laRegione
04.12.22 - 20:01
Aggiornamento: 20:58

La domenica incorona Corine Suter. Per due centesimi

Terza gara nel weekend canadese, terzo podio per la ventottenne svittese. Poca fortuna invece per Lara, fuori dai giochi proprio mentre stava spingendo

la-domenica-incorona-corine-suter-per-due-centesimi
Un sorriso grande così

Diciottesima venerdì e tredicesima sabato nelle due libere sulle nevi di Lake Louise, di domenica, nel superG che chiude il trittico della velocità canadese prima del ritorno in Europa, Lara Gut-Behrami stavolta è costretta a dire addio ai sogni di gloria ancor prima di arrivare al traguardo. Nonostatnte l’ottimo avvio, in una disciplina sulla carta più congeniale alla ticinese, che infatti nella parte alta del tracciato riesce a confezionare un vantaggio di 0’’46 sulla migliore delle atlete scese prima di lei, l’italiana Elena Curtoni. Purtoppo, però, per la trentunenne di Comano l’avventura prima che potesse arrivare il secondo rilevamento cronometrico, con Lara che dà l’impressione di essere un po’ bassa di linea facendosi sorprendere da un dosso, ciò che le impedirà di arrivare alla porta successiva, e la parolaccia urlata in mondovisione la dice lunga sulla sua comprensibilissima frustrazione.

Frustrazione che, invece, non sembra davvero conoscere la svittese Corinne Suter, sempre a suo agio nel weekend sul pendio dell’Alberta. Seconda e terza nelle due libere, nel superG domenicale la ventottenne svittese si rende autrice di un recupero prodigioso sulla norvegese Ragnhild Mowinckel che a quel punto si trova al comando: in ritardo di ventun centesimi a metà tracciato, la Suter piazza l’affondo decisivo nel terzo settore (+0’’34), arrivando al traguardo con un margine di sedici centesimi. L’unica che riesce davvero a insidiare il primato dell’elvetica è l’austriaca Cornelia Hütter, che a sua volta aveva già mostrato tutta la sua disinvoltura sulla pista di Lake Louise, che con il pettorale numero 20 la fa rimanere sul fiato sospeso sino al termine, mancando il sorpasso per due soli centesimi.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
6 ore
Maxim Noreau finisce sui francobolli. In Sierra Leone
Il difensore canadese ex Ambrì ha la sua faccia su un bollo da cinquanta centesimi in Africa. ‘Perché? Davvero non lo so, ma nessuno mi ha chiesto nulla’
Atletica
7 ore
In Polonia gli elvetici fanno la loro bella figura
A Torun, nel meeting valido per l’Indoor Gold Tour, Ditaji Kambundji centra il limite per gli Europei, mentre Elmer firma il miglior tempo della carriera
Calcio
8 ore
Mondiale per club, è il Real il secondo finalista
Gli spagnoli sconfiggono gli egiziani dell’Al Ahly grazie alle reti di Vinicius Junior, Valverde e – nei minuti di recupero – Rodrygo e Arribas
SCI ALPINO
9 ore
A soli 37 anni si è spenta Elena Fanchini
Malata da tempo, la sorella maggiore di Nadia si è dovuta arrendere a una recidiva del tumore ed è morta nella sua casa in provincia di Brescia
Formula 1
10 ore
Nessun bavaglio nel Circus. ‘Oguno può dire ciò che pensa’
In un’intervista al britannico The Guardian, Stefano Domenicali si schiera a favore della libertà d’espressione dei piloti, invitando la Fia a chiarire
Sci
11 ore
Lo scettro di Lara raccolto da Marta Bassino
Nel superG iridato, la ticinese detentrice del titolo chiude solo sesta. Giovedì tocca ai maschi, con Marco Odermatt in pole position
Tennis
12 ore
Abu Dhabi, Belinda ai quarti senza soffrire
La sangallese, numero nove al mondo, non incontra alcuna difficoltà nel superare l’ucraina Marta Kostjuk (numero 57 Wta), battuta 6-4 7-5
Ciclismo
13 ore
Il Velo Club Mendrisio fra tradizione e sfide del presente
Il presidente Alfredo Maranesi: ’Ormai ci sono pochissime gare, la stampa si interessa sempre meno, e di conseguenza fatichiamo a trovare sponsor’
Hockey
14 ore
Giovane, inesperta Svizzera. ‘Spero che (i club) apprezzino’
A Zurigo la Nazionale di Fischer si prepara ad affrontare la Finlandia con qualche artista in meno del solito. ‘Forechecking aggressivo e più semplicità’
Altri sport
14 ore
Sgambetto riuscito, il Biasca sale a quota 22 punti
Continua la serie positiva dei rivieraschi, che confermano di avere la difesa più solida del campionato e mettono sotto anche il temibile Ginevra
© Regiopress, All rights reserved