laRegione
15.12.21 - 17:32

Irregolarità finanziarie e aiuti Covid, Akai è sotto inchiesta

Aperto un procedimento penale nei confronti dell’ex consigliere comunale ed ex presidente della sezione Ppd di Locarno

irregolarita-finanziarie-e-aiuti-covid-akai-e-sotto-inchiesta
Ti-Press
Alberto Akai

Guai giudiziari per l’ex presidente della sezione Ppd di Locarno ed ex consigliere comunale Alberto Akai. Nei suoi confronti è stato infatti aperto un procedimento penale per non meglio definite irregolarità finanziarie, a quanto pare legate all’ottenimento degli aiuti Covid. Si tratterebbe quindi di irregolarità commesse ai danni dello Stato.

I contorni della vicenda non sono chiari e dal Ministero pubblico non giungono né conferme, né smentite, con la giustificazione però di “esigenze istruttorie” da osservare. Ne consegue che un procedimento penale è stato effettivamente aperto. Non si conosce l’entità delle presunte irregolarità, né ci sono indicazioni riguardanti il modus operandi. L’ipotesi più plausibile è che il tutto si sia svolto in relazione all’attività di ristorazione condotta da Akai. Purtroppo, i ripetuti tentativi della nostra redazione di raggiungere il diretto interessato o il suo legale sono risultati vani.

La notizia dell’inchiesta penale è avvalorata dalla visita di alcuni agenti di polizia al domicilio dell’accusato, avvenuta una decina di giorni fa, finalizzata al sequestro di materiale il cui esame potrà permettere di ricostruire quanto effettivamente successo.

Assume in questo modo un senso pratico il repentino abbandono delle cariche pubbliche annunciato da Akai pochi giorni fa: parliamo sia della presidenza della sezione locarnese del Partito popolare democratico, sia del ruolo di consigliere comunale. In legislativo le dimissioni sono state accettate dai colleghi all’inizio della seduta di lunedì scorso. I motivi addotti erano stati di carattere personale, legati ad un momento di particolare difficoltà e alla necessità di «mettere ordine nella mia vita e ritrovare me stesso», come aveva dichiarato Akai. La decisione smentiva quanto comunicato a fine ottobre, ovverosia l’intenzione di confermare il mandato alla testa della sezione per partecipare al suo rilancio dopo la tornata elettorale dello scorso aprile in cui il Ppd aveva perso uno dei suoi due rappresentanti in Municipio.

A questo proposito si ricorderà che Akai era considerato fra i favoriti, in casa Ppd, per consentire al partito la conferma del secondo seggio nell’esecutivo cittadino accanto all’intoccabile Giuseppe Cotti, dopo la rinuncia da parte dell’ex vicesindaco Paolo Caroni. In campagna elettorale la candidatura di Akai era stata accompagnata dalla disponibilità a rinunciare ai circa 30mila franchi di emolumenti annui percepiti come municipale, per risanare progressivamente il debito contratto a suo tempo nei confronti del Comune, quantificato fra i 150mila e i 170mila franchi. Si tratta di un debito legato a quello che il diretto interessato, intervistato nel febbraio scorso dalla ‘Regione’, aveva definito «uno scivolone finanziario indipendente dalla mia volontà, verificatosi quando nell’ultimo periodo di gestione del ristorante Debarcadero si era accavallato il “buco” della malaugurata esperienza all’ex Magistrale nell’ambito della Rotonda del Festival». Una situazione nella quale Akai si era esposto come persona fisica, non giuridica, aveva precisato, facendo ricadere tutti i debiti sulle sue spalle. Ciò era comunque accaduto «dopo aver riconosciuto alla Città, in 9 anni, affitti annui superiori ai 250mila franchi», aveva sottolineato l’imprenditore della ristorazione, aggiungendo di non avere invece arretrati di imposte comunali.

L’apertura del procedimento penale non equivale naturalmente ad una condanna: vale sempre la presunzione d’innocenza fintanto che non vi sia una sentenza definitiva che decreti la colpevolezza di chi viene accusato.

Leggi anche:

Alberto Akai lascia la presidenza Ppd e il Consiglio comunale

Ppd Locarno, Akai chiede la conferma alla presidenza

Candidato e debitore verso la Città. Il ‘caso Akai’

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
22 min
‘Appalti internazionali, si chieda il certificato anti-mafia’
Con una mozione Ermotti-Lepori e altri deputati invitano il Consiglio di Stato a modificare il regolamento della legge sulle commesse pubbliche
Luganese
23 min
Lugano, crisi in vista: nel 2023 -20% di reddito disponibile
Un rapporto della Statistica urbana prevede tempi duri per i cittadini di Lugano qualora l’attuale crisi perdurasse con la stessa intensità
Luganese
58 min
Manno, datore di lavoro a processo per omicidio colposo
I fatti riguardano la morte di un suo dipendente nel 2017, caduto da circa 6 metri di altezza mentre lavorava. Secondo la difesa è colpa della vittima
Ticino
1 ora
Ffs, aumentano i passeggeri e i treni in transito in Ticino
Roberta Cattaneo: ‘Alle 70mila persone sui Tilo dobbiamo aggiungere le molte che usano Ir e Ic’. Zali: ‘Traffico passeggeri incrementato del 15%’
Ticino
1 ora
‘È una risposta concreta ai bisogni degli anziani’
La commissione parlamentare Sanità e sicurezza sociale firma il rapporto di Lorenzo Jelmini favorevole alla Pianificazione integrata
Ticino
2 ore
Malattie trasmissibili: esclusione da centri diurni e colonie
La nuova direttiva del medico cantonale estende il campo di applicazione. Giorgio Merlani: ‘Chiediamo il massimo scrupolo’
Mendrisiotto
2 ore
Oggi il punto di riferimento è l’Ente regionale per lo sport
A un anno dal varo si è già risposto ai bisogni del territorio. A cominciare dalla logistica. Lurati: ‘Il 2023 sarà il vero Anno zero’
Mendrisiotto
3 ore
Con ‘Gnammaggio e l’ApeRitivo’ alla scoperta della Val di Spinee
Pubblicato il quinto racconto per bambini scritto da Moreno Colombo. L’opera contiene anche dei disegni da colorare
Locarnese
3 ore
Locarnese: ‘Periferie e agglomerato, parti dello stesso albero’
Presentati i risultati di uno studio sulla demografia e il parco immobiliare di Onsernone, Verzasca, Vallemaggia e Centovalli. Con proposte di rilancio
Ticino
6 ore
I formaggi ticinesi premiati in Svizzera e nel mondo
Il ‘Merlottino’ della Lati ha ottenuto la medaglia di bronzo ai ‘World Cheese Awards’. Diversi premi anche a livello nazionale
© Regiopress, All rights reserved