laRegione
31.01.22 - 18:00
Aggiornamento: 19:36

L’ex fiduciario non sapeva dei soldi della ’ndrangheta

Il Tribunale federale ha assolto il professionista chiassese dal reato di riciclaggio. In prima istanza, nel 2017, era stato condannato a 3 anni

l-ex-fiduciario-non-sapeva-dei-soldi-della-ndrangheta
Ti-Press
Caduta l’accusa più pesante

Dalla colpa all’assoluzione. A oltre quattro anni di distanza dal verdetto pronunciato a Bellinzona dalla Corte del Tribunale penale federale, il Tribunale federale (Tf) ha ribaltato la sentenza, prosciogliendo l’ex fiduciario chiassese – e già municipale della cittadina – Oliver Camponovo dal reato di riciclaggio. Una decisione, quella pronunciata dall’Alta Corte di Losanna il 13 gennaio scorso, che allontana, quindi, in via definitiva l’ombra della ’ndrangheta dal professionista ticinese. Ombra che l’aveva accompagnato negli anni dell’inchiesta e poi sino all’aula penale, alla fine del 2017. Lì dove era stato condannato a 3 anni (con sei mesi da espiare). A sedere con lui al banco degli imputati, all’epoca, c’era anche Franco Longo – che si era visto infliggere una pena di 5 anni e mezzo –, additato come l’uomo di fiducia del clan Martino in Svizzera.

È stato lo stesso Oliver Camponovo in queste ore a diffondere la notizia. Un’e-mail, una decina di righe per chiudere in via definitiva una vicenda che si è trascinata per parecchio tempo, tanto da veder riconoscere al Tf, si fa sapere, la violazione del principio di celerità. Ciò che più conta, però, agli occhi di colui che, il 29 dicembre del 2017, ha lasciato l’aula da colpevole, è una sola parola: “Assolto”. Per i giudici, in effetti, sono cadute le accuse che lo chiamavano a rispondere di riciclaggio di denaro, aggravato. Se in prima istanza l’ex fiduciario era stato considerato l’intermediario della cosca sulla piazza ticinese, ovvero colui che aveva accompagnato Longo nelle diverse operazioni finanziarie, tra cui l’acquisto di un palazzo nel centro di Chiasso; per l’Alta Corte risulta essere estraneo a quei fatti. Come si legge nell’e-mail, “non doveva e non poteva sospettare in alcun modo di un’eventuale origine criminosa dei mezzi finanziari che al tempo erano stati oggetto dell’imputazione per riciclaggio”. Quanto basta per accogliere il ricorso di Camponovo, in aula difeso dall’avvocato Mario Postizzi.

A questo punto l’incarto torna alla Corte del Tribunale penale federale. L’ex fiduciario sarà giudicato, di nuovo, ma per ipotesi di reato minori. Ipotesi per le quali si evoca, una volta di più, il principio della presunzione di innocenza. In prima istanza Camponovo aveva contestato in toto i capi di imputazione che gli venivano mossi, ammettendo un’unica mancanza professionale, per la quale si era autodenunciato: dei “comportamenti (fiscali) scorretti”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
2 ore
Via la mascherina obbligatoria nelle strutture sociosanitarie
Le direttive del medico cantonale si trasformano in raccomandazioni. Stop anche ai dati settimanali su contagi, ospedalizzazioni e decessi legati al Covid
Locarnese
2 ore
Ascona-Locarno nella top 20 delle mete turistiche
A livello europeo le due località sul Verbano si contenderanno l’ambito riconoscimento attribuito da ‘EuropeanBestDestinations’ per il 2023
Bellinzonese
3 ore
Decolla quest’anno la Via Francisca del Lucomagno
Pronto il tratto ticinese del percorso storico fra Costanza e Pavia: in primavera la posa della segnaletica fino a Ponte Tresa
Mendrisiotto
3 ore
Dopo lo strappo di Cerutti, ‘nel Plr non faremo gli struzzi’
La mossa del municipale spiazza i vertici del partito a vari livelli. Speziali: ‘Deve essere un punto di ripartenza’
Luganese
5 ore
Convento Salita dei Frati: spazi formativi firmati Mario Botta
Scaduta ieri la pubblicazione della domanda di costruzione per il restauro e l’edificazione di nuove aree (interrate) nel prezioso comparto seicentesco
Ticino
5 ore
Ragazze e scienza, ‘per scelte formative libere da pregiudizi’
Una serata gratuita promossa dal Cantone per contribuire ad abbattere gli ancora numerosi stereotipi di genere nel mondo scientifico e tecnico
Ticino
7 ore
Energia, il governo ai comuni: ‘La situazione è ancora tesa’
Il quadro attuale è ‘rassicurante’, ma il Consiglio di Stato invita sindaci e municipali a mantenere i provvedimenti che permettono di abbassare i consumi
Gallery
Bellinzonese
7 ore
Da cent’anni punto d’aggregazione di Faido: l’Osteria Marisa
Inizialmente screditata poiché ragazza madre, l’attività di Luigina Bellecini ha continuato a prosperare grazie alle future generazioni tutte al femminile
Locarno
15 ore
Affittacamere, nei Comuni la verifica è diventata una ‘gimcana’
La Città risponde ad Angelini Piva e cofirmatari sull’introduzione della nuova procedura per gli alloggi ad uso turistico messi sulle piattaforme online
Ticino
17 ore
‘L’uso dell’automobile privata per i frontalieri va agevolato’
A chiederlo è la Commissione dell’economia e tributi. La misura riguarda l’uso per lavoro: ‘Non si deve per forza dover usare quella aziendale’
© Regiopress, All rights reserved