laRegione
09.02.22 - 17:03

Lugano, Croci-Torti deve reinventarsi la difesa

Hajrizi è squalificato, Maric infortunato, Ziegler in dubbio. Per la sfida di Coppa contro il Thun da valutare anche le condizioni di Mattia Bottani

lugano-croci-torti-deve-reinventarsi-la-difesa

Hajrizi è squalificato, Maric è infortunato, mentre le condizioni di Ziegler verranno valutate domani. A Thun Mattia Croci-Torti potrebbe ritrovarsi senza la difesa titolare di domenica contro il Lucerna. Con un reparto, quindi, da reinventare. Da valutare anche le non perfette condizioni di Bottani. «Siamo un attimo sul chi va là – spiega il tecnico bianconero, costretto a ritardare le ultime scelte di uomini e tattiche – in vista della trasferta di domani. Più che la tattica e la condizione fisica – ricorda però il Crus – conterà l’aspetto mentale. Non fasciamoci la testa. Rüegg potrebbe debuttare da titolare. Se tre dei nostri pilastri vengono a mancare, sui quattro che abbiamo, ci dobbiamo inventare qualcosa, ma non sono preoccupato. Altre volte abbiamo giocato a quattro in fase difensiva, modificando quella offensiva. Contro l’Yb, per esempio. Ciò che più conta è il modo in cui li attaccheremo. È una contesa nella quale dobbiamo pensare di aggredirli, sono comunque una squadra di categoria inferiore e dobbiamo cercare di fare loro il più male possibile».

«Non giocheremo una partita normale, ho cercato di farlo capire alla squadra. La storia del club vuole che questo sia uno scontro diverso dagli altri, non possiamo nasconderci. Sono uscite tutte le squadre più avanti di noi in classifica, tuttavia sappiamo bene quante insidie ci siano in una partita del genere. Ci ricordiamo quanto abbiamo sofferto a Neuchâtel e abbiamo visto chi ha già lasciato le penne a Thun (Grasshopper e Servette, ndr). Non sottovaluteremo di certo l’avversario, su quel campo abbiamo sempre faticato. Il Thun dispone di molti elementi che hanno giocato in Super League: Gerndt, ma anche i vari Sutter, Castroman, Karlen, Bürki, e altri ancora. Affrontiamo una squadra tosta, ci prendiamo il ruolo di favoriti però sappiamo che dobbiamo avere la testa di chi è conscio di quale battaglia andrà a combattere. Ci assumiamo le nostre responsabilità, ma non possiamo non ricordare quanto ci abbia fatto male la sconfitta di tre anni or sono sullo stesso campo e sempre ai quarti di finale. Siamo coscienti del fatto che non possiamo impattare il confronto in maniera debole, bensì dobbiamo essere aggressivi e più forti di quello che pensano. Conosco a meraviglia il loro allenatore Carlos Bernegger, so che è speciale nel motivare i giocatori. L’ho conosciuto, so quanto possa dare a livello emozionale. Devo essere altrettanto bravo nel motivare i miei ragazzi affinché approccino la partita in maniera decisa».

Il terreno sintetico presuppone un approccio diverso alla partita. «C’è sintetico e sintetico. Cambia anche il modo di prepararsi: a Neuchâtel non lo bagnano, a Berna invece irrorano abbondantemente prima e durante e diventa scivoloso. Nei primi minuti di gioco l’adattamento è mentale e tecnico. Come allenatore chiedo ai ragazzi di non rischiare giocate nei primi minuti, ma di provare passaggi facili per ricavare fiducia e conoscere le condizioni. Sono piccole cose che bisogna chiedere alla squadra per ridurre al minimo il rischio di palle perse».

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Qatar 2022
5 ore
Shaqiri: ‘Dobbiamo solo chiedere scusa alla gente’
Enorme la delusione rossocrociata al termine di una gara in cui nulla ha funzionato come ci si attendeva
gallery
Qatar 2022
7 ore
Che umiliazione
La Svizzera non è pervenuta e con il Portogallo viene rispedita a casa con un pesantissimo 6-1
QATAR 2022
9 ore
I rigori mandano il Marocco in Paradiso e la Spagna a casa
Gli africani per la prima volta ai quarti di finale dopo una partita difensiva. Gli iberici deludenti e senza idee sbagliano tre volte dal dischetto
Angolo Bocce
12 ore
Alessandro Eichenberger e Aramis Gianinazzi vincono in Austria
La giovane coppia dell’Ideal di Coldrerio si è imposta nel torneo internazionale di Hard, contro i chiassesi Peschiera e Dalle Fratte
Hockey
13 ore
Qualche settimana d’assenza per Kostner e Kneubuehler
Contro il Rapperswil i due hanno subito una contusione alla spalla sinistra, rispettivamente un infortunio muscolare al torace
COSE DELL'ALTRO MONDO
14 ore
Mr. Irrilevant, anche gli ultimi hanno il loro giorno di gloria
Scelto quale 262° giocatore al draft 2022, Brock Purdy è salito agli onori della cronaca con San Francisco. Ma nella Nfl la carriera è molto breve
TIRI LIBERI
14 ore
I progetti del basket svizzero sembrano usciti da un incubo
Dall’assurdità di una fase a orologio basata sulla classifica della scorsa stagione a una Coppa Svizzera che produce palestre vuote
CALCIO
16 ore
Fissata la prima amichevole, sabato il Lugano ospita il Monza
La compagine di Serie A a Cornaredo dalle 14. Oggi l’inizio della prevendita (agibili solo tribuna principale e spalti)
Qatar 2022
1 gior
L’arte del pallone: il Brasile non dà scampo alla Corea
Primo tempo a passo di danza in un lunedì senza storia, con la selezione di Tite che liquida la pratica degli ottavi segnando quattro gol
HOCKEY
1 gior
L’ipocrisia dell’ibrido. Mottis: ‘Che formazione sia’
L’inverno rigido di una Swiss League che attende di conoscere il proprio destino dopo aver sopravvalutato se stessa. ‘Quei 400 mila franchi ora mancano’
© Regiopress, All rights reserved