laRegione
27.10.21 - 19:41

È nata eCHo, la rete per l’arte sonora e radiofonica in Svizzera

Vuole collegare i sound maker, socializzare competenze, difendere i diritti, diffondere il patrimonio svizzero di creazioni sonore e radiofoniche

e-nata-echo-la-rete-per-l-arte-sonora-e-radiofonica-in-svizzera
Fondata lo scorso 25 settembre

Riunisce autori, tecnici, registi, produttori, curatori di opere sonore, professionisti che lavorano per diverse istituzioni (radio pubbliche o private, radio comunitarie, istituzioni culturali e altro ancora). Si chiama eCHo ed è un’associazione nata ufficialmente il 25 settembre scorso, a più di un anno da un primo incontro a margine del festival Sonohr di Berna. Si rifà a iniziative simili realizzate in Belgio (associazione Asar, 2017) o in Francia (Federated Sons, 2020), e il suo scopo è quello di promuovere il ruolo del documentario e della fiction sonora tra le istituzioni svizzere, di collegare i sound maker delle quattro regioni linguistiche, di socializzare competenze, di difendere i diritti e di lavorare per la diffusione del patrimonio svizzero di creazioni sonore e radiofoniche.

“L’interesse per la creazione sonora e radiofonica continua a crescere”, fa sapere la neonata associazione in un documento ufficiale; “La pandemia ha dimostrato che la creazione sonora è un’espressione culturale a sé stante, che può trovare posto in teatri, musei, biblioteche e altre istituzioni culturali, oltre alle istituzioni radiofoniche più classiche. Questo fermento sta cambiando le realtà della produzione audio”. Ecco quindi il tentativo di dare spazio a una creazione sonora e radiofonica plurale, diversificata e di alta qualità. “In Svizzera la creazione radiofonica non è ancora considerata una disciplina artistica a sé stante e quindi non è riconosciuta dai principali finanziatori e dai mecenati della cultura. Dobbiamo cambiare questo sistema”. E di fronte a un mondo di autori della creazione sonora che lavorano in maniera solitaria, eCHo si adopererà per la creazione di una rete, strumento di condivisione di esperienze per il miglioramento delle condizioni di lavoro. (www-echo-audio.ch)

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Scienze
1 ora
La Terra ha un suo sosia. Si chiama Wolf 1069 b
Il pianeta, scoperto grazie al progetto Carmenes (attivo dal 2016) dista 31 anni luce dal nostro e verosimilmente potrebbe essere abitabile
Moda
2 ore
Addio a Paco Rabanne
Lo stilista spagnolo è morto all’età di 88 anni a Portsall, in Francia
Musica
5 ore
‘On&On’ di Iris Moné, la tristezza può diventare oro
La cantautrice ticinese, che vive a San Diego, è tornata in Ticino per stare vicino alla madre. Dagli ultimi giorni insieme a lei è nata una canzone
Spettacoli
12 ore
‘Figli di E.’, un dono e un vuoto grandi come solo l’amore
Domenica a ‘Storie’ il percorso di Marta e Tazio dopo la tragica scomparsa del papà Erminio Ferrari, in un toccante documentario di Fabrizio Albertini
Musica
17 ore
A Carlo, il Conservatorio in Festival
È una lunga dedica al Ciceri che non c’è più la seconda edizione dell’evento, dal 6 al 12 febbraio tra aule, Lac e altre sale da concerto cittadine
Lac
18 ore
Ulisse Artico solo fra i ghiacci
Lina Prosa reinterpreta gesta e peripezie del mito classico in un futuro apocalittico. Ne abbiamo parlato con Carmelo Rifici, nel ruolo di regista
Musica
21 ore
Bruno Maderna torna a casa con il suo ‘Satyricon’
Al Teatro Malibran di Venezia, un lavoro musicalmente perfetto, ben guidato da Alessandro Cappelletto. Non così lo spettacolo in generale.
L’intervista
1 gior
Ottavia Piccolo racconta Elda Pucci, sindaco di Palermo
Il 4 e 5 febbraio a Locarno, l’attrice porta in scena ‘Cosa nostra spiegata ai bambini’, storia di una donna retta dunque scomoda, che non va dimenticata
Musica
1 gior
Grande jazz a Chiasso: Paolo Fresu e Dave Holland, per gradire
Svelata, con preziosa parentesi live, la XXIV edizione del Festival di cultura e musica jazz, dal 9 all’11 marzo con ‘inserto’ femminile
Distopie
1 gior
‘Il mondo nuovo’ di Huxley, che fece letteratura con la scienza
Esiste un romanzo distopico di soli personaggi negativi, senza uno scettico o una ribelle, e il bene che provi a contrastare il male?
© Regiopress, All rights reserved