laRegione
13.05.22 - 15:27
Aggiornamento: 18:50

Lugano, il biotopo al Maglio verrà ripristinato

L’eliminazione della zona umida, il taglio di alberi erano previsti nel progetto di centro sportivo. Verranno compensati dal nuovo parco verde

lugano-il-biotopo-al-maglio-verra-ripristinato
Ti-Press
A inizio dello scorso mese di marzo sono cominciati i lavori al Maglio

La piccola zona umida presente sul Piano della Stampa è stata spazzata via per fare spazio al futuro centro sportivo al Maglio. In merito all’intervento delle ruspe, ha chiesto spiegazioni l’interrogazione presentata dai Verdi di Lugano (prima firmataria Marisa Mengotti). Dalla risposta del Municipio di Lugano si evince che il biotopo "risultava in conflitto con le opere previste dal progetto". Ecco perché, continua l’esecutivo cittadino, "ne è stata prevista la sostituzione mediante un nuovo stagno, poco distante e di dimensioni maggiori, all’interno del nuovo parco verde che verrà realizzato. In tal senso viene garantita una compensazione sia qualitativa che quantitativa del biotopo perso, concordata con gli enti cantonali preposti". Non solo. La sostituzione della "piccola zona umida" era chiaramente precisata nella documentazione della domanda di costruzione.

Pure un sopralluogo con il Cantone

Nell’ambito dei lavori, spiega il Municipio, "è previsto un importante intervento di bonifica dei terreni dalle specie neofite invasive e si procederà pure al risanamento dei suoli inquinati e allo smaltimento parziale delle vecchie deponie presenti, riducendo di conseguenza il carico ambientale del comparto". È inoltre programmata la rinaturazione di un corso d’acqua attualmente incanalato lungo il margine sud del perimetro di progetto. "Lo scorso 25 marzo si è svolto un sopralluogo con la presenza del responsabile dell’ufficio cantonale preposto e il suo consulente in materia di anfibi ed è stato constatato come non vi fossero ovature di anfibi vive che avrebbero potuto essere trasportate in un’altra zona", precisa il Municipio di Lugano, che respinge pure le critiche relative alla perturbazione dell’habitat originato dall’abbattimento degli alberi. Il prosciugamento dello stagno, continua l’esecutivo, "è stato generato da una serie di concause, tra le quali spicca il prolungato periodo di siccità".

Leggi anche:

Pse, ‘Non si poteva rispettare la natura e i suoi tempi?’

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
GALLERY
Mendrisiotto
4 ore
Il parco delle gole della Breggia si fa più inclusivo
Inaugurato un percorso per ipovedenti nell’area del mulino del Ghitello. Stella: ‘È un patrimonio da difendere, ma anche rendere accessibile a tutti’.
Ticino
4 ore
Premi cassa malati, Marco Chiesa (Udc) insiste e interroga Berna
Il presidente nazionale democentrista segue De Rosa e chiede al Consiglio federale perché nel calcolo per il ’23 non siano stati calcolati ’20 e ’21
Luganese
6 ore
Cornaredo, ‘tabula rasa’ pronta sulla carta
Presto in pubblicazione a Lugano e Porza il Piano di quartiere del comparto B1a. Previsti edifici misti di altezza tra i 30 e i 60 metri
Grigioni
7 ore
A Mesocco non si ripresenta il sindaco Christian De Tann
In corsa per la carica di capo dell’esecutivo alle elezioni comunali del 30 ottobre vi sono John Seghezzi, Fausto a Marca e Mattia Ciocco
Locarnese
7 ore
Il giudice sul pedofilo: ‘È solo la punta dell’iceberg’
Un 77enne del Sopraceneri condannato a 8 anni di carcere per ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere tra il 2000 e il 2021
Bellinzonese
8 ore
Dai ruderi è nato un auditorium: inaugurazione a Biasca
Ultimati i lavori della struttura concertistica e per eventi culturali che potenzia l’offerta dell’attigua Casa Cavalier Pellanda
Ticino
9 ore
Ticino capitale del turismo sostenibile, ‘è la sfida del futuro’
Questa settimana si tiene l’Adventure travel world summit, l’evento più importante a livello internazionale per la promozione di una ‘nuova visione’
Locarnese
9 ore
Bracconieri in Vallemaggia, la Federazione prende le distanze
La Fcti condanna senza mezzi termini i deplorevoli atti compiuti da un gruppo di persone nemmeno in possesso di una licenza venatoria
Bellinzonese
10 ore
Municipio di Bodio favorevole alla fusione con Giornico
Una decisione unanime che permette di avviare l’iter per un’aggregazione ridotta rispetto al progetto che comprendeva anche Pollegio e Personico
Ticino
14 ore
Vaccinazioni di richiamo autunnali in Ticino dall’11 ottobre
Le informazioni sono già disponibili sul sito ufficiale dedicato alle vaccinazioni www.ti.ch/vaccinazione
© Regiopress, All rights reserved