laRegione
03.06.22 - 15:33
Aggiornamento: 08.06.22 - 18:07

Lugano, il Pdcom sembra ‘un libro dei sogni’

L’assemblea dei Cittadini per il territorio ribadisce le proprie posizioni critiche su PoLuMe, Pse, Tram-Treno e variante di Pr di Villa Favorita

lugano-il-pdcom-sembra-un-libro-dei-sogni
Ti-Press/Archivio
Veduta aerea panoramica del comparto Cornaredo

Il progetto di Piano direttore di Lugano appare "come un libro dei sogni. Vi sono proposte apprezzabili, ma non mancano le contraddizioni. Da una parte si pensa a una pianificazione razionale, dall’altra si mettono in campo progetti, Pse e Piazza Molino Nuovo per esempio", che contrastano con gli intendimenti del progetto. Si può riassumere così la presa di posizione dei Cittadini per il territorio del Luganese (Ctl), riuniti in assemblea al Centro Piazzetta di Lugano mercoledì scorso. La mobilità lenta, il trasporto pubblico, le abitazioni a prezzi accessibili, la riqualifica ambientale, sono aspetti su cui dovranno nascere progetti condivisi e convincenti, nell’interesse pubblico degli abitanti. Ma, scrive la Ctl, per ora, non è chiara la graduatoria degli impegni.

L’assemblea della Ctl ribadisce una chiara opposizione al progetto PoLuMe, che prevede di potenziare l’autostrada Lugano Mendrisio introducendo una terza corsia dinamica: l’intervento "di più di un miliardo di franchi finirà per accrescere il traffico motorizzato privato e per indebolire il trasporto pubblico". L’associazione esprime solidarietà a Comuni, associazioni e cittadini del Mendrisiotto, la regione più inquinata della Svizzera, che si oppongono alla terza corsia e solidarizza con loro. L’associazione, rispetto al progetto di Tram-Treno, ritiene che si debba "difendere e mantenere la linea di collina della ferrovia Lugano-Ponte Tresa e correggere il nodo di Cavezzolo a Bioggio che è irrazionale e invasivo nei confronti del territorio". Da qui la richiesta di uno studio serio sull’entrata in galleria del treno a Molinazzo, osserva la Ctl che conferma l’opposizione al progetto e resta in attesa di una decisione dell’Ufficio federale dei trasporti. Quanto al Polo sportivo e degli eventi (Pse), l’associazione ribadisce la contrarietà all’operazione speculativa e conferma l’opposizione al progetto di via Stadio che taglia gli spazi dedicati allo sport e anche alla megarotonda sul Cassarate, ritenuta "un obbrobrio inutile che snatura la zona del fiume". Variante pianificatoria di Villa Favorita: "Inserire una Promenade su una strada, via Riviera, dove transitano 8’500 vetture al giorno è una presa in giro" scrive la Ctl, che ha partecipato alla consultazione, e chiederà al Municipio "una perizia che valuti le conseguenze finanziarie per ottenere un diritto di passo pubblico in riva al lago nel parco" della villa, come previsto dal voto all’unanimità del Consiglio comunale nel novembre 2013.

Leggi anche:

Lugano, individuato il compromesso per Villa Favorita

Lugano, ‘inaccettabile la variante per Villa Favorita’

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
2 ore
Lugano, trasporto pubblico più friendly per i disabili
Approvato il maxi credito (13,6 milioni) per adeguare una parte delle fermate cittadine. Polemica in Consiglio comunale sulle telecamere nei parchi gioco.
Luganese
3 ore
Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo
Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
5 ore
‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’
Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
5 ore
Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione
In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
6 ore
‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’
Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Ticino
7 ore
Non cambia l’età limite per restare in Magistratura: 70 anni
La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
Ticino
7 ore
Docenti, ne mancano di tedesco e matematica
Presentata l’offerta formativa per l’anno 2023/24. Bertoli: ‘In Ticino la copertura è comunque sufficiente, non come in altre regioni della Svizzera’
Bellinzonese
8 ore
Archeologia, antiche ricchezze dissotterrate a Giubiasco
Aperto uno dei quattro tumuli venuti alla luce in un cantiere tra viale 1814 e via Ferriere: ritrovati orecchini, fibule, un pugnale e un’urna funeraria
Bellinzonese
11 ore
Due condanne in tribunale per il ‘caso targhe’
Inflitti 14 mesi con la condizionale all’ex funzionario della Sezione della circolazione, reo confesso. Dieci mesi all’assicuratore
Locarnese
12 ore
Influenza aviaria in un cigno nel Locarnese
Si tratta del secondo caso in Svizzera dopo quello in un’azienda a Zurigo. Il virus si trasmette all’uomo solo in casi rari e per contatto stretto
© Regiopress, All rights reserved