laRegione
15.06.21 - 09:06
Aggiornamento: 19:21

‘Sostenere le imprese di trasporto anche nel 2021’

È quanto chiedono due mozioni adottate oggi dal Consiglio degli Stati

sostenere-le-imprese-di-trasporto-anche-nel-2021
Keystone

Occorre sostenere anche nel 2021 le imprese di trasporto pubblico e quelle per il traffico merci su rotaia, duramente colpite dalla crisi del coronavirus. È quanto chiedono due mozioni adottate oggi dal Consiglio degli Stati. Due settimane fa il Nazionale aveva adottato anch'esso due mozioni dal contenuto identico.

Quando si sono decise le misure a sostegno del settore lo scorso anno, non si poteva immaginare che la pandemia facesse sentire così a lungo le sue conseguenze. Molte imprese di trasporto hanno esaurito le riserve e si troveranno presto a corto di liquidità, ha spiegato il relatore commissionale Mathias Zopfi (Verdi/Gl).

Per porvi rimedio, la prima mozione prevede una revisione della legge federale sul trasporto di viaggiatori (Ltv) che consenta alla Confederazione di versare contributi per le perdite che i trasporti pubblici subiscono nel 2021. Va indennizzato il trasporto locale, quello a lunga distanza e quello turistico.

Anche il traffico merci necessita di un sostegno finanziario per l'anno in corso. La seconda mozione incarica dunque il governo di proporre al Parlamento un credito supplementare a tale scopo. Le basi legali sono date dalla legge sul trasporto di merci.

La consigliera federale Simonetta Sommaruga ha chiesto di bocciare la mozione sul traffico viaggiatori: “è compito dei cantoni sovvenzionare il trasporto regionale e turistico”.

Per quel che concerne il traffico a lunga percorrenza, discussioni sono in corso con le Ffs per stabilizzarlo, ha precisato la ministra dei trasporti. L'esecutivo sostiene invece l'atto parlamentare sul traffico merci, ha concluso Sommaruga.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
34 min
Un nuovo virus trasmesso dalle zecche anche in Svizzera
Oltre alla meningoencefalite c’è anche l’Alongshan. In fase di sviluppo un test diagnostico per individuarlo
Svizzera
1 ora
Palazzo federale, area sgomberata per oggetto sospetto
L’allarme è scattato poco prima di mezzogiorno. Chiarimenti sono in corso da parte delle forze dell’ordine
Svizzera
2 ore
Alain Berset presidente della Confederazione per il 2023
Per il socialista friborghese un’elezione non brillante: 140 voti per lui. Succederà a Ignazio Cassis
Svizzera
3 ore
Buste paga più pesanti per i dipendenti della Roche
Il ritocco al salario (del 2,3%), che diventerà effettivo dal 1° aprile, interesserà 14’200 dipendenti
Svizzera
4 ore
Abbattuto il maschio dominante del branco del Beverin
La sua uccisione risale all’8 novembre. Dieci giorni dopo il resto del branco si è messo in movimento
Svizzera
4 ore
La strada del Maloja sarà resa più sicura
Previsto un nuovo sistema di informazione. Il sistema pilota informerà gli utenti sulle possibili chiusure
Svizzera
6 ore
Disoccupazione in lieve aumento a novembre
Aumento di un decimo di punto percentuale per un tasso che, comunque, resta pur sempre a un livello molto basso (da 1,9% a 2,0%)
Svizzera
6 ore
Due poltrone per quattro: la lunga giornata di Berna
Oggi si designano i successori di Simonetta Sommaruga e Ueli Maurer in seno al Governo. Segui lo streaming dei lavori a Palazzo federale
Svizzera
18 ore
Rösti e Herzog sempre favoriti, ma i gruppi non si sbottonano
Ultime audizioni oggi dei candidati al Consiglio federale. Solo i Verdi liberali esprimono una preferenza maggioritaria per la ‘senatrice’ basilese.
consiglio degli stati
19 ore
Sicurezza stradale: ‘Aderire al registro europeo’
‘Entrare nell’Erru’, il sistema elettronico che consente lo scambio di informazioni sulle imprese di trasporto per il rispetto delle norme stradali
© Regiopress, All rights reserved