laRegione
29.11.21 - 15:48
Aggiornamento: 17:10

Corsia dei Tir, Ustra ha una posizione ‘irrispettosa’

Il Ppd va alla carica anche del Consiglio di Stato. Il Cantone, chiedono tre deputati, è disposto a sostenere il Distretto?

corsia-dei-tir-ustra-ha-una-posizione-irrispettosa
Ti-Press
Da anni i camion si incolonnano nel tratto autostradale chiassese

Già alle prese con il progetto della terza corsia dinamica fra Lugano e Mendrisio, il Mendrisiotto non ha proprio digerito la determinazione dell’Ufficio federale delle strade (Ustra) di riservare un’area di sosta ai Tir lungo il tratto meridionale dell’A2. Neppure davanti alla reazione dei Municipi toccati per territorio – ovvero Mendrisio, Coldrerio, Balerna e Novazzano – e della Commissione regionale dei trasporti, in effetti, Ustra ha fatto marcia indietro. Lo aveva fatto capire a chiare lettere nella missiva recapitata agli stessi esecutivi e negli ultimi tempi non ha cambiato idea. Per dar manforte al Distretto il Ppd, tanto a livello cantonale che federale, sta cercando di far uscire allo scoperto sia il Consiglio federale che il Cantone. Seguendo il consigliere nazionale Marco Romano, oggi, lunedì, tre deputati Ppd della regione – Giorgio Fonio, Maurizio Agustoni e Luca Pagani – hanno messo il dossier sul tavolo del Consiglio di Stato. Tra le righe dell’interrogazione emerge infatti la richiesta di affiancare il Mendrisiotto nella sua nuova battaglia.

Agli occhi dei tre granconsiglieri “risulta incomprensibile l’atteggiamento di Ustra che dinanzi a un’unanime presa di posizione degli amministratori locali ha ritenuto di non dover concedere nessuna apertura, non ‘ammorbidendo’ in alcun modo il progetto”. Per Fonio, Agustoni e Pagani – che si fanno portavoce del Distretto – si tratta di “una posizione irrispettosa”. La richiesta, quindi, è chiara: “Un intervento deciso da parte del Dipartimento del territorio e del Consiglio di Stato”. Quanto agli interrogativi rilanciati dai banchi del parlamento sono due. Con il primo si mira a misurare il grado di informazione del Cantone sull’intenzione di creare una corsia ad hoc per i mezzi pesanti tra l’area di servizio di Coldrerio e il viadotto di Bisio a Balerna. Con la seconda ci si prefigge di sapere quale sia la posizione sul piano cantonale. Ma soprattutto, il CdS “è disposto a sostenere la regione nei confronti di Ustra?”.

D’altro canto, come evidenzia anche il Ppd distrettuale in una nota, si va a incidere su un territorio “già fortemente sotto pressione dal traffico e dalla qualità dell’aria” e che dunque “non può permettersi di realizzare una nuova infrastruttura per la sosta dei camion che aggraverebbe ancora di più i problemi della nostra regione”.

L’Ustra, da parte sua, ha giocato sin qui la carta della sicurezza. Nella risposta alla lettera degli esecutivi i tecnici federali hanno fatto presente la necessità di una operazione che non solo pianifica il risanamento e la messa a norma di un tratto autostradale aperto nel 1966, ma sana una lacuna.

Leggi anche:

Una A2 a più corsie: dopo la ‘dinamica’ ecco quella per i Tir

Niente Tir sull’A2 a sud? ’Prima c’è la sicurezza di tutti’

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
13 ore
Ad Airolo-Pesciüm l’inverno scatta il 16 dicembre
Una nuova stagione invernale ricca di interessanti proposte e attività per tutti gli amanti della neve scalpita
Locarnese
14 ore
Ascona, inaugurato il Centro diurno socio-assistenziale
Offre una sessantina di appartamenti a pigione moderata a persone anziane o invalide. Promotrice è la Parrocchia, a gestirlo è la Fondazione San Clemente
Bellinzonese
15 ore
La casa Aranda di Giubiasco festeggia un’ultracentenaria
Erminia Addor di Cadenazzo mercoledì 7 dicembre ha superato la bella età di 102 anni attorniata dai familiari
Locarnese
16 ore
Centovalli, riaperta la strada
Dopo lo smottamento di martedì sera, i lavori di sgombero sono stati eseguiti e la tratta fra Camedo e il bivio di Palagnedra è di nuovo percorribile
Mendrisiotto
17 ore
Chiasso, per riaprire la piscina è urgente investire
La richiesta di credito ammonta a 582mila franchi e sarà votata il 19 dicembre. Verrà chiesto aiuto ai comuni convenzionati
Ticino
17 ore
In Ticino 1’483 nuovi contagi Covid e cinque decessi
I posti letto occupati da pazienti con Coronavirus sono 141, per un +23% rispetto alla scorsa settimana. Sei i pazienti che si trovano in cure intense
Luganese
1 gior
Viganello, restano grigie le facciate di Casa Alta
Trovato il compromesso, che prevede la rinuncia al tinteggio blu, dopo l’incontro tra Cantone, Città e presidente dell’assemblea dei proprietari
Grigioni
1 gior
A San Bernardino (e non solo) mercato immobiliare congelato
Dopo tre intensi anni di compravendite, oggi la forte domanda non trova più offerta. Vigne dell’Ente turistico: ‘Qui come nel resto del Moesano’
Bellinzonese
1 gior
Pedone investito sulle strisce a Bellinzona. Ferite serie
L’uomo è stato travolto da un’auto su un passaggio pedonale di viale Portone. Chiuso un tratto di strada
Mendrisiotto
1 gior
Intercity, un treno chiamato desiderio. Oggi esaudito
Il via libera della Camera alta alle fermate nel Distretto fa gioire i sindaci di Chiasso e Mendrisio. Che rinviano il confronto sulle stazioni
© Regiopress, All rights reserved