laRegione
basket
20.04.21 - 14:30

Spinelli Massagno a Ginevra in cerca del colpaccio

La gara di domani dirà se la sconfitta con l'Olympic è frutto di una giornata storia o se la Sam sia in calo

di Dario Bernasconi
spinelli-massagno-a-ginevra-in-cerca-del-colpaccio
Ti-Press
Gubitosa, allenatore della Spinelli Massagno

Domani a Ginevra la Spinelli cerca il colpaccio, che le permetterebbe di agganciare i Lions, sebbene questi abbiano una partita in meno. Anche perdendo, il secondo posto dovrebbe essere alla portata dei ragazzi di Gubitosa, quando giocheranno l’ultima gara a Monthey il primo maggio. Al di là dei calcoli, la gara di domani ci dirà se lo scivolone contro l’Olympic sia stato frutto di una giornata gestita male, o se effettivamente Massagno è in calo di rendimento.

Dal canto suo Ginevra è la squadra con la miglior difesa del campionato: in media 69 punti subiti e 86 punti realizzati. La Spinelli fa meglio di tutte in attacco, con 87,5 punti di media (ma 76,5 subiti). Le cifre parlano, però non dicono tutto; perché sono gli scontri diretti quelli un po’ più significativi. Ogni gara ha comunque le sue dinamiche, con entrambe vittoriose sul terreno di casa. Per la Spinelli si tratterà di giocarsela con un altro atteggiamento, soprattutto quello mentale e nervoso, lasciando perdere se una decisione arbitrale sia giusta o meno. Sabato contro l’Olympic, la Sam si è persa in questa sfida mentale e ne è uscita con le ossa rotte.

“Spero che la sconfitta contro l’Olympic possa essere un importante segnale per tutti – affermava Gubitosa –; perché se noi perdiamo il filo del gioco, non possiamo essere efficaci. Sappiamo che l’assenza di Marko Mladjan ci toglie una rotazione importante, ma non per questo dobbiamo perdere fiducia nei nostri mezzi.”

Pivot un po’ fuori dal gioco offensivo e latenti in difesa?

“È vero che spesso ci dimentichiamo di servirli sotto le plance, ma spetta anche a loro di posizionarsi in maniera efficace. Sui rimbalzi difensivi devono essere più determinati e non farsi sorprendere, anche se pretendo una difesa più attenta da parte di tutti sui tagliafuori.”

Insomma sarà una gara delicata, che potrebbe essere l’antipasto a una finale dei play off; però con un’attitudine di forza e non di piangistei.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
QATAR 2022
7 ore
Un buon Ambrì cede alla distanza contro gli Zsc Lions
I biancoblù disputano due tempi di buon livello ma sprecano un doppio vantaggio, mentre i padroni di casa si affidano alle fiammate e al powerplay
QATAR 2022
7 ore
Il genio di Messi tiene in vita l’Argentina
Al 69’ una rete da fuori area della Pulce stende il Messico (nel finale il raddoppio di Fernandez). Ma l’Albiceleste ancora non convince
QATAR 2022
10 ore
Doppietta di Mbappé, la Francia è agli ottavi
Battuta una Danimarca che ha saputo rispondere alla strapotenza transalpina, ma che dovrà giocarsi la qualificazione contro l’Australia
QATAR 2022
13 ore
La Polonia vince, l’Arabia Saudita si mangia le mani
La compagine europea in rete con Zielinski e Lewandowski, quella asiatica domina ma sbaglia un rigore con Al Dawsari. Szczesny migliore in campo
QATAR 2022
16 ore
All’Australia basta un gol di Duke
Grazie a una strenua difesa la Nazionale dell’Oceania resiste al tentativo di rimonta di una Tunisia che è quasi fuori dal Mondiale
CURLING
17 ore
Finali stregate, due medaglie d’argento per la Svizzera
Agli Europei di Östersund, Silvana Tirinzoni e compagne battute dalla Danimarca, il team di Yannick Schwaller superato dalla Scozia
Video
Qatar 2022
20 ore
Spogliatoio lasciato come... nuovo: il Giappone incanta
Dai tifosi ai giocatori nipponici il grande senso civico dimostrato nel ripulire spalti e cabine prima e dopo la vittoria contro la Germania
i mondiali dal divano
1 gior
Ipercinetico Armando: fenomenologia di un telecronista
Fra metafore, immagini, neologismi e modi di dire, Ceroni tramanda ai posteri un modo di fare giornalismo sportivo singolare e (forse) sottovalutato
il dopopartita
1 gior
Sarebbe servita una terza fase ‘e più velocità’
Dopo quattro vittorie di fila e una buona prima metà di gara, il Lugano ritorna a perdere a Friborgo. Marco Müller: ‘Entrambe le squadre brave in difesa’.
IL DOPOPARTITA
1 gior
Il ritorno della sconfitta. ‘Avessimo dato il 5% in più...’
Johnny Kneubuehler e un venerdì a secco di gol e di punti, con il portiere del Bienne Harri Säteri assoluto protagonista. ‘È frustrante perdere così”
© Regiopress, All rights reserved