laRegione
01.04.21 - 22:38

"La Brexit? Una follia". Le Carré aveva scelto l’Irlanda

Lo scrittore noto per le sue spy story scomparso il dicembre scorso aveva deciso di diventare cittadino irlandese

Ansa, a cura de laRegione
la-brexit-una-follia-le-carre-aveva-scelto-l-irlanda
Lo scrittore John Le Carré (Keystone)

Bardo letterario dell'intelligence britannica di Sua Maestà, ma pronto a scegliere la cittadinanza e il vessillo dell'Irlanda prima di morire per sottolineare il proprio rifiuto della Brexit e di un Regno Unito destinato ad affidarsi a Boris Johnson. È stato questo il canto del cigno di John Le Carré, ex spia e maestro di un certo romanzo di spionaggio - scettico e moralista al medesimo tempo - scomparso a 89 anni di polmonite nel dicembre scorso: almeno secondo la rivelazione fatta alla Bbc da uno dei suoi figli, Nick Cornwell, e anticipata oggi dal Times. "Al momento della morte, era divenuto cittadino irlandese", ha raccontato il figlio in un'intervista concessa nell'ambito di un documentario su Le Carré (al secolo David Cornwell) prodotto dall'amico scrittore Philippe Sands. Per poi aggiungere, quale elemento di testimonianza, una delle ultime foto del padre: fattosi ritrarre - sorridente e orgoglioso - addirittura avvolto nel tricolore irlandese; e senza alcuna traccia d'Union Jack in vista.

Alla ricerca delle radici

Nick ha spiegato che Le Carré aveva approfondito le ricerche sulle radici irlandesi di sua bisnonna e ne ha avuto documentazione durante un viaggio a Cork, a sud di Dublino, durante il quale il direttore dell'archivio locale lo aveva accolto con un solenne: "Benvenuto a casa!". Documenti che gli hanno infine permesso di ottenere - come non pochi altri britannici con sangue irlandese nelle vene negli ultimi tempi - il passaporto della Repubblica con procedura sprint. Un modo per dare una cittadinanza pure al suo irriducibile rifiuto della Brexit. L'eurofilia e l'opposizione al divorzio di Londra da Bruxelles da parte dell'ex 007 divenuto scrittore di fama mondiale dopo esser stato compromesso nei panni di ufficiale dell'MI6 dalle rivelazioni di Kim Philby, leggendario agente doppio convertito al comunismo e messosi al servizio di Mosca durante la Guerra Fredda, erano del resto cose note e ampiamente rivendicate in pubblico. Incluso nell'ultimo dei 25 romanzi da lui scritti - intitolato 'Agent Running in the Field' e pubblicato nel 2019, quasi tre anni dopo la vittoria del Leave al referendum britannico del 2016 - nel quale il vecchio scrittore aveva fatto bollare a un personaggio alter ego l'uscita dall'Ue del Regno di Elisabetta come "una follia" tout court. E l'attuale primo ministro Tory come "un maiale ignorante".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
9 ore
Kamikaze in moschea in Pakistan, almeno 63 morti
Centinaia i feriti a Peshawar, i talebani rivendicano la strage
la guerra in ucraina
9 ore
Boris Johnson: Putin minacciò di uccidermi con un missile
Il Cremlino nega, ma Londra ricorda le tante ingerenze di Mosca sul suolo britannico
Estero
9 ore
Bolsonaro chiede un visto di 6 mesi per restare negli Usa
L’ex presidente brasiliano, ora in Florida, ha domandato alle autorità statunitensi un permesso turistico per rimanere nel Paese per altri sei mesi.
Italia
10 ore
Alfredo Cospito trasferito al carcere di Opera (da Sassari)
L‘anarchico rischiava la vita dopo lo sciopero della fame e gli oltre 40 kg persi. Il ministro: ’La tutela della salute di ogni detenuto è una priorità’
Estero
13 ore
Sciopero in Francia, disagi sui binari in Svizzera
Le braccia incrociate contro la riforma delle pensioni nell’Esagono fanno saltare diversi collegamenti Tgv con Ginevra, Losanna e Zurigo
Estero
15 ore
Hitler nominato cancelliere: 90 anni fa i nazisti al potere
Il 30 gennaio del 1933 il Führer riceveva l’incarico di formare il governo dal presidente tedesco Paul von Hindenburg
Estero
18 ore
Euro, ogni milione di banconote 13 sono false
Lieve aumento nel 2022 per i casi di contraffazione: 376’000 quelle tolte dalla circolazione. I tagli da 20 e 50 restano i più gettonati
Italia
19 ore
Settantadue città fuorilegge per smog. Fra queste c’è anche Como
Lo indica il rapporto ‘Mal d’aria di città 2023’ di Legambiente, che ha analizzato l’inquinamento atmosferico in 95 centri della Penisola
Giappone
21 ore
Toyota si conferma prima casa automobilistica mondiale
Per il costruttore nipponico si tratta del terzo riconoscimento consecutivo. Nel 2022 venduti a livello globale circa 10,48 milioni di veicoli
Irlanda
22 ore
Ryanair riprende quota: passeggeri e bilancio in crescita
La compagnia aerea ritrova le cifre nere: nel terzo trimestre dell’esercizio 2022/23 l’utile è di 211 milioni di euro
© Regiopress, All rights reserved