laRegione
registrazione-dei-clienti-in-bar-e-ristoranti-ok-da-mister-dati
Ti-Press
Svizzera
28.05.20 - 15:380

Registrazione dei clienti in bar e ristoranti, ok da Mister Dati

L'incaricato federale della protezione dati Adrian Lobsiger giudica proporzionato quanto il Consiglio federale chiede dal prossimo 6 giugno

L'incaricato federale della protezione dati Adrian Lobsiger ha approvato la registrazione, su base volontaria, dell'identità di chi frequenta bar e ristoranti, che il Consiglio federale prevede di introdurre dal 6 giugno.

Tre settimane fa "Mister dati" aveva posto un veto all'obbligo voluto dall'esecutivo di una registrazione generale di tutti gli avventori, sottolineando che non c'è una base legale per imporre agli esercenti controlli di identità generali sulla clientela. Ora l'obbligo di fornire i dati di contatto sussiste solo se le misure di protezione non sono rispettate oppure se si è in un gruppo di più di quattro persone.

Le misure

Ieri il Consiglio federale ha annunciato che dal 6 giugno sarà abrogato il divieto per i ristoranti di accogliere gruppi di più di quattro persone. Saranno inoltre di nuovo permesse attività come il biliardo e la musica dal vivo. I locali dovranno chiudere entro mezzanotte e garantire la ricostruzione dei contatti. Le ordinazioni dovranno essere consumate ancora esclusivamente stando seduti. Per i gruppi di cinque o più persone, almeno una deve lasciare i propri dati di contatto, che devono essere distrutti dopo due settimane.

Anche discoteche e locali notturni dovranno tenere un elenco delle presenze e non potranno permettere più di 300 ingressi per sera. Bisognerà indicare nome e numero di telefono se la regola dei due metri di distanza non può essere osservata per più di quindici minuti.

'Non contestiamo'

Oggi Lobsiger ha dichiarato alla radio Srf che il suo ufficio è d'accordo con le misure, sia dal punto di vista della protezione dei dati che della proporzionalità. "Spetta a noi commentare la liceità e la proporzionalità di questa base giuridica in termini di protezione dei dati, e noi abbiamo accettato di farlo", ha sottolineato. "Il Consiglio federale si è ora assunto una chiara responsabilità politica per questo obbligo di raccolta dei dati e, la mia autorità non lo contesta", ha concluso.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
C’è un ‘caso Maurer’ in Consiglio federale?
Maurer in un discorso pubblico ha parlato di fallimento del governo nella crisi-Covid e di leggi scritte dalla task force. Il Ps chiede una presa di posizione
Svizzera
1 ora
‘La Confederazione assuma i danni causati dai lupi’
Il Consiglio nazionale ha accolto una mozione di Fabio Regazzi (Centro) che chiede di correggere una ripartizione dei costi giudicata ‘iniqua’
Svizzera
1 ora
Il Nazionale vuole altri 4 anni di moratoria sugli Ogm
Netta maggioranza alla Camera del popolo a favore di un’agricoltura senza organismi geneticamente modificati fino al 2025
Svizzera
3 ore
In Svizzera 1’632 contagi, in calo i ricoveri
Continua a scendere l’incidenza, mentre l’occupazione Covid in cure intense resta sotto il 30% per il terzo giorno di fila. 5 i decessi segnalati
Svizzera
5 ore
In Svizzera la pandemia sta frenando, meno contagi e ricoveri
I casi registrati calano di quasi un terzo su base settimanale. In Ticino si registra l’incidenza minore, con 49 casi settimanali ogni 100’000 abitanti
Svizzera
5 ore
Cure intense e triage, peseranno anche sforzi richiesti e durata
L’Accademia svizzera delle scienze mediche (Assm) ha aggiornato le linee guida per le scelte da parte dei sanitari in caso di sovraccarico dei reparti
Svizzera
6 ore
Marchesi: ‘Via il divieto di gare automobilistiche in circuito’
Il Consigliere nazionale Piero Marchesi ha depositato un’iniziativa parlamentare. Il divieto risale al 1955 in seguito al grave incidente a Le Mans
Svizzera
6 ore
Dai cantoni grandi sforzi per aumentare le vaccinazioni
Squadre mobili, ‘vaxbus’ e campagne mirate: molte le strategie messe in atto. Dopo le vacanze estive il numero di vaccinazioni è tornato ad aumentare
Svizzera
7 ore
Oltre il 17% degli alunni svizzeri è in sovrappeso
Lo rivela uno studio di Promozione Salute Svizzera su 29’000 alunni di nove cantoni, fra cui i Grigioni, e quattro città. Pesano nazionalità ed estrazione sociale
Svizzera
7 ore
80 milioni allo sport, dentro ‘Velodromo Ticino’ e Pse luganese
Unanimità agli Stati sul credito per la promozione dello sport in Svizzera per il periodo 2022-2027, in cui sono inclusi i due progetti ticinesi
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile