laRegione
04.02.22 - 05:30

Due anni di pandemia raccontati da una escort

Da Pechino, dove oggi si aprono le Olimpiadi, ad Ascona, dove la tanto sospirata copertura della Siberia ha fatto un importante passo avanti

due-anni-di-pandemia-raccontati-da-una-escort

L’altro volto della pandemia. Quello meno sotto i riflettori, per forza e per pudore. È quello delle escort, su cui oggi puntiamo i riflettori con il racconto di Camilla (nome ovviamente di fantasia) che sbobina, senza veli, la pellicola di due anni di pandemia visti da chi fa il ‘mestiere’.

La formica rossa di oggi non si è lasciata scappare il lapsus (invero gustoso) del Plr che nel suo comunicato sul superamento dei livelli scolastici pare aver trovato inconsciamente la soluzione alla questione: abolire tout court la scuola media. Ma la formica rossa, che è avveduta, legge fra le righe anche il desiderio del partito...

Ad Ascona, anziché la luce in fondo al tunnel, inizia a vedersi un tetto sopra la testa. Quello della Siberia, dopo che i Comuni della regione hanno dato la loro adesione di principio al progetto per la copertura di pattinaggio. Che potrebbe diventare realtà nel corso del 2023, per un costo stimato in 2,2 milioni di franchi.

Parlando di mountain bike e alpeggi, la revisione della Legge cantonale sui percorsi pedonali e i sentieri ‘escursionistici’ va di traverso all’Unione contadini ticinesi. Se l’aggiornamento è sostenuto dalle quattro Otr cantonali, l’organizzazione mantello critica invece il Dipartimento del territorio per non aver coinvolto e considerato il settore primario e le sue esigenze.

Ufficialmente, il sipario su Pechino 2022 si alzerà oggi alle 13 (ora svizzera). Ma prima che lo sport faccia sentire la sua voce, è stato tutto ciò che ruota attorno a questa edizione a far parlare di sé. Vuoi per la pandemia, vuoi per le rigide misure di sicurezza per contenere al massimo il numero dei contagi. Dopo tanto clamore tutt’attorno, si torna però a puntare i riflettori sullo sport praticato. E alla fine, quando il 20 febbraio calerà il sipario su Pechino 2022 sarà il medagliere a parlare.

A tutti buona lettura!

Leggi anche:

Pandemia e prostituzione: un biennio difficile

Lapsus liberale: chi vuole abolire la scuola media?

Ascona, è a una svolta la copertura della pista della Siberia

Mtb e alpeggi, l’Unione contadini si sdraia sui sentieri

Lontani e contestati, ma pur sempre Giochi olimpici

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved