laRegione
01.10.21 - 17:55

De Rosa: ‘Vaccino, molto scettico sui 50 franchi di bonus’

Per il direttore del Dipartimento sanità e socialità la proposta messa in consultazione da Berna farà molto discutere: ‘Speriamo non faccia litigare’

de-rosa-vaccino-molto-scettico-sui-50-franchi-di-bonus
Ti-Press

«La nostra proposta aveva l’obiettivo di dare maggior flessibilità ed era in linea con le richieste di due commissioni alle Camere federali. Prendiamo atto, comunque, di quanto deciso dal Consiglio federale». C’è un po’ di amarezza nelle parole che il direttore del Dipartimento sanità e socialità Raffaele De Rosa affida alla ‘Regione’ per commentare quanto emerso oggi da Berna. Soprattutto sul fatto che è stata confermata la decisione di porre fine alla gratuità dei test il 10 di ottobre, contrariamente a quanto chiesto dal Ticino, vale a dire di estendere il termine al 31 ottobre. «Sarebbe stato più coerente con il termine confermato dallo stesso Consiglio federale a fine novembre per chi è in attesa della seconda dose di vaccino», aggiunge De Rosa. Il quale si concentra su quanto posto in consultazione oggi dal governo federale, a partire dal ‘bonus’ di 50 franchi per chi convince un’altra persona a vaccinarsi. Il direttore del Dss specifica di esprimersi «a titolo personale» quando si dichiara «molto scettico». Il motivo è semplice: «È una misura che sicuramente farà discutere e speriamo che non faccia litigare. Conosciamo bene le tensioni e le discussioni anche animate che avvengono sul tema vaccinazione, l’auspicio è che non diventi controproducente».

‘Proposte già sviluppate dal Ticino, con successo’

Sulle altre proposte messe in consultazione dal Consiglio federale c’è molta apertura e anche una punta di soddisfazione, trattandosi di ambiti nei quali «il Ticino è attivo già da molto tempo». A partire, sottolinea De Rosa, «dalle 170 unità mobili in più proposte da Berna. Noi con il vax-bus e la tendina itinerante ci siamo mossi per tempo, e possiamo testimoniare che è una proposta valida e che in Ticino è stata molto apprezzata: nei 30 giorni di attività ‘on the road’ abbiamo conteggiato 3’600 vaccinazioni, con 120 dosi di media al giorno superando del 20% il nostro obiettivo iniziale». Anche sulla settimana nazionale di vaccinazione la porta è aperta: «Una bella iniziativa - osserva De Rosa -, anche se è un po’ un peccato che arrivi adesso che in alcuni casi si parla già di terza dose. Se penso al Ticino, dove siamo tra i primissimi posti perché sulla popolazione vaccinabile, quindi con più di 12 anni, siamo al 75% di persone immunizzate. Mi chiedo quali possano essere i benefici concreti, sarebbe meglio agire in alcune nicchie ma va bene, tematizzare la questione è sempre positivo».

Leggi anche:

Da Berna 50 franchi per chi convince qualcuno a vaccinarsi

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
6 ore
Evasione fiscale in un locale a luci rosse di Chiasso
Le prime indicazioni parlano di diversi milioni di franchi non dichiarati. Sequestrato materiale informatico.
Ticino
6 ore
‘In Gendarmeria mancano effettivi’
Gli agenti affiliati all’Ocst chiedono le necessarie risorse affinché la Cantonale possa operare in modo adeguato. Il sindacato ha ora due copresidenti
Locarnese
7 ore
Locarno, arrestata la vittima del pestaggio in Rotonda
Il 26enne dello Sri Lanka è stato trasferito in Ticino su ordine della Procura. Per lui, che nega ogni addebito, si ipotizza l’accusa di tentato omicidio
Ticino
8 ore
Amalia Mirante è pronta per presentare ‘Avanti’
Questo il nome che l’ex esponente del Partito socialista ha scelto per il suo ‘movimento’. I contenuti verranno presentati lunedì
Ticino
8 ore
Fra le caselle dell’avvento occhio a non aprir quella dei radar
L’elenco delle località dove settimana prossima verranno eseguiti controlli
Luganese
9 ore
‘Casinisti’ attenti, a Lugano arriva il ‘rumorometro’
Il nuovo dispositivo, già testato nei primi due mesi di quest’anno, ha lo scopo di ridurre preventivamente il rumore causato dagli automobilisti
Ticino
9 ore
Livelli, Sirica furioso: ‘Speziali inaffidabile e pavido’
Il copresidente Ps critica duramente la ‘sfiducia’ del presidente Plr al messaggio governativo per la sperimentazione del loro superamento alle Medie
Ticino
9 ore
BancaStato crede nelle start-up e investe (altri) 5 milioni
I fondi sono desinati a idee nel digitale, high-tech e biomedicina. Fabrizio Cieslakiewicz: ‘In un periodo di difficoltà crediamo nell’innovazione’
Ticino
10 ore
Diocesi in rosso: previsto deficit di 1,8 milioni
Chiusura del 2021 in negativo di oltre 31mila franchi, ma per il 2023 il deficit di gestione previsto è da capogiro
Bellinzonese
10 ore
Giubiasco, furgone urta un’auto e si rovescia sul fianco
L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di oggi attorno alle 13.30. Il bilancio, fornito da Rescue Media, parla di due feriti apparentemente non gravi
© Regiopress, All rights reserved