laRegione
31.05.21 - 21:43

Si torna a sparare a Palermo, ucciso figlio del boss

Tre sicari in azione, movente forse una lite per spaccio droga. Le associazioni locali: ‘Il centro storico sta tornando a essere pericoloso’

Ansa, a cura de laRegione
si-torna-a-sparare-a-palermo-ucciso-figlio-del-boss
Il mercato della Vucciria, nel centro storico di Palermo (Keystone)

L'hanno aspettato, si sono avvicinati a bordo di uno scooter e gli hanno sparato tre colpi di pistola. Un'esecuzione in pieno stile mafioso. Emanuele Burgio, un nome che conta in Cosa nostra - il padre era un fedelissimo del boss Gianni Nicchi, capomafia emergente che faceva affari con i cugini americani, finito in carcere nel 2009 - è caduto a terra ferito. Soccorso da alcuni familiari, il 26enne è stato portato al pronto soccorso del Policlinico di Palermo. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime. Il giovane è morto poco dopo. Appena nel suo quartiere, la Vucciria, si è sparsa la voce dell'agguato, in ospedale sono arrivate circa trecento persone.

La notizia della morte ha scatenato la rabbia di parenti e amici, che volevano vedere il corpo di Emanuele. Per riportare la calma è dovuta intervenire la polizia. Gli inquirenti - l'inchiesta è coordinata dalla Dda e condotta dalla Squadra Mobile - credono sia un delitto di mafia. Lo confermerebbero le modalità dell'omicidio e l'ambiente criminale in cui gravitava la vittima. Emanuele, secondo quanto risulta agli investigatori, gestiva lo spaccio di cocaina nel quartiere e avrebbe avuto dei contrasti con il clan del Borgo Vecchio, quartiere popolare a poca distanza dalla Vucciria. Il delitto è stato ripreso dalle videocamere di sorveglianza di alcuni locali del rione, una delle principali zone della movida del centro storico, che hanno immortalato i tre sicari arrivare su due scooter e fare fuoco.

La telefonata anonima

Avvertiti da una telefonata anonima, gli agenti sono andati sul luogo del delitto: la zona era stata ripulita. A terra poche tracce di sangue e un casco abbandonato. In mattinata la polizia ha portato in questura una serie di persone per sottoporle a interrogatorio. Sarebbero uomini del quartiere del Borgo Vecchio con cui la vittima aveva avuto dei contrasti. La nonna di Burgio avrebbe puntato il dito proprio su persone del rione popolare di Palermo come possibili responsabili del delitto. "Un inaccettabile atto di violenza in città. L'omicidio in Vucciria ci ricorda che non dobbiamo mai abbassare la guardia contro ogni forma di violenza. Esprimo un sentito ringraziamento alle forze dell'ordine e alla magistratura per l'intenso lavoro che stanno svolgendo in queste ore per fare luce sul delitto", ha detto il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. "Esprimiamo preoccupazione e rabbia.

A Palermo in poche ore sono accaduti due fatti tragici, in due zone simbolo del centro storico: ieri notte a Ballarò un grave atto di omofobia, adesso alla Vucciria un omicidio, maturato in un ambiente ad alta intensità mafiosa", commenta la Cgil in una nota. "La ripartenza - prosegue - non può riportarci indietro agli anni bui di questa città, a Palermo non possiamo tornare a vivere peggio di prima. Non possono esserci passi indietro sulla strada della legalità. Chiediamo di intensificare il presidio sul territorio, il controllo sociale e tolleranza zero verso tutte le forme di violenza. Il centro storico, come sta avvenendo in queste ore, si sta trasformando in una zona di illegalità diffusa, tollerata e anche giustificata. Adesso è invece l'ora di andare avanti e di fare fronte comune per garantire ai cittadini la sicurezza e la legalità".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
11 ore
La protesta cinese è un foglio bianco
Migliaia di persone in piazza in diverse città per protestare contro le misure anti-Covid, tra esasperazione e censura. Resta da capire se c’è dell’altro
Estero
12 ore
Guerra: il Papa rilancia il negoziato, ma condanna la Russia
Critiche da Mosca: ‘Questa non è più russofobia, ma una perversione della verità’
ITALIA
12 ore
A Ischia si scava nel fango, ora è allarme maltempo
I soccorritori sono alla ricerca di quattro persone, disperse dopo la frana di sabato
Estero
18 ore
Riesumato il corpo di Saman, integro e con gli stessi abiti
Esame autoptico della 18enne pachistana che si ritiene sia stata uccisa a Novellara dai familiari per contrastare una relazione amorosa
Cina
21 ore
In Cina la polizia picchia e arresta un reporter della Bbc
Ed Lawrence è stato preso a calci e trattenuto per diverse ore per poi essere rilasciato. Il portavoce di Pechino: ‘Non si è qualificato come giornalista’
Estero
23 ore
C’è un’ottava vittima nella frana ad Ischia
Individuato il corpo di un uomo nella zona di Casamicciola Terme devastata dall’alluvione di sabato mattina
italia
1 gior
Sette morti a Ischia, tra loro un bimbo di 22 giorni
Ancora cinque dispersi dopo la colata di fango che ha travolto Casamicciola. Tra le vittime anche due bambini di 6 e 11 anni
Estero
1 gior
Proteste anti-Covid in Cina: ‘Via Xi e il Pcc’
Rabbia e cortei in diverse città contro la politica della ‘tolleranza zero’, il potere trema. Intanto la tv di Stato filtra i Mondiali di calcio
la guerra in ucraina
1 gior
‘I russi stanno per lasciare la centrale di Zaporizhzhia’
Kiev sicura della ritirata dei soldati di Putin. Intanto due terzi dei Paesi della Nato sarebbero a corto di armi da inviare all’Ucraina
Confine
1 gior
Fiscalità dei frontalieri, l’accelerazione fa sperare per luglio
Il governo italiano ha approvato il disegno di Legge che porta alla ratifica, ora tocca al parlamento. Mattarella domani in visita nella Confederazione
© Regiopress, All rights reserved