laRegione
28.10.21 - 21:20
Aggiornamento: 21:48

La Cina presenta il piano aggiornato sul taglio delle emissioni

Obiettivo neutralità del carbonio prima del 2060. Gli analisti: solo piccoli e insufficienti miglioramenti sul piano esistente.

la-cina-presenta-il-piano-aggiornato-sul-taglio-delle-emissioni
Keystone
Il gigante cinese non dà il buon esempio

Pechino – La Cina ha presentato oggi all’Onu, appena pochi giorni prima del vertice Cop26 di Glasgow, il piano aggiornato di riduzione delle emissioni che promette di raggiungere il picco dell’inquinamento da carbonio prima del 2030. Pechino ha confermato il suo obiettivo di raggiungere la neutralità del carbonio prima del 2060, riducendo l’intensità delle emissioni - la quantità di emissioni per unità di produzione economica - di oltre il 65%.

Secondo gli analisti, si tratta di piccoli miglioramenti sul piano esistente, tutt’altro che sufficienti di fronte a un Paese responsabile di oltre un quarto di tutto l’inquinamento da carbonio.

Come parte dell’accordo di Parigi del 2015, tutti i Paesi concordarono di ridurre le emissioni al fine di limitare l’aumento della temperatura “ben al di sotto” dei due gradi Celsius e di lottare per un tetto più sicuro di 1,5 gradi. I firmatari stabilirono di presentare nuovi e più ambiziosi piani di riduzione ogni 5 anni, noti come contributi determinati a livello nazionale (Ndc).

In ritardo

Nel 2020, il presidente Xi Jinping indicò che la Cina avrebbe toccato il picco delle emissioni intorno al 2030 e la neutralità del carbonio intorno al 2060. Pechino, tuttavia, ha mancato diverse scadenze per gli Ndc a causa della pandemia del Covid-19, a fronte delle attese che potesse dare slancio al vertice di Glasgow che inizierà domenica.

Secondo il documento, pubblicato sul sito web dell’Onu sui cambiamenti climatici, la Cina aumenterà la sua quota di combustibili non fossili nel consumo di energia primaria al 25%, rispetto al 20% precedentemente promesso, in base ai dati anticipati ieri. Previsto l’aumento delle foreste di sei miliardi di metri cubi rispetto ai livelli del 2005 e della “capacità totale installata di energia eolica e solare a oltre 1,2 miliardi di chilowatt entro il 2030”. Non è però chiaro come Pechino intenda ridurre le emissioni, visto che non è tracciata la traiettoria delle emissioni nell’attuale decennio.

‘Occasione mancata’

Li Shuo, analista di Greenpeace Asia, ha affermato che il nuovo NDC cinese “ha perso un’occasione per dimostrare ambizione” in quanto la decisione di Pechino “getta un’ombra sullo sforzo globale per il clima", ha scritto su Twitter. "Il pianeta non può permettersi che questa sia l’ultima parola. Pechino deve elaborare piani di attuazione più forti per garantire un picco di emissioni prima del 2025”.

L’Onu, in settimana, ha affermato che le emissioni di gas serra devono essere dimezzate entro il 2030 per mantenere il target di 1,5 gradi realizzabile: nel suo rapporto ‘Emissions Gap’ ha anche invitato i Paesi a iniziare immediatamente il percorso di riduzione delle emissioni per allineare i piani di azzeramento netto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
1 ora
Latitante da 17 anni arrestato in Francia: faceva il pizzaiolo
Edgardo Greco, presunto esponente della ’ndrangheta di Cosenza, è stato condannato all’ergastolo per omicidi risalenti agli anni ’90
Estero
2 ore
’Ndrangheta, sequestrati beni per 45 milioni tra Italia e Usa
I patrimoni sono riconducibili a due fratelli imprenditori nel settore edilizio-immobiliare
Estero
12 ore
Minaccia terroristica: chiude l’ambasciata svizzera ad Ankara
Un portavoce del Dipartimento federale degli affari esteri ha parlato di informazioni concrete di pericolo di attentati
Estero
13 ore
Protagonista del Ticinogate, Gerardo Cuomo di nuovo arrestato
Nel 2001 era stato al centro di uno scandalo di corruzione. Più volte nel mirino delle inchieste per contrabbando di sigarette, è stato fermato a Bologna.
stati uniti
14 ore
La Fed alza i tassi dello 0,25%, mai così alti dal 2007
La Federal Reserve parla di mossa appropriata in vista degli obiettivi massima occupazione e inflazione al 2%
russia
14 ore
Il ritorno di Stalin, un busto a Volgograd
Nell’ottantesimo anniversario della battaglia di Stalingrado, tra storia e propaganda
la guerra in ucraina
14 ore
Gli Stati Uniti pronti a fornire missili più potenti a Kiev
Pure Netanyahu valuta l’invio di armi a Zelensky, e intanto si offre come mediatore con Mosca
stati uniti
15 ore
NIkki Haley sfida Trump alla Casa Bianca
Atteso per il 15 febbraio l’annuncio ufficiale dell’ex ambasciatrice all’Onu. Intanto l’Fbi torna dall’ex presidente per i documenti top secret
stati uniti
15 ore
Afroamericano in sedia a rotelle ucciso dalla polizia
Shock a Los Angeles,10 colpi contro l’uomo con le gambe amputate
Estero
18 ore
Con un vitello sulla Piazza Rossa, 13 giorni di carcere
La giovane fermata a Mosca, attivista per i diritti degli animali, condannata per aver resistito all’arresto: sulla Piazza è vietata ogni manifestazione
© Regiopress, All rights reserved