laRegione
28.02.22 - 16:15
Aggiornamento: 17:44

Rababar, anticipata alle 2 la chiusura degli esercizi pubblici

Bellinzona: domani sera i bar dovranno chiudere un’ora prima. Misura introdotta a seguito della grande affluenza di avventori di sabato sera

rababar-anticipata-alle-2-la-chiusura-degli-esercizi-pubblici
Ti-Press

Domani sera gli esercizi pubblici dovranno chiudere alle 2, anziché alle 3 come inizialmente autorizzato dalla Città di Bellinzona. "Dopo il successo nelle prime serate del fine settimana di festa di richiamo carnevalesco, d’intesa con la Polizia comunale il Municipio ha deciso di limitare alle 2 l’apertura straordinaria dei bar che ne hanno fatto richiesta per la serata conclusiva di martedì grasso", spiega il Municipio in un comunicato stampa. In ragione della forte affluenza di avventori nella serata di sabato – affluenza che è andata oltre il dispositivo organizzativo attuabile in assenza della consueta gestione garantita dalla Società Rabadan – su indicazione anche della Polizia comunale, il Municipio ha deciso di anticipare la chiusura degli esercizi pubblici. «L’afflusso molto massiccio di persone che si è verificato sabato sera ricordava quello delle edizioni di Carnevale tradizionali», fa presente il sindaco di Bellinzona Mario Branda. «Questo ha creato un’enorme pressione sul centro storico e anche degli assembramenti molto importanti. E bisogna ricordare che il coronavirus c’è ancora e non è sparito», aggiunge.

Per permettere agli avventori di rincasare con i mezzi pubblici le Ffs si stanno attivando per introdurre dei treni supplementari con un orario compatibile con la chiusura anticipata.

Oltre diecimila persone nei primi giorni

Oltre diecimila persone hanno animato il centro cittadino durante gli scorsi giorni (stimate 6’000-8’000 persone solo nella serata di sabato), in particolare durante le due serate del fine settimana. «Ci rallegriamo di questo successo che ha permesso a molte persone di ritrovarsi in città per fare festa insieme e questo è senz’altro positivo», rileva Branda. Ricordiamo che la Società Rabadan a inizio dicembre aveva rinunciato a organizzare l’edizione 2022 visto l’aggravarsi della situazione sanitaria. "Il bilancio di questi primi giorni è sicuramente positivo: molte persone hanno potuto infatti raggiungere Bellinzona, incontrarsi e divertirsi e non si sono registrati incidenti di rilievo", scrive il Municipio. Il forte afflusso ha però generato momenti di nervosismo in varie parti della città. In particolare «accenni di risse tra giovani e gruppi di giovani a notte inoltrata. Un certo dispiegamento di forze di polizia ha contribuito a raffreddare un po’ gli animi», spiega il sindaco.

L’appello del sindaco: ‘Non portate bottiglie di vetro’

«Un grosso problema che ci è stato segnalato sia dalla Polizia comunale che dai servizi urbani cittadini è la presenza di bottiglie di vetro e vetri rotti in città», osserva Branda. Durante le classiche edizioni del Rabadan, gli agenti di sicurezza all’ingresso della Città del Carnevale vietavano d’introdurre le bottiglie di vetro nel centro storico. «Quest’anno questo non è possibile, è un problema e non possiamo intervenire. Lanciamo quindi un appello agli avventori affinché non introducano bottiglie di vetro nel centro storico poiché possono creare problemi e ci si può ferire».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Gallery
Locarnese
9 ore
La Colonna Alpina di Soccorso ha una nuova casa
Cerimonia di inaugurazione stamane a Riazzino per la sede del Cas Locarno: il coronamento di un progetto nato nel 2020
Gallery
Ticino
9 ore
I Verdi liberali: ‘Almeno due deputati in Gran Consiglio’
Elezioni cantonali 2023, il Pvl Ticino presenta la lista per il governo e il programma. Parlamento, fiducioso l’ex presidente Mobiglia: è la volta buona
Mendrisiotto
18 ore
Morbio Inferiore, si accende la discussione sul moltiplicatore
Il Municipio propone due punti in meno. La minoranza della Gestione: ‘scelte mirate senza scivolare in tentazioni propagandistiche’. Ultima parola al Cc
Locarnese
18 ore
Tegna, l’ultimo grido del presidente: ‘Salviamo il campo!’
Marco Titocci ha firmato da solo il rapporto di minoranza commissionale sul messaggio con le varianti di Pr nel comparto Maggia-Melezza
Luganese
18 ore
Un laghetto di Muzzano sempre più... “nature”
Intervento in vista per la riva nord-est, prosegue il programma di valorizzazione avviato vent’anni fa
Mendrisiotto
1 gior
Evasione fiscale in un locale a luci rosse di Chiasso
Le prime indicazioni parlano di diversi milioni di franchi non dichiarati. Sequestrato materiale informatico.
Ticino
1 gior
‘In Gendarmeria mancano effettivi’
Gli agenti affiliati all’Ocst chiedono le necessarie risorse affinché la Cantonale possa operare in modo adeguato. Il sindacato ha ora due copresidenti
Locarnese
1 gior
Locarno, arrestata la vittima del pestaggio in Rotonda
Il 26enne dello Sri Lanka è stato trasferito in Ticino su ordine della Procura. Per lui, che nega ogni addebito, si ipotizza l’accusa di tentato omicidio
Ticino
1 gior
Amalia Mirante è pronta per presentare ‘Avanti’
Questo il nome che l’ex esponente del Partito socialista ha scelto per il suo ‘movimento’. I contenuti verranno presentati lunedì
Ticino
1 gior
Fra le caselle dell’avvento occhio a non aprir quella dei radar
L’elenco delle località dove settimana prossima verranno eseguiti controlli
© Regiopress, All rights reserved