laRegione
GOLUBIC V./NICULESCU M.
2
CHRISTIAN K./SANTAMARIA S.
1
fine
(5-7 : 6-1 : 10-7)
02.12.22 - 18:21
Aggiornamento: 18:43

L’Uruguay batte il Ghana 2-0, ma non basta

La sconfitta del Portogallo contro la Corea permette agli asiatici di superare la Celeste a livello di gol segnati

l-uruguay-batte-il-ghana-2-0-ma-non-basta

Ghana e Uruguay si ritrovavano di fronte ai Mondiali dopo il famoso quarto di finale di Soweto del 2010, quando a qualificarsi in modo rocambolesco furono i sudamericani, soprattutto per via di un rigore sbagliato dagli africani ormai a tempo scaduto. E un rigore fondamentale i ghanesi lo hanno fallito anche stavolta (fallo del portiere Rochet su Kudus) con André Ayew quando si era ancora sullo 0-0 (17’). Esaltati dalla parata provvidenziale di Rochet, gli uruguagi dapprima vanno vicini al gol con Nuñez, il cui tiro scavalca il portiere Ati-Zigi ma viene fermato sulla linea da un difensore. La rete sudamericana – la prima a questo Mondiale – ad ogni modo è nell’aria: al 26’, dopo una palla rubata a centrocampo, ci prova dapprima Suarez, Ati-Zigi devia, ma la palla giunge a De Arrascaeta (gioiello del Flamengo), che insacca di testa da mezzo metro. Il secondo gol porta di nuovo la firma di De Arrascaeta che – dopo una pregevole serie di cambi fra Pellistri, Nuñez e Suarez – di destro mette la palla dove il portiere del Ghana (e del San Gallo) non può arrivare.

La qualificazione per l’Uruguay pare ormai cosa fatta, il Ghana fa poco infatti per recuperare e, dall’altro campo, giungono notizie confortanti: il Portogallo – benché schieri tutte le riserve – infatti è in vantaggio. Ma poi le cose cambiano, perché la Corea del Sud dapprima riesce a pareggiare e poi, addirittura, si porta in vantaggio. A questo punto, l’Uruguay in classifica è raggiunto a quota 4 punti e, cosa più grave, è messo peggio dei coreani nella differenza-reti (pari, ma gli asiatici hanno segnato più gol). Serve assolutamente un’altra rete, ma il Ghana – che cerca vendetta 12 anni dopo la delusione sudafricana – pur non avendo nulla da perdere o da guadagnare, non molla neanche un centimetro. E così, pur vincendo, la Celeste è eliminata.

Ghana - Uruguay 0-2 (0-2)

Al-Janoub Stadium, Al-Wakrah. 43’443 spettatori.

Arbitro: Siebert (GER).

Reti: 26’ De Arrascaeta 0-1. 32’ De Arrascaeta 0-2.

Ghana: Ati Zigi; Seidu, Amartey, Salisu, Baba; Partey; Abdul Samed (73’ Kyereh); Kudus (98’ Fatawu), André Ayew (46’ Bukari), Jordan Ayew (46’ Sulemana); Williams (72’ Semenyo).

Uruguay: Rochet; Varela, Gimenez, Coates, Olivera; De Arrascaeta (80’ Canobbio), Bentancur (34’ Vecino), Valverde; Pellistri (66’ De la Cruz), Suarez (66’ Cavani), Nuñez (80’ Gomez).

Ammoniti: 20’ Nuñez. 60’ Suarez. 86’ Sulemana. 87’ Coates. 99’ Seidu. 100’ Cavani. 100’ Gimenez.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Calcio
3 ore
Joaquin Ardaiz in prestito al Winterthur
Il 24enne uruguaiano lascia il Lucerna dopo mezzo campionato e un solo gol
pallanuoto
4 ore
I Lugano Sharks a Basilea per i quarti di Coppa svizzera
Venerdì all’Eglisee gli uomini di Jonathan Del Galdo vogliono dar seguito al successo sullo Sciaffusa e qualificarsi per il final four
Calcio
4 ore
Varane non vestirà più la maglia ‘Bleu’
Il difensore centrale della Francia ha deciso di lasciare la Nazionale dopo 93 presenze e un titolo mondiale
TENNIS
4 ore
Marc-Andrea Hüsler aprirà le danze in Coppa Davis
Sarà lo zurighese a disputare la prima partita della sfida tra Germania e Svizzera. Nella seconda scenderà in campo Stan Wawrinka
SCI ALPINO
4 ore
Lucas Braathen operato di appendicite, addio Mondiali
Il 22enne norvegese ben difficilmente sarà ristabilito per il gigante (17 febbraio) e lo slalom (19 febbraio) della rassegna al via lunedì a Courchevel
BASKET
19 ore
La Sam domina il Neuchâtel, i Tigers resistono un tempo al Vevey
Una vittoria e una sconfitta nel turno infrasettimanale. Decisivi due parziali: la Spinelli piazza un 32-0, il Lugano incassa un 10-29
hockey
21 ore
‘Sono sorpreso, contento e orgoglioso’
Grande onore per il linesman Eric Cattaneo, scelto per la finale di Champions: ‘Rispetto al campionato non c’è la stessa conoscenza con i giocatori’
Rugby
22 ore
Sergio Parisse lascia il rugby: è nel XV ideale di ogni tempo
L’ex capitano della nazionale italiana si ritirerà a giugno. Con lui, nel team migliore di sempre secondo ‘PlanetRugby’, anche il compagno Castrogiovanni
pugilato
1 gior
Tiago Pugno diventa professionista
Il 30enne pugile ticinese è ora alla ricerca di risorse economiche per lanciare al meglio la seconda parte di carriera
TENNIS
1 gior
La Svizzera sfida la Germania con un Wawrinka nel motore
Coppa Davis, da venerdì a domenica a Treviri affronta la squadra del campione olimpico Alexander Zverev
© Regiopress, All rights reserved