laRegione
giovani-e-pandemia-descritti-come-irresponsabili
25.04.22 - 05:30
Aggiornamento: 14:13

Giovani e pandemia, ‘descritti come irresponsabili’

Da uno studio di Usi e Zhaw sugli ultimi due anni emerge un sentimento di ingiustizia. Giovani protagonisti anche a Moleno e a Lugano

Quello tra giovani e pandemia è un binomio di cui abbiamo sentito parlare a più riprese negli ultimi due anni. Da un progetto di ricerca comune tra Università della Svizzera Italiana (Usi) e Università di scienze applicate di Zurigo (Zhaw) emerge che i giovani si lamentano di esser stati ritenuti i responsabili della trasmissione del virus. E c’è anche una diffidenza verso le comunicazioni non ufficiali. Le spiegazioni di Suzanne Suggs, docente di social markenting all’Usi e ricercatrice del progetto.

Quelli previsti a Moleno il 17 e 18 giugno saranno due giorni di musica e spettacoli teatrali all’insegna del divertimento e della spensieratezza. Il presidente del circolo ricreativo di Moleno Francesco Berta presenta il ‘Mòlòn Mia Festival’ che si terrà nella corte medievale. A farsi promotore dell’evento è stato un gruppo di giovani.

A Lugano è stato varato il ‘Progetto Foce’. La nuova iniziativa preventiva è stata voluta dalla Città per prevenire la violenza giovanile e altre forme di disagio legate alla movida. I venerdì e sabato sera fino a fine agosto saranno coperti da quattordici operatori sociali. Le spiegazioni del capodicastero Socialità Lorenzo Quadri e della coordinatrice del Servizio di prossimità della Città Stefanie Monastero.

Il festival Generando, evento che ha come scopo quello di favorire un dialogo sul tema del genere, propone ‘Due passi per crescere’. Venerdì 29 aprile al Campus Supsi di Viganello ci sarà una conferenza, mentre il 30 aprile a Mendrisio ci sarà un atelier. Ne parliamo con Chiara Spata, attivista per i diritti umani e organizzatrice dell’evento con Porpora Marcasciano.

Nel suo commento odierno, Aldo Sofia si sofferma sulla conferma del presidente francese Emmanuel Macron, confermato all’Eliseo dopo un quinquennio per nulla facile. Durante il voto di ieri ha battuto il populismo e anche Putin.

Buona lettura e buon inizio settimana.

Leggi anche:

Due giorni di musica, teatro e divertimento a Moleno

Lugano, via al Progetto Foce: ‘Prevenire la violenza giovanile’

Crescere oltre i generi

Battuto il populismo (e anche Putin)

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
buongiorno giovani lugano moleno newsletter pandemia
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved