laRegione
03.05.22 - 18:00
Aggiornamento: 18:28

Pecunia Olet, nuovo rinvio per la competenza territoriale

Si accorciano i tempi di prescrizione del procedimento che coinvolge anche il municipale di Lugano Tiziano Galeazzi. Udienza aggiornata a metà giugno

di Marco Marelli
pecunia-olet-nuovo-rinvio-per-la-competenza-territoriale
Ti-Press
Il procedimento si trascina su fatti risalenti al 2011

I giudici del tribunale collegiale di Bergamo (presidente Stefano Storto) nel processo "Pecunia OIet" non hanno sciolto la riserva sulla competenza territoriale. Per decidere hanno chiesto di acquisire nuova documentazione, fra cui i certificati di residenza di quattro dei sei imputati sotto processo, per cui l’udienza è stata aggiornata alle 15 del 14 giugno. Insomma, un rinvio di quasi un mese e mezzo che accorcia i tempi della prescrizione. A giugno si dovrebbe riuscire a capire dove il processo "Pecunia Olet" sarà celebrato. Per l’accusa la competenza è dei giudici di Bergamo, per i difensori la vicenda è radicata nel Bresciano, dove sono iniziati i fatti: i reati tributari e fallimentari che risalenti al 2011 sono riferiti ad alcune aziende edili riconducibili a quattro dei sei imputati. Reati tributari (evasione fiscale in primis) che avrebbero generato i capitali rimbalzati tra Calcio (Brescia), Singapore, San Marino, Isole Marshall e Canton Ticino (Lugano e Locarno). Un giro per occultare la provenienza illecita dei capitali (la tesi dell’accusa). Fra gli imputati c’è Tiziano Galeazzi, municipale di Lugano, e un secondo fiduciario ticinese, residente a Locarno. Al centro della vicenda una quarantenne imprenditrice bresciana, residente a Lugano, e i suoi familiari (i genitori e un fratello). Anche questa volta nessuno degli imputati era in aula.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
3 ore
Lugano, trasporto pubblico più friendly per i disabili
Approvato il maxi credito (13,6 milioni) per adeguare una parte delle fermate cittadine. Polemica in Consiglio comunale sulle telecamere nei parchi gioco.
Luganese
4 ore
Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo
Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
6 ore
‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’
Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
6 ore
Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione
In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
7 ore
‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’
Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Ticino
8 ore
Non cambia l’età limite per restare in Magistratura: 70 anni
La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
Ticino
8 ore
Docenti, ne mancano di tedesco e matematica
Presentata l’offerta formativa per l’anno 2023/24. Bertoli: ‘In Ticino la copertura è comunque sufficiente, non come in altre regioni della Svizzera’
Bellinzonese
9 ore
Archeologia, antiche ricchezze dissotterrate a Giubiasco
Aperto uno dei quattro tumuli venuti alla luce in un cantiere tra viale 1814 e via Ferriere: ritrovati orecchini, fibule, un pugnale e un’urna funeraria
Bellinzonese
12 ore
Due condanne in tribunale per il ‘caso targhe’
Inflitti 14 mesi con la condizionale all’ex funzionario della Sezione della circolazione, reo confesso. Dieci mesi all’assicuratore
Locarnese
13 ore
Influenza aviaria in un cigno nel Locarnese
Si tratta del secondo caso in Svizzera dopo quello in un’azienda a Zurigo. Il virus si trasmette all’uomo solo in casi rari e per contatto stretto
© Regiopress, All rights reserved