laRegione
Ambrì
4
Langnau
6
3. tempo
(2-1 : 0-5 : 2-0)
Lakers
6
Zurigo
5
3. tempo
(2-1 : 3-1 : 1-3)
Olten
5
Winterthur
0
fine
(0-0 : 2-0 : 3-0)
La Chaux de Fonds
7
Ticino Rockets
0
3. tempo
(1-0 : 5-0 : 1-0)
Kloten
6
GCK Lions
2
3. tempo
(2-0 : 2-1 : 2-1)
Visp
2
Zugo Academy
4
3. tempo
(1-2 : 1-0 : 0-2)
Turgovia
0
Sierre
3
3. tempo
(0-1 : 0-0 : 0-2)
lunedi-in-svizzera-nuovo-grande-passo-verso-la-normalita
Keystone
Non è ancora l’ora delle discoteche
Svizzera
30.05.21 - 17:370

Lunedì in Svizzera nuovo grande passo verso la normalità

Scatta la fase di stabilizzazione. Da domani bar e ristoranti riaprono del tutto. Generosi allentamenti anche per sport, cultura, riunioni private e aziende.

a cura de laRegione

Berna – La Svizzera farà un grande passo verso il ritorno a una vita normale lunedì. I ristoranti, la cultura e lo sport in particolare beneficeranno dell'allentamento delle misure anti-Covid deciso mercoledì dal Consiglio federale. Un allentamento più generoso del previsto.

Dato che il numero di nuove infezioni sta diminuendo e che le persone vulnerabili dovrebbero essere vaccinate entro la fine del mese, il Consiglio federale reputa possibile passare dalla fase di protezione a quella di stabilizzazione. Restando cauti, però.

Da lunedì, i ristoranti potranno riaprire completamente. I tavoli interni saranno limitati a quattro ospiti, quelli all'esterno a sei. Tutti i clienti dovranno sedersi e consegnare i loro dati. Le mascherine saranno necessarie solo per muoversi. Revocata la limitazione dell’orario di chiusura dalle 23 alle 6.

Più pubblico

Gli eventi con pubblico, come le competizioni sportive o il cinema, potranno svolgersi al chiuso con 100 persone invece di 50, o fino alla metà della capacità della sala, e all'aperto con 300 persone invece di 100. Questo vale anche per le cerimonie religiose. I posti non dovranno più essere assegnati in modo fisso, saranno sufficienti mascherina e distanza. Concerti e spettacoli sono di nuovo permessi, purché si svolgano all'aria aperta.

Riunioni come visite guidate o riunioni aziendali possono essere tenute con un massimo di 50 persone invece di 15. Questo vale anche per riunioni come matrimoni o compleanni che si svolgono fuori casa. Per le riunioni private a casa, il limite passa da 10 a 30 partecipanti in spazi chiusi e da 15 a 50 fuori. Per gli eventi nello spazio pubblico, non ci sono più restrizioni.

Lo sport amatoriale sarà ora consentito in gruppi di 50 persone invece di 15. Le competizioni a squadre sono ancora vietate al chiuso. I bagni termali e i centri benessere possono riaprire.

Università e telelavoro

Le università non saranno più soggette al limite di 50 persone e potranno riprendere le loro attività quasi normalmente. Lavorare da casa non è più obbligatorio, ma solo raccomandato alle aziende, a condizione che possano testare il loro personale ogni settimana.

Altri allentamenti a partire da lunedì: qualsiasi persona che è guarita o può dimostrare di essere stata vaccinata sarà esentata dalla quarantena per sei mesi. Le persone sotto i 16 anni sono anche esentate dalla quarantena e dall'obbligo di fare un test di screening all'entrata in Svizzera. Le persone provenienti da paesi in cui circolano varianti di virus preoccupanti non possono beneficiare di questa eccezione.

Le discoteche devono aspettare

Poiché questa quarta fase della riapertura va ben oltre il piano iniziale, il Consiglio federale prevede solo un ultimo pacchetto di allentamenti prima della pausa estiva. Riguarda essenzialmente le discoteche. Il Governo dovrebbe consultare le parti interessate l'11 giugno e prendere una decisione il 23 per l'entrata in vigore il 1° luglio. Il passaggio alla fase 3, la cosiddetta fase di standardizzazione, avverrà in agosto, se la campagna di vaccinazione continua allo stesso ritmo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
6 ore
Revoca della situazione particolare, ‘no’ dal Nazionale
La Camera del popolo ha respinto la mozione dell’Udc. Fra gli altri temi trattati oggi: la riforma Avs 21 e quella del Secondo pilastro
Svizzera
10 ore
Winterthur, sette feriti in un grave incidente sull’A1
Gli occupanti della macchina che si è schiantata contro il guardrail hanno fra i 13 e i 52 anni
Svizzera
23 ore
Trattati internazionali, no a referendum obbligatorio
Il Nazionale bissa la decisione di non entrata in materia. Il progetto è definitivamente affossato.
Svizzera
1 gior
Stop ai viaggi per chi è ammesso provvisoriamente in Svizzera
Il Nazionale si allinea al Consiglio degli Stati. Ai titolari di un permesso F non sarà consentito muoversi nemmeno all’interno dello spazio Schengen.
Svizzera
1 gior
Passo avanti in Svizzera verso il ritorno dei test gratuiti
I ‘senatori’ sono d’accordo sul principio, ma vogliono escludere i test rapidi per uso personale o quelli sierologici non ordinati dal Cantone
Svizzera
1 gior
Due bambine rimpatriate in Svizzera dalla Siria
Le due giovani, partite da un campo nel Nord-est del Paese, sono in viaggio verso la Confederazione. La madre si sarebbe unita alla milizia dell’Isis.
Svizzera
1 gior
L’esercito inasprisce le regole per uscite e congedi
Da oggi nuove direttive per impedire contagi e casi di Covid-19. Per tutti i militari uscite limitate all’area della piazza d’armi e all’accantonamento
Svizzera
1 gior
‘Media indipendenti fondamento della democrazia diretta’
Il comitato per il ‘sì’ al pacchetto di aiuti lancia la campagna in vista della votazione del 13 febbraio
Svizzera
1 gior
Pochissime le morti fra i vaccinati
A dirlo l’Ufficio federale della sanità pubblica. In quasi 9 decessi su 10 le vittime non erano state completamente vaccinate
Svizzera
1 gior
In Svizzera 23’888 nuovi casi di Covid nel weekend
Nelle ultime 72 ore si registrano anche 39 nuovi decessi e 181 ricoveri in ospedale
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile