laRegione
lavori-pubblici-solo-ad-aziende-con-personale-gia-assunto
Ti-Press
09.06.21 - 09:04

'Lavori pubblici? Solo ad aziende con personale già assunto'

Iniziativa parlamentare di Isabella (Ppd), che sulla scorta di quanto deciso dal Tribunale federale a marzo chiede un giro di vite sull'uso degli interinali

Il Ppd torna alla carica sul ruolo delle agenzie interinali nei lavori pubblici. Era il 17 marzo quando il Tribunale federale, accogliendo parzialmente un ricorso di Swissstaffing, organizzazione mantello delle agenzie interinali e di sei imprese attive in Ticino, aveva di fatto detto no all’emendamento alla Legge sulle commesse pubbliche proposto dai deputati del Ppd Giorgio Fonio e Lorenzo Jelmini. Il proposito era semplice: la ditta che avesse avuto bisogno di forze in più per eseguire il lavoro assegnatole dall’Ente pubblico avrebbe potuto ricorrere alle agenzie interinali solo se non fosse stato possibile reperire la manodopera necessaria attraverso gli Uffici regionali di collocamento. Il Tf si è opposto poiché il divieto del principio di subappalto alle agenzie interinali è contraria all’Accordo di libera circolazione.

Le richieste

A distanza di neanche tre mesi, il granconsigliere popolare democratico Claudio Isabella inoltra al Consiglio di Stato un’iniziativa parlamentare generica con la quale chiede di inserire nella Legge sulle commesse pubbliche che “il committente possa esigere dalla ditta offerente la stabilità sotto il profilo del personale impiegato e che la stessa svolga la commessa impiegando personale che dispone di esperienza nel campo ed è alle sue dipendenze già da tempo; che la ditta aggiudicataria dell’appalto abbia la maggior parte dei lavoratori impiegati per portare a termine la commessa e che gli stessi siano già alle dipendenze della ditta e non sano invece assunti appositamente a tal fine; che il committente abbia la facoltà di effettuare controlli del rispetto di quanto indicato”. Isabella alla ‘Regione’ sottolinea: «Qualsiasi lavoro pubblico per noi deve essere dato ad aziende che hanno già il sufficiente personale impiegato in ditta da tempo, in modo da non dover ricorrere alle agenzie interinali con tutti i problemi che ne conseguono». Che non sono pochi, per il deputato e sindacalista Ocst: «Il fenomeno dell’uso di interinali è ulteriormente aumentato da quando il Ppd ha presentato questa proposta anni fa, le assunzioni tramite agenzie continuano a crescere e creano dumping salariale. Una volta erano circoscritte a industria ed edilizia e solo per delle sostituzioni, ma oggi praticamente qualsiasi impiego passa da queste agenzie e, da molti datori di lavoro, viene sfruttato come un periodo di prova dopo il quale può lasciare a casa il dipendente non dico all’improvviso, ma quasi. Abbiamo visto persone impiegate anche per sette anni nella stessa azienda sempre tramite agenzia, questo non deve essere lo scopo di tali assunzioni».

Oltre alla questione dei diritti dei lavoratori, Isabella ne fa anche una questione di qualità del lavoro: «Non va bene che un appalto pubblico venga assegnato a chi ha pochi dipendenti e ne assume altri con le agenzie apposta per ottenere quel mandato, ne va della bontà del lavoro ed è anche un problema di responsabilità». Nel senso che, prosegue il granconsigliere del Ppd, «chi assume personale tenendolo con sé, aiutandolo a crescere, dandogli fiducia fa bene alla propria ditta ma anche al territorio. Ed è giusto che prendano loro gli appalti».

C'è fiducia: ‘Partiamo comunque da una sentenza del Tf’

C’è fiducia sull’esito dell’iniziativa parlamentare. Primo perché «a esclusione del Plr almeno un membro di ogni partito l’ha firmata e sostenuta», secondo perché sono stati seguiti i dettami del Tf. «Il ricorso venne accolto parzialmente - ricorda Isabella -. I giudici avevano reputato che il parlamento cantonale ha le possibilità e la facoltà di limitare l’impiego di personale interinale nell’ambito delle commesse pubbliche a condizione che gli interessi siano fondati su criteri di idoneità o che siano di natura sociale e a condizione che venga rispettato il diritto nazionale e internazionale e la relativa giurisprudenza». Quindi, partendo da ciò, «crediamo non ci siano dubbi sulla costituzionalità della nostra proposta».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
claudio isabella iniziativa parlamentare interinali ppd
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
2 ore
Finiscono le vacanze, torna la colonna: 10km al Gottardo sud
Fra Biasca e Airolo si arrivava nel primo pomeriggio di oggi a due ore di attesa
Ticino
7 ore
Furti per 5mila franchi nei distributori automatici, due arresti
Un 40enne e una 30enne avrebbero colpito le gettoniere di almeno 8 apparecchi soprattutto nei pressi delle stazioni ferroviarie
Luganese
9 ore
È morto il motociclista coinvolto ieri in un incidente a Croglio
L’uomo, un 28enne italiano, ha urtato violentemente un’automobile all’altezza di Madonna del Piano, venendo sbalzato dal mezzo e rovinando a terra
Locarnese
10 ore
A Locarno ‘movida’ prolungata, gli esercenti: ‘è un primo passo’
Le reazioni di bar e ristoranti dopo la decisione dell’Esecutivo di prolungare la possibilità per quest’ultimi di mettere musica di sottofondo 
Mendrisiotto
10 ore
InterCity a Chiasso, ‘Difenderemo sempre la nostra fermata’
Molti i temi in agenda per la seduta extra-muros che impegnerà il Municipio a fine mese. Il punto con il sindaco Bruno Arrigoni.
Gallery
Luganese
19 ore
Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave
Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
22 ore
Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino
Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
Ticino
22 ore
Strategia energetica, Marchesi (Udc): ‘Il nucleare al centro’
Il presidente e consigliere nazionale democentrista ‘preoccupato’ per la situazione attuale svela la sua ricetta: ‘Finora da Berna proposte insufficienti’
Bellinzonese
1 gior
Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo
Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
Bellinzonese
1 gior
Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni
Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
© Regiopress, All rights reserved