laRegione
de-rosa-sul-voto-degli-stati-grande-delusione
15.06.21 - 19:11
Aggiornamento : 19:29

De Rosa sul voto degli Stati: 'Grande delusione'

Casse malati, la bocciatura dell'iniziativa cantonale sull'obbligo di ridurre le riserve. Il direttore del Dss: forse a Berna il tema non è ben conosciuto...

Gli Stati hanno dunque bocciato oggi anche la proposta ‘Per riserve eque e adeguate’, una delle tre iniziative cantonali confezionate dal governo ticinese e avallate dal Gran Consiglio per contenere, previa modifica della Legge federale sulla vigilanza sull’assicurazione malattie, l’aumento dei premi di cassa malati. Esprime pertanto «grande delusione» il direttore del Dipartimento sanità e socialità Raffaele De Rosa interpellato dalla ‘Regione’ dopo il voto della Camera dei Cantoni. Grande delusione «considerata anche la risicata maggioranza con cui l’iniziativa è stata respinta», aggiunge De Rosa. «Nel dibattito, oltretutto, era stata riconosciuta la necessità di intervenire, tuttavia la maggioranza del Consiglio degli Stati ha ritenuto preferibile la soluzione del Consiglio federale prospettata nella nuova ordinanza, la OVAmal. Soluzione che però si basa sulla riduzione volontaria delle riserve. A dimostrazione - osserva il titolare del Dss - che forse il tema non è ben conosciuto, dato che già oggi esiste questa facoltà, ma viene usata in maniera assai limitata dagli assicuratori».

Afferma ancora De Rosa: «Per noi l’importante era un’adesione di principio, da parte della Camera dei Cantoni, all’iniziativa. Abbiamo un sistema che negli ultimi anni ha fatto esplodere le riserve, che ora superano gli 11 miliardi di franchi». Riserve, evidenzia De Rosa, «che andrebbero ridotte visto che a causa della pandemia siamo in una situazione straordinaria, che avrà conseguenze economiche e sociali». Secondo l’iniziativa ticinese, le riserve di un assicuratore sono da considerarsi eccessive "se risultano superiori al 150% del limite normativo": in tal caso l’assicuratore “è tenuto” a ridurle “sino al raggiungimento” della soglia indicata. «Addirittura - osserva De Rosa - noi suggeriamo una soglia più alta di quella proposta - il 100 % - dal Consiglio federale con la nuova ordinanza. Gli Stati hanno però optato per la proposta governativa».  

Ora la parola passa al Consiglio nazionale. «Dove la strada sarà più difficile - riprende il direttore del Dss -. Vedremo di impegnarci ancora di più per far passare la nostra iniziativa. Da un nostro calcolo, introducendo l’obbligo di riduzione delle riserve si riuscirebbe a bloccare l'aumento dei premi per due, tre anni. Poi, sia chiaro, se un assicuratore ha avuto delle perdite comprovate si può discutere ed eventualmente non obbligarlo a ridurre le riserve. Come cantone, quel che per noi conta è ottenere l’adesione del Nazionale. Ripeto, non sarà facile. Ma ci batteremo affinché gli interessi dei cittadini non siano subordinati a quelli di alcune lobbies».   

Leggi anche:

Casse malattia, 'riduzione riserve resti volontaria'

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cassa malati dss iniziativa raffaele de rosa riserve
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
3 ore
‘Atteggiamento mafioso’, Pronzini querelato dal Municipio
Bellinzona: il consigliere Mps indagato per diffamazione, calunnia e ingiuria. All’origine un suo intervento in Cc sulla casa anziani di Sementina
Ticino
3 ore
Maggio va agli archivi, ma non... i controlli della velocità
Da Airolo a Ligornetto, attenzione a non premere troppo sull’acceleratore sulle strade ticinesi: ce n’è per tutti
Bellinzonese
4 ore
Alta Leventina: Prato e Quinto vogliono unirsi
Nei prossimi giorni sarà inviata una lettera al Consiglio di Stato per avviare la procedura di aggregazione. Airolo, Bedretto e Dalpe hanno rifiutato
Ticino
4 ore
In piazza contro l’aumento delle spese militari
Il comitato di solidarietà Ucraina Ticino è contrario all’aumento del bilancio per la difesa e alla politica di avvicinamento alla Nato
Bellinzonese
5 ore
‘Carnevaa iunaited’: a Lumino Gabry Ponte e Davide Van de Sfroos
La festa estiva organizzata da Rabadan Bellinzona, Lingera Roveredo (Gr), Or Penagin Tesserete e Stranociada Locarno avrà luogo il 24, 25 e 26 giugno
Grigioni
5 ore
Ferite per un giovane motociclista a Lostallo
Incidente della circolazione per un 21enne allievo conducente ieri pomeriggio sulla H13 che da Bellinzona porta a San Bernardino
Locarnese
8 ore
Pretorio di Locarno, scelto il progetto di ristrutturazione
Il via ai lavori, che dureranno quasi tre anni, è previsto all’inizio del 2025. Investimento complessivo: 35 milioni di franchi
Mendrisiotto
10 ore
Auto in fiamme sulla A2 direzione sud, disagi al traffico
Secondo quanto riporta il Tcs, la corsia di destra dell’autostrada è chiusa fra la galleria San Nicolao e l’uscita di Mendrisio
Locarnese
15 ore
Analisi della violenza giovanile, tra malessere ed emulazione
Diversi episodi nel Locarnese. Le chiavi di lettura in un’intervista con Loredana Guscetti, operatrice sociale che lavora sul territorio
Luganese
15 ore
‘La città si spopola? Riduciamo i costi degli asili nido’
Interpellanza al Municipio di Lugano della liberale Viscardi propone un contributo erogato dalla Città
© Regiopress, All rights reserved