laRegione
28.10.21 - 15:43
Aggiornamento: 16:24

Ppd Locarno, Akai chiede la conferma alla presidenza

‘Dopo le Comunali, delusissimo, volevo lasciare, ma ci ho ripensato perché ci tengo molto’. Deciderà la prossima assemblea

ppd-locarno-akai-chiede-la-conferma-alla-presidenza
Ti-Press
Alberto Akai, presidente della sezione Ppd di Locarno

«Subito dopo la comunicazione dei risultati il mio stato d’animo è stato di grandissima delusione. Il mio primo pensiero è stato quello di lasciare la carica di presidente. Ragionando tuttavia a freddo, e parlando con molti sostenitori e con la mia famiglia, ho deciso di chiedere il rinnovo della fiducia alla prossima assemblea, in quanto tengo molto a questo partito e sono pronto ad impegnarmi con voi per riconquistare il seggio perso». Lo ha detto mercoledì sera all’assemblea del Ppd di Locarno il presidente Alberto Akai, facendo riferimento al seggio perso in Municipio alle Comunali d’aprile: «Sapevamo di non poter dormire sonni tranquilli: in parecchi Comuni la battaglia era serrata e il risultato non era scontato». Nonostante la pianificazione della campagna 2020, affidandosi a esperti di marketing e comunicazione e rivedendo logo e nome della lista (Per Locarno), ha aggiunto Akai, gli sforzi sono stati vanificati dal rinvio delle elezioni e dal fatto che «fra l’aprile 2020 e l’aprile 2021, in particolare Verdi e socialisti hanno affinato la propria comunicazione. L’avanzata dei Verdi è stata importante, a Locarno la più importante di tutti i Comuni del cantone, e ci ha penalizzati», rubando appunto al Ppd uno dei suoi due seggi. Questo, «malgrado il nostro partito abbia aumentato, seppur di poco, il numero di schede». Per contro, i seggi in legislativo sono stati mantenuti ed è stata rafforzata la presenza femminile.

Per risalire la china Akai ha svelato la strategia dell’Ufficio presidenziale, che consiste nella creazione di un gruppo di lavoro per la comunicazione (“Mission: ripartenza”), nell’organizzare eventi e nel coinvolgere gli aderenti promuovendo ritrovi e incontri informali.

La necessità di «comunicare meglio ciò che facciamo» è stata infine sottolineata dal municipale superstite (nonché vicesindaco) Giuseppe Cotti. Questo perché, ha detto, «facciamo tanto». Prima del tentativo di rivincita alle Comunali, ha concluso, «la sfida è la riconferma del consigliere di Stato e dei membri del Gran Consiglio».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
1 ora
Alvad, ‘malumore generalizzato ma soffocato dalla Direzione’
Partendo da una durissima lettera di un “gruppo molto folto di collaboratori” al Dss, il deputato Mps Matteo Pronzini chiede lumi al governo
Bellinzonese
3 ore
Cinquant’anni di cure domiciliari e Abad vuole ancora crescere
Roberto Mora, direttore dell’associazione bellinzonese, auspica che il servizio, che aiuta bisognosi e sgrava le famiglie, diventi ancora più capillare
Bellinzonese
4 ore
Bellinzona, ‘Natale in città e Mondiali in Qatar più ecologici’
Nella sua interrogazione a nome del gruppo Unità di Sinistra, Lisa Boscolo invita il Municipio a una riflessione più approfondita
Ticino
4 ore
Ottobre, cadono le foglie... ma non i radar
Puntuale come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali nel corso della prossima settimana verranno effettuati i controlli della velocità
Ticino
5 ore
Lascia il vescovo Lazzeri? Due nomi per la gestione pro tempore
Il capo della Curia di Lugano sarebbe prossimo a dimettersi. Farine e De Raemy in lizza per l’amministrazione in attesa della designazione del successore
Bellinzonese
5 ore
‘Niente maxischermi a Bellinzona per i Mondiali in Qatar’
Dopo alcune città francesi e romande, anche il gruppo Verdi-Mps-Fa-Pop ha deciso di scendere in campo contro le violazioni dei diritti umani e ambientali
Locarnese
5 ore
Ad Ascona si pensa a un moltiplicatore fiscale differenziato
Una mozione interpartitica presentata al Municipio da Marco Passalia, Paolo Duca, Glenn Brändli e Fabio Guerra chiede di approfondire il tema
Luganese
10 ore
‘Cambiare il sistema di nomina per i direttori delle scuole’
È quanto chiede, con un’interpellanza al Governo, l’Mps dopo l’arresto per atti sessuali con fanciulli del direttore di una scuola media del Luganese
Luganese
11 ore
Lugano, nell’amministrazione non ci sono differenze di salario
La Città ha pubblicato i risultati delle analisi effettuate sui collaboratori retribuiti secondo il Regolamento organico comunale
Mendrisiotto
11 ore
‘Ampliare le scuole? Un pilastro per attrarre famiglie’
Il Municipio di Breggia difende il progetto di ampliamento della sede di Lattecaldo. ‘Sostenibile per le finanze, necessario per la didattica’
© Regiopress, All rights reserved