laRegione
04.08.22 - 17:27
Aggiornamento: 18:34

Migliaia di impieghi a rischio a Credit Suisse

L’agenzia Bloomberg riferisce di un piano per attuare una drastica cura dimagrante nei prossimi anni. La banca non commenta

Ats, a cura di Red.Svizzera
migliaia-di-impieghi-a-rischio-a-credit-suisse
Keystone
In acque agitate

Zurigo – Credit Suisse si sta preparando a tagliare migliaia di posti di lavoro nell’arco di diversi anni, secondo le informazioni di fonti anonime diffuse oggi da Bloomberg.

Stando all’agenzia non è stata ancora adottata alcuna decisione, ma i dirigenti stanno discutendo sulla soppressione di posti in tutto il mondo. Si tratterebbe di un "piano aggressivo" per ridurre l’organico che a fine giugno comprendeva 51’400 impieghi.

Contattato dall’agenzia Awp un portavoce di Credit Suisse non ha voluto prendere posizione sul tema. "Forniremo un aggiornamento sullo stato di avanzamento della nostra revisione strategica globale quando annunceremo i risultati del terzo trimestre", ha affermato l’addetto stampa. "Qualsiasi informazione pubblicata in anticipo sul potenziale esito di tale revisione è puramente speculativa", ha aggiunto.

Riduzione dei costi e nuovo Ceo

Come noto la banca ha annunciato a fine luglio la volontà di diminuire i costi, per raddrizzare una situazione che ha visto l’istituto subire nel secondo trimestre l’ennesima perdita miliardaria. La società ha fra l’altro deciso un cambio ai vertici: da inizio agosto nuovo Ceo è Ulrich Körner, finora responsabile del comparto Asset Management, in sostituzione di Thomas Gottstein.

In Borsa oggi le azioni di Credit Suisse sono arrivate a guadagnare sino al 3%, in un ambiente peraltro favorevole ai titoli bancari. La performance da inizio dell’anno rimane comunque da dimenticare: -42%.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
Economia
2 gior
Per Ubs il 2022 si chiude con il segno positivo
Nel quarto trimestre la banca ha registrato un utile di 1,65 miliardi, per un totale complessivo di 7,63 sull’arco dell’intero anno
Economia
1 sett
Banca Migros supera il milione di clienti
La clientela nel 2022 registra un +27% rispetto all’anno precedente, sulla scia dell’introduzione della nuova carta di credito Cumulus
Economia
1 sett
Credit Suisse prevede un’inflazione più alta
La banca scommette su un rincaro 2023 che dovrebbe raggiungere l’1,7%, oltre a un aumento pari a 1,75% anche per i tassi della Banca nazionale svizzera
Economia
1 sett
Blocchi regionali e protezionismo contro le economie emergenti
I Paesi Non Allineati Nuovi (Nan) temono che la loro crescita venga ostacolata dai muri commerciali eretti da Stati Uniti, Europa e Cina
Economia
1 sett
E all’improvviso nulla più turba le Borse
Inflazione, tassi d’interessi più elevati, rallentamento cinese, timori di recessione: in Europa e negli Usa l’ottimismo si diffonde, nonostante tutto
Economia
2 sett
Lufthansa vuole comprare una quota di Ita Airways
È l’unica offerta arrivata al Governo italiano, tedeschi pronti a rilevare l’intera compagnia aerea
Economia
2 sett
Importante cessione nel settore chimico
Sika, gruppo attivo nelle specialità chimiche, ha deciso di vendere una parte dell’ex filiale del colosso tedesco Basf
Speciale Economia
2 sett
La deglobalizzazione non è la strada giusta
Economia
3 sett
Il franco si indebolisce sull’euro: moneta europea sopra 1,00
È la prima volta dall’inizio di luglio 2022 che l’euro torna sopra la parità
Economia
3 sett
Pry-Cam Home, la nuova frontiera di Prysmian
Il colosso mondiale della produzione di cavi ad alta tecnologia entra nelle case con una tecnologia che monitora la rete elettrica domestica
© Regiopress, All rights reserved