laRegione
Zugo
3
Bienne
2
fine
(0-0 : 0-0 : 2-2 : 0-0 : 1-0)
Langnau
1
Lakers
3
fine
(0-0 : 1-1 : 0-2)
Zurigo
3
Davos
2
fine
(3-0 : 0-0 : 0-2)
Langenthal
1
Olten
6
fine
(1-0 : 0-5 : 0-1)
Sierre
1
Zugo Academy
0
fine
(0-0 : 0-0 : 1-0)
polo-sportivo-a-lugano-no-dai-cittadini-per-il-territorio
TI-PRESS
Parola alla popolazione
10.05.21 - 15:220
Aggiornamento : 18:13

Polo sportivo a Lugano, no dai Cittadini per il territorio

L'associazione sostiene il referendum lanciato dall'Mps e chiede di tornare al più modesto progetto del 2012 che prevede pure un campo da Super League

"Sì a un vero polo sportivo, no a un quartiere speculativo". Dopo l'Associazione Traffico Ambiente, anche "I Cittadini per il Territorio del Luganese", associazione mantello delle organizzazioni in difesa del territorio della regione, ha deciso di sostenere il referendum lanciato dall'Mps contro la realizzazione del Polo sportivo e degli eventi (Pse) di Lugano approvato dal Consiglio comunale sul finire della scorsa legislatura. 

Milioni di soldi, aumento delle imposte e cemento 

Ecco alcuni dei perché, in una elencazione sparsa, va detto no all'edificazione della moltitudine d'infrastrutture sportive secondo I Cittadini per il Territorio del Luganese: 1) Non è vero che si debba sottostare al ricatto «tutto o niente». Se la popolazione rifiuta il Pse, sarà possibile costruire le strutture sportive necessarie in tempi ragionevoli; 2) La scelta urbanistica di costruire edifici per il terziario e per l’abitazione (due torri e quattro palazzine) non è opportuna. Nel breve-medio periodo sono prioritari il consolidamento e lo sviluppo delle zone centrali; 3) A Cornaredo si investiranno 405 milioni di franchi, di cui solo 183 milioni per lo sport (45%) e 222 milioni (55,9%) per autosili, palazzine residenziali e immobili
amministrativi e commerciali; 4) La Città si è legata ai promotori immobiliari e ai fondi d'investimento d’Oltre Gottardo che richiedono tassi d’interesse più che doppi di quelli che Lugano paga per i suoi prestiti bancari. Il Pse costerà alla Città più di 17 milioni di franchi all’anno; 5) Il referendum respinge questo progetto sbagliato e chiede di tornare al progetto del 2012 o uno analogo: un vero Polo sportivo a Cornaredo, dotato di uno Stadio da Super League, il campo da allenamento, i campi per le squadre minorili, la pista di atletica e il Palazzetto dello sport, e non un quartiere amministrativo e residenziale speculativo che fa inaridire il centro città; 6) Inoltre, non da ultimo riteniamo che per una spesa così importante, 400 milioni di franchi, sia necessario che i cittadini possano approvare in votazione il progetto, come avviene in molte città svizzere in situazioni analoghe. I cittadini di Lugano dovranno sobbarcarsi, nei prossimi anni, un aumento del moltiplicatore stimato attorno al 5%.
Chi è chiamato a pagare deve avere il diritto di decidere! 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
L’accusa: ‘Erano mossi da intenti egoistici e avidità di denaro’
Caso Fec-Hottinger, chiesti quattro anni di reclusione per Rocco Zullino e due anni e nove mesi per Alfonso Mattei. Venti mesi per Tartaglia
Ticino
2 ore
‘Riforma tutorie, ora bisogna accelerare’
Preture di protezione, la presidente della commissione Giustizia: ‘Come deputati non dobbiamo perdere tempo’. Agna intanto propone dei correttivi
Bellinzonese
2 ore
Lupo in alta Valle, la Società agricola Bleniese scrive al CdS
Gli allevatori lamentano carenze nella comunicazione e sollecitano un incontro per definire una strategia da adottare in caso di presenza del predatore
Luganese
4 ore
Presunto stupro di gruppo, in tre a processo
Rinviati a giudizio tre uomini che lo scorso 25 settembre avrebbero abusato di una donna dopo una serata in un locale del Sottoceneri
Ticino
4 ore
Scuole di musica e obbligo 2G: ‘Non ci sono margini di manovra’
Il Consiglio di Stato risponde al Conservatorio sulle novità introdotte a fine dicembre: formazioni non equiparate a scuola dell’obbligo o secondario II
Mendrisiotto
4 ore
Piazza del Ponte, progetto in sospeso. ‘Che delusione’
La Lista civica torna alla carica con il Municipio di Mendrisio. ‘A che punto è il bando di concorso?’
Luganese
5 ore
Guasto risolto, i treni da Lugano al nord tornano in viaggio
Dopo due ore di disagi, le Ffs sono riuscite a ripristinare ‘la perturbazione tecnica agli impianti ferroviari’
Bellinzonese
5 ore
Anche Sant’Antonino si doterà di un custode sociale di paese
Il Municipio risponde positivamente alla richiesta Plr. Valutazioni in corso sulla proposta Ppd per un centro extrascolastico
Ticino
5 ore
Quote rosa ai vertici dell’Amministrazione? Commissione divisa
La ‘Costituzione e leggi’ ha firmato due rapporti di Filippini (Udc) e Lepori (Ps), tra monitoraggio e richieste di azione. Firme non ancora definitive
Luganese
6 ore
Guasto alla stazione di Lugano, bloccati i treni verso nord
Emergenza ferroviaria. Dalle 16.30 attivati i bus navetta per Taverne e Giubiasco. Si indaga sulle cause della panne, ancora irrisolta
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile