone di 65 anni e più.

“Considerati la situazione epidemiologica e il numero di casi in rapido aumento, la Cfv e l’Ufsp raccomandano che tutte le persone dai 16 anni in su possano accedere alla vaccinazione di richiamo”, precisa un comunicato. La cosiddetta vaccinazione booster dovrebbe essere somministrata al più presto sei mesi dopo la vaccinazione completa.

Chi ha meno di 65 anni è ben protetto contro le forme gravi della malattia anche dopo sei mesi dalla vaccinazione, mentre la protezione dall’infezione e da forme lievi diminuisce. Nella maggior parte dei casi, le persone più giovani che si contagiano nonostante la vaccinazione sono asintomatiche o manifestano piuttosto sintomi lievi ed è raro che si ammalino gravemente. Possono tuttavia trasmettere il virus, anche se in misura minore rispetto ai non vaccinati, spiega la nota.

Per ridurre il più possibile la trasmissione del virus, la Cfv e l’Ufsp raccomandano quindi a tutte le persone dai 16 anni in su una vaccinazione di richiamo. L’obiettivo della raccomandazione è di contribuire a evitare il sovraccarico del sistema sanitario.

Finora il richiamo era raccomandato alle persone con più di 65 anni e a quelle con malattie gravi preesistenti. Per queste categorie e per i professionisti della salute, particolarmente esposti, i Cantoni hanno già avviato la somministrazione del booster. Finora l’hanno ricevuto più di 350’000 persone. Circa 1,2 milioni di persone di oltre 65 anni, a cui è stata somministrata la vaccinazione completa fino a sei mesi fa, dovrebbero ricevere il richiamo entro la fine dell’anno, se possibile.

Alle persone sotto i 30 anni è raccomandata preferibilmente la vaccinazione di richiamo con Pfizer, a prescindere dal vaccino utilizzato per l’immunizzazione di base. In linea di principio, nei limiti del possibile va somministrato lo stesso siero a mRNA utilizzato per l’immunizzazione di base. Se non è disponibile può essere impiegato anche l’altro prodotto a mRNA, precisano Cfv e Ufsp.

Saranno i Cantoni a comunicare da quando sarà possibile prendere appuntamento per il richiamo, conclude la nota ribadendo che “per uscire dalla pandemia di Covid-19 resta determinante la vaccinazione delle persone non ancora vaccinate”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
5 ore
Capanna completamente distrutta dalle fiamme a Sumvitg
Impegnativo intervento per i pompieri nella notte nei Grigioni. Sospetta intossicazione da fumo per i due inquilini che si trovavano all’interno
Svizzera
6 ore
Quasi 140 milioni di mascherine arriveranno a scadenza nel 2023
Un gruppo di lavoro sta studiando soluzioni per usi alternativi di questo materiale, conservato nei magazzini della farmacia dell’Esercito
Svizzera
7 ore
Daniel Vasella non voleva pagare le tasse a Zugo. Ma dovrà farlo
L’ex Ceo di Novartis sconfessato dal Tribunale amministrativo. Il contenzioso risale al 2013
Svizzera
7 ore
Elezioni a Zurigo, in gioco c’è la ‘maggioranza climatica’
In corsa per il rinnovo dei poteri cantonali in riva alla Limmat si ripresentano tutti i consiglieri di Stato. Ma l’esito non è scontato
Svizzera
8 ore
Ricardo sfonda la soglia degli 1,6 milioni di utenti attivi
Per la piattaforma svizzera di vendita online creata nel 1999, il 2022 è stato un anno record. In ‘vetrina’ 12,5 milioni di articoli
Svizzera
9 ore
I ‘Corona-Leaks’ non intaccano la popolarità di Berset
Secondo il sondaggio condotto da Sotomo, il friborghese rimane il terzo consigliere federale nella classifica dei più stimati dall’elettorato
Svizzera
10 ore
‘L’assunzione e la formazione di ucraini va incoraggiata’
Lo auspica il presidente dell’Associazione Svizzera-Ucraina Andrei Lushnycky, secondo cui entrambi i Paesi ne trarrebbero vantaggi
Svizzera
12 ore
Aumenta la percentuale di donne? Gli uomini cambiano strada
Più che le competenze e gli interessi, nell’ambito lavorativo sono le proporzioni a creare mestieri tipicamente maschili e femminili
Svizzera
1 gior
Addio carta: il Canton Berna si dà al digitale
Dal primo marzo le autorità comunicheranno, salvo rare eccezioni, unicamente attraverso i mezzi elettronici
Svizzera
1 gior
Ringier istituisce gruppo di lavoro su missione giornalistica
Alla ‘task force’ il compito di sviluppare una dichiarazione che i caporedattori saranno chiamati a dover rispettare
© Regiopress, All rights reserved