laRegione
le-squadre-italiane-si-ritirano-dalla-super-lega-non-dall-idea
CALCIO
21.04.21 - 15:24
Aggiornamento: 17:14

Le squadre italiane si ritirano dalla Super Lega, non dall'idea

Juventus, Milan e Inter hanno fatto sapere di non ritenere attuabile il progetto presentato domenica, ma di continuare a lavorare per il cambiamento

Dopo i sei club inglesi, anche i tre italiani coinvolti nella Super Lega hanno abbandonato il progetto, malgrado Juventus, Milan e Inter continuino a sostenere la necessità di un cambiamento nel calcio mondiale.

La Juventus, guidata da Andrea Agnelli, uno dei principali istigatori del progetto insieme al boss del Real Madrid Florentino Perez, ha ammesso che la competizione è ora “improbabile” che veda la luce del giorno “nella forma in cui è stato originariamente concepito” dopo che quasi tutti i 12 club coinvolti si sono chiamati fuori.

Tuttavia, la Juve ha detto in un comunicato che rimane “convinta della solidità dei presupposti sportivi, commerciali e legali” del progetto. Ha aggiunto che rimane “impegnata a costruire un valore a lungo termine per il club e per il movimento calcistico nel suo complesso”.

In un'intervista pubblicata mercoledì da La Repubblica, ma rilasciata prima dell'annuncio del ritiro inglese, il presidente della Juventus aveva continuato a sostenere il progetto: “Il calcio non è più un gioco, ma un settore industriale e ha bisogno di stabilità”.

Ma questa mattina ha ammesso che la Super League non esisterebbe più senza i club inglesi, mentre il titolo della Juve è sceso del 12% alla borsa di Milano.

Come la Juve, il Milan non ha annunciato formalmente il suo ritiro, ma ha riconosciuto il rifiuto unanime dei tifosi. “Le voci e le preoccupazioni dei tifosi di tutto il mondo in relazione al progetto Super League sono state forti e chiare e il nostro club deve rimanere sensibile e attento all'opinione di chi ama questo meraviglioso sport”, ha spiegato il club rossonero. Per questo motivo, il Milan, controllato dal 2018 dal fondo d'investimento americano Elliott, crede che “l'evoluzione è necessaria per progredire”. Continueremo ad essere attivamente coinvolti nella definizione di un modello sostenibile per il mondo del calcio”, ha aggiunto.

Anche l'Inter non ha rinunciato alla volontà di riformare il calcio nonostante il ritiro dal progetto: “L'Inter crede che il calcio, come ogni impresa, debba cercare di migliorare costantemente le sue competizioni, per continuare a regalare emozioni ai tifosi di tutto il mondo, in un quadro di sostenibilità finanziaria – ha scritto il club nerazzurro, che è di proprietà del gruppo cinese Suning –. Con questa visione, continueremo a lavorare con le istituzioni e tutte le parti interessate”, ha aggiunto.

Solo Barcellona e Real Madrid rimangono ufficialmente ancorate al progetto annunciato domenica sera e che mira a sostituire la Champions League. Il club catalano ha però subito affermato che a decidere saranno i soci del club.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cambiamento inter juventus milan super lega
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
mountain bike
10 ore
Filippo Colombo splendido secondo a Mont Ste. Anne
Il ticinese si arrende soltanto al francese Titouan Carod. Nino Schurter è sesto. Tra le donne successo di Jolanda Neff.
gallery
la ricorrenza
12 ore
Con il parkour ‘da diciotto a ottantacinque sport’
Gioventù e Sport celebra il cinquantesimo anniversario organizzando a Tenero un campo per settecento giovani e inaugurando una nuova disciplina
CALCIO
14 ore
Europa o Super League, la musica non cambia
A quattro giorni dalla sconfitta contro il Beer Sheva, il Lugano cede a Cornaredo anche contro il Lucerna
calcio
16 ore
Il Bellinzona espugna il Principato
A Vaduz Pollero regala i tre punti ai granata, che riscattano così la sconfitta casalinga contro lo Stade Losanna
MOTOMONDIALE
17 ore
Bagnaia trionfa in Inghilterra
A Silverstone, Pecco ha preceduto Viñales e Miller. Ottavo Quartararo, fuori Zarco
calcio
2 gior
‘Un piacere affrontare ricordi e amici’
Il Vaduz di Alessandro Mangiarratti accoglie il Bellinzona. ‘Diversi tifosi mi hanno scritto che verranno a vedere la partita’
BASEBALL
2 gior
Consigli per gli acquisti? Una figurina da sette milioni
Una foto del 1909 di Honus Wagner, l’Olandese volante, stella del baseball d’inizio Novecento, venduta a 7,5 milioni di dollari. ‘È arte, è storia!’
CICLISMO
2 gior
Dylan Teuns fa le valigie: subito alla Israel-Premier Tech
Vincitore della Freccia vallone ad aprile, il trentenne belga cambia squadra a stagione in corso, in partenza dalla Bahrain-Victorius
KARATE
2 gior
Il Ticino fa la sua parte agli Europei in Olanda
A Hertogenbosch i karateka rossocrociati si mettono in luce: ben quindici le medaglie conquistate, sinonimo di sesto posto nel medagliere
Calcio
2 gior
‘Così tante partite? Per me è bello’
Un carico Jonathan Sabbatini, lancia la sfida al Lucerna. Con un paio di correzioni da applicare rispetto alla partita di Conference League
© Regiopress, All rights reserved