laRegione
KOZLOV S. (USA)
1
STRICKER D. (SUI)
0
2 set
(6-4 : 4-5)
KOZLOV S. (USA)
1
STRICKER D. (SUI)
0
2 set
(6-4 : 4-5)
vietato-festeggiare-i-giochi-al-tempo-del-covid
TOKYO 2020
20.07.21 - 12:030
Aggiornamento : 14:32

Vietato festeggiare: i Giochi al tempo del Covid

Proibiti baci, abbracci, canti, incitamenti e alcool in compagnia E non ci sarà nemmeno il pubblico. Saranno le Olimpiadi più strane della storia

Pochi spettatori, niente festeggiamenti, niente applausi e abbracci: le Olimpiadi di Tokyo (23 luglio - 8 agosto) si preannunciano molto speciali a causa della persistente pandemia di Covid-19. Ecco le principali differenze rispetto ai precedenti giochi olimpici.

Cerimonie sobrie

Le cerimonie di apertura di Rio 2016, Londra 2012 e Pechino 2008 avevano abbagliato il mondo con il loro splendore, gli impressionanti effetti speciali e le coreografie capaci di coinvolgere migliaia di partecipanti. La cerimonia di apertura dei Giochi di Tokyo sarà “più semplice e sobria”, sia per ridurre il rischio di infezione, sia per essere “in sintonia con la situazione” che rimane difficile in tutto il mondo.

Le cerimonie di apertura e chiusura avranno un tono cupo per rendere omaggio ai milioni di morti legati al coronavirus in tutto il mondo, così come alle vittime del triplo disastro del 2011 nel nord-est del Giappone (terremoto, tsunami e incidente nucleare di Fukushima).

Soprattutto, si svolgeranno davanti a pochissimi spettatori: meno di 1’000 persone selezionate (funzionari olimpici, funzionari giapponesi, dignitari stranieri, sponsor, ecc.) dovrebbero partecipare alla cerimonia di venerdì nel nuovo stadio olimpico di Tokyo. Inoltre, il numero di atleti previsti per la sfilata dovrebbe essere dimezzato a circa 6’000.

Niente abbracci o baci

I campioni olimpici non saranno in grado di baciare le loro medaglie, in quanto sul podio saranno tenuti a indossare le mascherine. E lo dovranno fare in ogni momento, eccetto durante le gare e gli allenamenti. 

Altro duro colpo per media e fotografi alla ricerca dello scatto denso di emozioni, gli atleti, quando non saranno impegnati nelle competizioni, dovranno mantenere una distanza di due metri tra di loro. Abbracci e baci saranno quindi vietati.

Pubblico centellinato

Prima dello scoppio della pandemia, il Giappone si fregava le mani, scommettendo su un massiccio afflusso di spettatori e turisti stranieri durante e dopo i Giochi. Ma dalla primavera 2020, il paese ha praticamente chiuso le frontiere ai visitatori a causa dei rischi per la salute, e nel marzo di quest’anno gli organizzatori hanno deciso di rinunciare ad accogliere gli spettatori stranieri. Poi, a inizio luglio, di fronte all'emergere di una nuova ondata di malattie infettive, è stato deciso che i Giochi si disputeranno praticamente a porte chiuse.

Anche il numero di persone che arriveranno in Giappone per i Giochi olimpici e paralimpici è stato drasticamente ridotto, a circa 68’000 (tra atleti, staff, funzionari, personale di supporto e media), rispetto alle 200’000 inizialmente previste.

Gli atleti non saranno autorizzati a visitare il Giappone e dovranno rimanere nel Villaggio olimpico quando non saranno impegnati nelle rispettive sedi di competizione.

Nessun canto o incitamento

Al pubblico autorizzato ad assistere ad alcune competizioni fuori Tokyo, sarà chiesto di evitare di cantare e tifare, per evitare l’emissione di droplet. Gli organizzatori hanno invitato gli spettatori a “sentire la gioia nei loro cuori”.

In nome della sicurezza contro il virus, durante i Giochi “l'atmosfera di festa dovrà essere soppressa”, aveva affermato a giugno il presidente del comitato organizzatore giapponese, Seiko Hashimoto. Ciò nonostante, effetti sonori adattati a ogni singola disciplina saranno trasmessi utilizzando il “sound” delle precedenti edizioni.

Pene per i trasgressori

Gli atleti saranno sottoposti quotidianamente a test anti-Covid e sarà chiesto loro di ridurre al minimo le interazioni fisiche con gli altri. La distribuzione di 160’000 preservativi agli atleti – una tradizione olimpica dai Giochi di Seoul 1988 per promuovere la lotta contro le malattie sessualmente trasmissibili – è stata mantenuta, ma avrà luogo solo alla fine del soggiorno dell’atleta nel Villaggio. All'interno del quale, riunioni e feste sono teoricamente vietate, compreso il consumo di alcol in gruppo. Qualsiasi partecipante – sportivo o altro – che violi le restrizioni dovrà affrontare possibili sanzioni, tra cui la squalifica e l'espulsione dal Giappone.

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
1 ora
Le ragazze svizzere ai Giochi senza la loro stella. Per ora
Valori limite per entrare in Cina: Alina Müller e Sinjia Leemann incrociano le dita e vanno in isolamento. Weibel: ‘Fiduciosi della strategia adottata’
Tennis
1 ora
Medvedev firma l’impresa a Melbourne: è semifinale
Sotto di due set contro Aguer-Aliassine, il russo ribalta la partita e stacca il biglietto per il penultimo atto degli Australian Open
Hockey
3 ore
Hedlund e il suo staff non si muovono da Rapperswil
Confermata in blocco la guida tecnica dei sangallesi. Che resterà (almeno) fino al termine della stagione 2023/24
Sci
5 ore
Michelle Gisin dice no a Garmisch-Partenkirchen
Terza defezione di lusso, nel clan rossocrociato, per le ultime gare di Coppa del mondo prima della partenza per Pechino
Calcio
6 ore
L’Fc Lugano ha di nuovo un presidente, sarà Philippe Regazzoni
Classe ‘69, Regazzoni è attinente di Balerna ma residente a Küssnacht e da 25 anni è attivo nell’ambito assicurativo.
Calcio
11 ore
Da Lima a Yaoundé, quante tragedie legate al calcio
Disordini tra tifosi, strutture fatiscenti, sicurezza e forze dell’ordine inadeguate, fatalità: il dramma in Camerun è solo l’ultimo di una lunga lista
Hockey
19 ore
Ambrì sconfitto a Zurigo con onore e ripreso dal Berna
I Lions fanno la differenza nell’ultimo periodo dopo l’1-1 al termine dei primi due tempi. In classifica i leventinesi cedono agli Orsi il decimo posto.
Hockey
19 ore
A Zugo un martedì pazzo, che al Lugano frutta un punto
Serata incredibile alla BossardArena, in cui succede di tutto, decisa da Hansson al supplementare. Con i bianconeri che, però, perdono Schlegel
Sci
19 ore
A Schladming 7 elvetici a punti, ma lontani da Linus Strasser
Il tedesco si impone nello slalom sulla Planai precedendo il norvegese McGrath e l’austriaco Feller. Tanguy Nef (decimo) miglior rossocrociato.
Calcio
19 ore
Roy Hodgson ci ripensa: dovrà salvare il Watford
A 74 anni e 188 giorni l’ex selezionatore della Svizzera prende il posto dell’esonerato Claudio Raineri e diventa il più anziano allenatore della Premier.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile