laRegione
06.05.21 - 17:50
Aggiornamento: 19:20

Covid, test di massa alla Scuola Steiner di Origlio

L'indagine ambientale è stata chiesta dal medico cantonale dopo che numerosi allievi sono risultati positivi. Attivata nel frattempo una pre-quarantena.

covid-test-di-massa-alla-scuola-steiner-di-origlio
Uno degli edifici della Scuola Steiner di Origlio (Ti-Press/Archivio)

Numerosi allievi positivi al Covid-19 alla Scuola Steiner di Origlio negli ultimi giorni. E da qui, la richiesta da parte dell'Ufficio del medico cantonale di organizzare un'indagine ambientale estesa con l'obiettivo di limitare la diffusione del virus. La direzione della scuola ha preferito per ora non rilasciare dichiarazioni, ma da nostre informazioni nell'istituto che segue il metodo d'insegnamento Waldorf già oggi pomeriggio è scattata una pre-quarantena precauzionale che dovrebbe durare almeno un paio di giorni. Ossia, il tempo che l'Ufficio del medico cantonale possa valutare i risultati dei test di massa che verranno condotti domani.

La pre-quarantena vale per tutti i circa 170 allievi e circa 30 docenti della scuola. I test salivari molecolari invece non sono obbligatori, seppur fortemente consigliati. Esclusi i più piccoli bambini degli asili e del nido, il test è previsto per tutti i giovani dalla prima alla dodicesima classe. Sempre da nostre informazioni, la direzione ha chiesto anche agli allievi già in quarantena famigliare di effettuare domani il test. Le eccezioni, oltre ovviamente a chi non acconsentirà, riguardano unicamente chi potrà provare di essere stato positivo al Covid negli ultimi mesi. La pre-quarantena terminerà su decisione del medico cantonale Giorgio Merlani, che stabilirà – in base all'esito dell'indagine – se procedere con ulteriori quarantene di classe o meno, come prassi in altri istituti scolastici.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
I formaggi ticinesi premiati in Svizzera e nel mondo
Il ‘Merlottino’ della Lati ha ottenuto la medaglia di bronzo ai ‘World Cheese Awards’. Diversi premi anche a livello nazionale
Mendrisiotto
2 ore
Truffa sulle tessere bancomat, due arresti a Brogeda
Il raggiro in due fasi: prima l’appropriazione indebita delle tessere, poi l’inganno per carpire il Pin ed eseguire prelievi di denaro illegalmente
Bellinzonese
6 ore
Abbattuto un giovane lupo in Valle di Blenio
La sua cattura, avvenuta lunedì sera ad Aquila vicino all’abitato e a una stalla, era stata autorizzata il 23 novembre
Bellinzonese
8 ore
Rabadan in rosso, fra le novità 2023 un lieve aumento dei prezzi
Perdita di 117mila franchi, di cui 41mila per Lumino. Via il braccialetto, arriva il QR code. Si lavora a un programma completo. Ecco il gioco da tavolo
Mendrisiotto
11 ore
Piscina coperta regionale, ‘il Cantone dia delle certezze’
Tre deputati momò del Centro tornano alla carica. Sul progetto il Distretto attende ‘risposte chiare e inequivocabili’
Locarnese
11 ore
Via Stazione: dall’autosilo in giù tutto il fronte sarà demolito
Da ieri all’albo comunale di Muralto il progetto da 50 milioni per due nuove costruzioni a contenuti misti e un diverso ‘rapporto’ con il Grand Hotel
Ticino
11 ore
Imposta di circolazione, dalla confusione al circo
Il pessimo spettacolo della politica: incapace di trovare un’intesa, ma capace di alimentare confusione. E poi chissà perché le urne vengono disertate...
Luganese
17 ore
Fra i 17 e i 27 milioni per la nuova piscina di Trevano
La notizia è trapelata a margine dell’assemblea dell’Ente regionale di sviluppo del Luganese. Passi in avanti per il Parco regionale del Camoghè.
Mendrisiotto
19 ore
Un territorio raccontato attraverso tredici storie di vita
Le conversazioni del poeta Massimo Daviddi e i ritratti del fotografo Aldo Balmelli in un libro che restituisce lo sguardo dei protagonisti
Ticino
20 ore
Tetto ai premi di cassa malati, Carobbio: ‘Grave non parlarne’
Per la consigliera agli Stati il ‘no’ all’entrata in materia è ‘un brutto segnale’. Chiesa: ‘rifiutiamo il principio, e per il Ticino cambierebbe poco’
© Regiopress, All rights reserved