laRegione
12.01.22 - 16:10
Aggiornamento: 16:49

Netto calo di fallimenti in Ticino nel 2021

Se a livello nazionale si registra un +4% di ditte che hanno dovuto chiudere per insolvenza, nel nostro cantone il trend è opposto: -17%

Ats, a cura de laRegione
netto-calo-di-fallimenti-in-ticino-nel-2021
Ti-Press

Nonostante la crisi del coronavirus i fallimenti aziendali sono cresciuti solo di poco in Svizzera nel 2021 e sono addirittura calati in Ticino: lo indicano i dati pubblicati oggi dalla società di informazioni economiche Dun & Bradstreet (D&B), che vede negli aiuti statali anti-Covid anche un sostegno a imprese non più competitive.

Le ditte che hanno dovuto chiudere per insolvenza sono state 3’946 a livello elvetico, il 4% in più del 2020. Il Ticino si muove però in controtendenza, facendo segnare -17% (a 269), mentre i Grigioni (+17% a 49) mostrano una progressione più forte della media nazionale.

“Anche se i fallimenti aziendali in Svizzera nel 2021 sono leggermente aumentati il loro numero è ancora significativamente inferiore a quello degli anni pre-coronavirus”, sottolineano gli esperti di D&B in un comunicato odierno. “A quanto sembra i crediti Covid-19, le regole sui casi di rigore e l’accesso facilitato al lavoro ridotto non solo hanno impedito una crescita delle bancarotte, ma hanno anche persino permesso la sopravvivenza di aziende che in realtà non erano più competitive”.

Ai fallimenti per incapacità a far fronte ai pagamenti vanno poi aggiunti quelli per lacune nell’organizzazione (articolo 731b del Codice delle obbligazioni): il numero complessivo nei dodici mesi sale così a 6’082 (+6%) a livello svizzero, a 518 in Ticino (-15%) e a 75 nei Grigioni (-11%).

Se diverse aziende devono chiudere, molte aprono i battenti: le nuove iscrizioni nella Confederazione sono state 50’537 nel periodo in esame, valore in aumento dell’8% e nuovo record assoluto. Ticino (+11% a 2’307) e Grigioni (+1% a 1’061) si muovono nella corrente generale. Fra i cantoni che mostrano tassi di incremento assai elevati possono essere menzionati Sciaffusa (+28%), Zugo (+24%) e Uri (+21%).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarno
1 ora
Originalità e ambizione: la Cultura è in due parole
Direzione dei Servizi, con il bando uscito ieri la Città di Locarno cerca una figura in grado di ridisegnare l’intera struttura
Ticino
3 ore
Mafie in Ticino: ‘Tanti i progetti, ma sono davvero operativi?’
A chiederlo è il deputato Quadranti (Plr) sentito in audizione dalla Commissione giustizia e diritti in quanto non soddisfatto delle risposte del governo
Mendrisiotto
4 ore
Aim di Mendrisio, crediti quadro più ‘trasparenti e oculati’
La Commissione della gestione richiama le Aziende sull’uso di questo strumento finanziario. E smagrisce l’investimento richiesto di quasi 2 milioni
Bellinzonese
4 ore
Giardinieri multati a Bellinzona, ‘le regole sono chiare’
Consegna del verde agli ecocentri, il Municipio replica alle critiche e ammette però la presenza di eccezioni: ‘Solo se accompagnati dai proprietari’
Locarnese
4 ore
Ginecologia e ostetricia, si valuta la collaborazione
Nel Locarnese approfondimenti in corso: nascite alla Carità e ginecologia operatoria alla Santa Chiara
Luganese
5 ore
Campo Marzio nord di Lugano, avviato l’iter senza variante di Pr
Polo turistico e congressuale: il Municipio chiede 306’000 franchi e la revoca della modifica pianificatoria votata dal Consiglio comunale nel 2017
Bellinzonese
5 ore
Pecore moribonde: ‘Chi avrebbe dovuto tutelare la loro salute?’
I Verdi (primo firmatario Marco Noi) interrogano il Consiglio di Stato in merito al gregge abbandonato a se stesso in zona diga del Lucendro
Luganese
9 ore
Usura e migranti: quattro arresti tra il Luganese e Zurigo
Sono sospettati di far parte di un sodalizio internazionale dedito da tempo al trasporto di clandestini provenienti dall’Italia e diretti nel Nord Europa
Locarnese
10 ore
Pedofilo tra Ticino e Thailandia, chiesti 9 anni di carcere
Un 77enne del Sopraceneri è accusato di ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere per fatti compiuti tra il 2000 e il 2021
Bellinzonese
11 ore
Alessandra Genini nuova direttrice di Comundo a Bellinzona
È la principale organizzazione non governativa svizzera di cooperazione allo sviluppo tramite l’interscambio di persone
© Regiopress, All rights reserved