laRegione
25.10.21 - 13:27
Aggiornamento: 16:38

Nuovi magistrati, ecco i nomi proposti dalla commissione

Lipari, Barca e Buzzi pp. Libotte per giudice provvedimenti coercitivi. Bernasconi Matti per presidenza Pretura penale. Mordasini giudice supplente

nuovi-magistrati-ecco-i-nomi-proposti-dalla-commissione
Il Palazzo di giustizia a Lugano (Ti-Press)

Nomine in magistratura: fumata bianca nella ‘Giustizia e diritti’, la commissione parlamentare tenuta a formulare le proposte di elezione all’attenzione del plenum del Gran Consiglio e che nella riunione di stamattina ha firmato i relativi rapporti. Cosa che permette al Legislativo cantonale di procedere con le designazioni nella prima delle due sedute di novembre, quella che si aprirà l’8.

Per quanto riguarda i due procuratori che andranno ad aumentare il numero dei pp del Ministero pubblico, in seguito al potenziamento deciso nei mesi scorsi da Consiglio di Stato e parlamento, la commissione propone Veronica Lipari, di area socialista, ora vicecancelliera del Tribunale penale cantonale, e Simone Barca, oggi segretario giudiziario al Ministero pubblico, candidato sostenuto dalla Lega. Per la sostituzione di Nicola Respini, ex procuratore generale aggiunto, passato di recente alla giudicante (è subentrato a Mauro Mini alla presidenza della Corte dei reclami penali), la ‘Giustizia e diritti’ propone Chiara Buzzi, ora avvocata, in quota Ppd (la stessa area di Respini). Per quel che concerne l’elezione del giudice dei provvedimenti coercitivi, dopo la decisione di governo e Gran Consiglio di ripristinare il quarto gpc, la commissione propone René Libotte, attualmente procuratore pubblico del Canton Grigioni. Alla guida della Pretura penale, la ‘Giustizia e diritti’ propone Elettra Orsetta Bernasconi Matti, ora vicecancelliera del Tribunale penale, in quota Plr, come lo è il presidente in carica Marco Kraushaar, che ha rassegnato le dimissioni per la fine di febbraio del 2022. Infine, Emilie Mordasini, avvocata, viene proposta quale giudice supplente del Tribunale d’appello dopo le dimissioni di Manuel Borla da giudice supplente del Tribunale penale cantonale per incompatibilità delle cariche, essendo stato eletto a municipale di Capriasca alle ultime elezioni comunali nella lista Plr.

L’uscita del concorso per la sostituzione di Arturo Garzoni, adesso procuratore capo, è prevista per il 9 novembre: Garzoni, di area Plr, ha rassegnato le dimissioni per l’anno prossimo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
5 ore
Fra i 17 e i 27 milioni per la nuova piscina di Trevano
La notizia è trapelata a margine dell’assemblea dell’Ente regionale di sviluppo del Luganese. Passi in avanti per il Parco regionale del Camoghè.
Mendrisiotto
7 ore
Un territorio raccontato attraverso tredici storie di vita
Le conversazioni del poeta Massimo Daviddi e i ritratti del fotografo Aldo Balmelli in un libro che restituisce lo sguardo dei protagonisti
Ticino
8 ore
Tetto ai premi di cassa malati, Carobbio: ‘Grave non parlarne’
Per la consigliera agli Stati il ‘no’ all’entrata in materia è ‘un brutto segnale’. Chiesa: ‘rifiutiamo il principio, e per il Ticino cambierebbe poco’
Luganese
9 ore
Lugano, il futuro del fiume Cassarate passa dal Liceo 1
Per la riqualifica un’inedita collaborazione fra Dipartimento del territorio e ragazzi dell’istituto scolastico, fra nuovi accessi e un percorso didattico
Ticino
10 ore
Vigilanza sulla Procura federale, proposta Fiorenza Bergomi
La Commissione giudiziaria sottopone le proprie indicazioni all’Assemblea federale in vista delle nomine in programma per il 14 dicembre
Ticino
10 ore
Targhe, Dadò: ‘Colpa del governo’. Gobbi: ‘Sei in malafede’
Caos imposta di circolazione, dopo il ritiro dei decreti da parte del Consiglio di Stato è botta e risposta al fulmicotone, tra accuse e puntualizzazioni
Mendrisiotto
11 ore
Scontro fra due auto a Rancate, nessun ferito
Il sinistro è avvenuto poco dopo mezzogiorno sulla strada cantonale.
Bellinzonese
12 ore
Cade col quad nel fiume a Traversa: morto 29enne bleniese
La vittima ha fatto un volo di dieci metri nel greto del torrente Fruda: stava facendo lavori di giardinaggio accanto alla casa di famiglia
Bellinzonese
13 ore
Cima Piazza, più sicurezza grazie a una staccionata più lunga
Il Municipio di Bellinzona ha deciso di aderire parzialmente alle preoccupazioni delle famiglie in merito al parco di Giubiasco
Bellinzonese
14 ore
Nei bandi svelate cifre e atout della nuova Officina Ffs
Castione: sulle opposizioni le Ffs mirano a trovare una soluzione condivisa entro fine 2022. Confermati centrale a cippato, tetti verdi e fotovoltaico
© Regiopress, All rights reserved