laRegione
12.11.21 - 05:30
Aggiornamento: 14:11

Lombardi, Pelli e la Lugano da bere

La si pensi come si vuole sul Pse, ma l’immagine di due vecchi notabili che ci scommettono sopra casse di champagne non è delle migliori

lombardi-pelli-e-la-lugano-da-bere
(Paramount Pictures)

“Fulvio Pelli sarà sicuramente un buon avvocato in altri campi, ma qui (sui tempi di un piano B per il Polo sportivo in caso di bocciatura alle urne, ndr) la sua infallibilità è stata smentita. Potrei aprire sin d’ora la cassa di champagne scommessa martedì sera con lui, ma preferisco rinunciarvi a favore di un bel sì popolare al Pse il 28 novembre!”. Firmato: il municipale Filippo Lombardi. Sul tema ciascuno è liberissimo di farsi la sua opinione e contestare gli argomenti altrui, ci mancherebbe. Comunque la si pensi, però, non è molto consolante vedere il destino della città in mano a vecchi notabili che non solo ci sbocciano sopra casse di champagne, foss’anche per goliardia, ma sfoggiano i toni e i vezzi di chi non conosce riserbo. Nessun pauperismo, per carità. È che ci viene in mente ‘Una poltrona per due’, quella commediola natalizia in cui due anziani finanzieri rovinano la vita del loro rampollo per una scommessa da un dollaro. E sì che credevamo fosse passata, la Lugano da bere.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Opinioni
IL COMMENTO
2 ore
Animali politici am(m)aliati dall’ambizione
Dopo aver capito da che parte gira il vento con ‘Avanti’, il presidente del Plrt Speziali si è tuffato sulla sua preda: il seggio socialista in governo
IL COMMENTO
1 gior
Granit Xhaka non ha perso la testa
Lo sapevamo tutti che per il ragazzo dalle origini kosovare quella contro la Serbia non è mai una partita qualsiasi
IL COMMENTO
3 gior
Il Covid a Sementina. E nelle altre case anziani del Ticino
Solo i vertici della struttura bellinzonese sono stati rivoltati come un calzino: manca un’analisi generale di quanto accaduto altrove
IL COMMENTO
3 gior
Ischia: lo scempio, i condoni, il disastro
La tragedia di Casamicciola è l’ennesima disgrazia frutto di anni di devastazione del territorio italiano a colpi di abusi edilizi e successivi condoni
IL COMMENTO
4 gior
Materiale infiammabile
I ricordi della sfida fra Svizzera e Serbia del 2018 a Kaliningrad sono ancora freschissimi, su entrambi i fronti
IL COMMENTO
5 gior
Imposta di circolazione, dalla confusione al circo
Il pessimo spettacolo della politica: incapace di trovare un’intesa, ma capace di alimentare confusione. E poi chissà perché le urne vengono disertate...
IL COMMENTO
5 gior
Basso Mendrisiotto, il coraggio di osare
Mentre le istituzioni comunali tentennano, a rompere gli indugi sull’aggregazione è un gruppo di cittadini di Balerna
IL COMMENTO
1 sett
La scintilla e la prateria
Le proteste in Cina rivelano il malcontento per le opprimenti politiche ‘zero Covid’ imposte dal governo, e investono la figura di Xi Jinping
il commento
1 sett
Quel generale senza volto
Arriva l’inverno, con tutti i sottintesi e il peso storico che ha per la Russia, soprattutto durante una guerra
IL COMMENTO
1 sett
Diplomazia in scacco in una guerra che si incancrenisce
Con l’inverno alle porte, non si vede la fine del conflitto in Ucraina. Sia Putin che Zelensky non hanno alcun interesse a sedersi al tavolo negoziale
© Regiopress, All rights reserved