laRegione
regno-unito-addio-a-geronimo-abbattuto-l-alpaca-contagiato
(Keystone)
31.08.21 - 14:33
Ats, a cura de laRegione

Regno Unito: addio a Geronimo, abbattuto l'alpaca contagiato

Il contagio era ritenuto a rischio diffusione. La petizione al premier Boris Johnson per salvare l'animale aveva raccolto oltre 100'000 firme

Niente da fare un Geronimo, un alpaca risultato positivo alla tubercolosi bovina nel Regno Unito e condannato a essere abbattuto dalle autorità veterinarie britanniche malgrado i ricorsi e le proteste della sua proprietaria e di alcuni ambientalisti che nelle settimane scorse erano arrivati a manifestare in suo favore persino dinanzi Downing Street. L'animale, dopo l'ultimo via libera della magistratura, è andato incontro oggi al suo destino, come riferisce l'agenzia Pa.

A chiudere la partita era stato un secondo test commissionato dal ministero dell'Agricoltura, con conferma del risultato su un contagio ritenuto irrimediabile (e a rischio di diffusione) dagli specialisti.

A inizio agosto Geronimo era diventato una star del web e oltre 100'000 persone avevano firmato una petizione per chiedere addirittura al premier Boris Johnson d'intervenire per salvarlo. Una campagna cui lo stesso padre di Boris Johnson, Stanley Johnson, storico militante ecologista e animalista, aveva (invano) aderito.

La proprietaria dell'alpaca, Helen Macdonald, che ha una laurea in veterinaria e aveva importato l'esemplare dalla Nuova Zelanda, sosteneva che il primo test avesse dato un falso positivo. E ha contestato anche il risultato del secondo. Ma gli esperti del ministero, dell'istituto britannico zooprofilattico e la magistratura le hanno dato torto, e nonostante la sua resistenza passiva alla consegna di Geronimo, sono riusciti in ultimo a far eseguire il 'verdetto'.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alpaca geronimo regno unito
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Curiosità
Curiosità
2 gior
Ponti dorati: 35 milioni per quello di Waterloo dipinto da Monet
Cifra da capogiro per l’opera realizzata nel 1904, partita con un piede d’asta di 20 milioni di sterline. Cinque i privati a contendersela
Curiosità
2 gior
La prima chitarra non si scorda mai: ritrovata 46 anni dopo
Un rocker canadese vola in Giappone per riabbracciare la sua Gretsch, che gli era stata sottratta a Toronto nel 1976
Curiosità
4 gior
Anche il Borscht diventa patrimonio dell’Unesco
Il piatto tipico della cucina ucraina verrà iscritto fra i beni culturali immateriali: chiuso con un anno d’anticipo l’iter avviato nel 2019
Curiosità
6 gior
Battuta all’asta una ciliegia (una sola!) per 282 franchi
Per il loro sapore dolce e la gradevolezza al palato, i frutti della qualità Juno Heart sono ritenuti un articolo da regalo di alta fascia
Curiosità
1 sett
La Torre del Moron perde i pezzi, Mario Botta: ‘Rattristato’
Inaugurata 18 anni fa, perde gli scalini esterni. L’architetto ticinese ricorda di averla disegnata, ma di non averne seguito la costruzione
Curiosità
1 sett
Robot razzista e sessista addestrato sul web
Fa discutere un esperimento condotto negli Stati Uniti, dove un robot ha imparato ad agire secondo stereotipi comuni
Curiosità
1 sett
Il Toblerone verrà prodotto anche in Slovacchia
Secondo la radio Srf, non potrà più essere etichettato come ‘cioccolato al latte svizzero’. Lo spostamento di parte della produzione avverrà a fine 2023.
Curiosità
2 sett
La carta batte il sasso, Maika 1° e Pogacar 2° alla morra cinese
Il due volte vincitore di Tour de France e lo scalatore polacco al Giro di Slovenia, già sicuri della vittoria, si sono giocati il primo posto.
Curiosità
2 sett
Zoo di Berna, parto di alci dopo undici anni
Si tratta di due gemelli che hanno trascorso le prime settimane insieme alla madre in un recinto al riparo dagli sguardi del pubblico.
Curiosità
2 sett
Lunga vita agli iconici panni stesi sui balconi di Napoli
Eliminata dalla bozza del regolamento comunale la parte dedicata al decoro urbano che ne prevedeva il divieto
© Regiopress, All rights reserved