laRegione
casino-di-lugano-l-ocst-chiede-piu-trasparenza
La casa da gioco di Lugano (Ti-Press)
10.09.21 - 16:42
Aggiornamento: 18:00

Casinò di Lugano, l’Ocst chiede più trasparenza

L'assemblea del personale dà mandato al sindacato di approfondire, con la direzione, le problematiche relative al clima di lavoro e ai salari

"È confermata la necessità di ulteriori approfondimenti in merito alle segnalazioni emerse negli ultimi mesi, per cercare soluzioni ai problemi sollevati, con la massima trasparenza e senza pregiudizio alcuno". Questo è un passaggio della nota stampa diffusa dall'Organizzazione cristiano sociale ticinese (Ocst) dopo l'assemblea del personale della Casinò Lugano Sa riunitasi lunedì 6 settembre. Un'assemblea alla quale hanno partecipato oltre cinquanta dipendenti della casa da gioco che hanno dato mandato al sindacato di intensificare il dialogo con la direzione per affrontare le problematiche emerse, di cui abbiamo riferito nel maggio scorso. In particolare, per fare chiarezza sul clima di lavoro e sulle condizioni contrattuali e salariali, sebbene i vertici del casinò abbiano smentito gran parte delle segnalazioni. In ogni caso, i partecipanti all'assemblea hanno potuto ricevere informazioni dai sindacalisti Paolo Coppi e Lorenzo Jelmini, che hanno incontrato in due occasioni la direzione della Casinò Lugano Sa per affrontare le questioni sollevate da una parte dei dipendenti. E l'Ocst chiede ai vertici della casa da gioco maggiore trasparenza e di prendere in seria considerazione la possibilità di reintrodurre i dipendenti della Casinò Lugano Sa nel Contratto collettivo di lavoro dei Casinò della Svizzera italiana, anzitutto come elemento di più costruttiva collaborazione con il territorio. "La volontà di attivare una maggior rappresentanza sindacale non vuole e non deve assolutamente essere vista come una mancanza di fiducia nei confronti della direzione, bensì il desiderio di poter affrontare puntuali e magari anche delicate problematiche tramite la mediazione del sindacato", chiosa l'Ocst.

Leggi anche:

Lugano, l'azzardo del casinò sul personale

Stauffer: 'Clima e paghe ok al casinò'. Ocst: 'Poca chiarezza'

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
assemblea casinò lugano clima di lavoro direzione ocst personale salari trasparenza
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
26 min
Insieme a luglio arrivano i radar
La polizia comunica in quali località verranno effettuati settimana prossima i controlli della velocità mobili e semi-stazionari.
Luganese
32 min
Plan B Lugano, il governo: ‘Rischio ridotto di riciclaggio’
Rispondendo a un’interrogazione, il Consiglio di Stato smorza le preoccupazioni in virtù della natura locale delle transazioni in criptovalute
Mendrisiotto
34 min
Occhi puntati su Simonetta Sommaruga. ‘Ne sono cosciente’
Dalle corsie A2 ad AlpTransit, la direttrice del Datec sa che le resistenze dei momò sono forti e le aspettative elevate
Bellinzonese
43 min
Si cerca Giuseppe Brioschi, è scomparso martedì da Bellinzona
La polizia prega chiunque dovesse vederlo di chiamare il Comando allo 0848 25 55 55.
Ticino
1 ora
Carceri, agenti di custodia cercansi: aperto il concorso
Il direttore Laffranchini parla a laRegione del numero di assunzioni che potrebbero esserci. Il 20 luglio serata informativa a Rivera
Ticino
1 ora
La campagna ‘Montagne sicure’ allarga il raggio d’azione
Quest’anno particolare attenzione a segnaletica dei sentieri, e-bike, cani da protezione delle greggi e vacche nutrici. Gobbi: ‘Collaborazione importante’
Bellinzonese
2 ore
Centro sci nordico, fallita la società incaricata della gestione
La Sagl responsabile di ristorante e albergo ha depositato i bilanci. A pesare sarebbero i costi di gestione. Questa sera l’assemblea della Sa.
Gallery
Ticino
5 ore
Da Sciaffusa a Mendrisio: il Consiglio federale in Ticino
Prima la visita a Tenero, poi lo spostamento nel Sottoceneri. Dove, dopo la parte ufficiale, i sette ‘saggi’ hanno incontrato la popolazione.
Mendrisiotto
5 ore
Zigzag in autostrada, multati vari motociclisti
La Polizia cantonale ha riscontrato 31 infrazioni durante alcuni controlli fatti a maggio e giugno.
Bellinzonese
8 ore
‘Sua figlia ha avuto un incidente’, ma è una truffa
Una sedicente poliziotta al telefono ha chiesto, invano, a una 78enne del Bellinzonese 50mila franchi per evitare a sua figlia la prigione
© Regiopress, All rights reserved