laRegione
energia
06.10.22 - 22:29

Gas: anche la Svizzera vuole impianti di stoccaggio

La richiesta è dell’Associazione svizzera dell’industria del gas (Asig). Il tema verrà trattato dal Consiglio federale

Ats, a cura di Red.Estero
gas-anche-la-svizzera-vuole-impianti-di-stoccaggio
Un impianto di stoccaggio in Germania (Keystone)

Anche la Svizzera dovrebbe avere grandi impianti di stoccaggio di gas: ne è convinta l’Associazione svizzera dell’industria del gas (Asig), l’organismo che difende gli interessi del ramo, che mette in avanti il tema della sicurezza dell’approvvigionamento.

Gli impianti potrebbero essere utilizzati anche per il gas rinnovabile e rappresentano quindi un investimento per il futuro, spiega un portavoce all’agenzia Awp. A suo avviso la prima cosa da fare è chiarire le questioni tecniche ed economiche: ad esempio, chi dovrà pagare, in un mercato liberalizzato.

Poiché la Svizzera non produce gas naturale e non dispone di impianti di stoccaggio stagionale gestiti commercialmente dipende dalle riserve di altri paesi. I contingenti più grandi sono in Germania, ma questo paese ottiene la maggior parte del gas della Russia.

Nel confronto con altre nazioni europee il consumo di gas elvetico appare piuttosto basso: la materia prima in questione rappresenta circa il 15% del fabbisogno energetico del paese. Nella Confederazione il gas naturale viene utilizzato principalmente per il riscaldamento e nell’industria. Non ci sono grandi centrali a gas per la produzione di elettricità.


Tubature di un impianto di stoccaggio del gas (Keystone)

Tema in agenda

Secondo l’Ufficio federale dell’energia (Ufe), il Consiglio federale affronterà presto la questione della costruzione di impianti di stoccaggio. "Al momento non posso dirvi di più su questo argomento", ha indicato all’Awp un’addetta stampa.

Anche diverse aziende e operatori del mercato stanno già esaminando la questione. "L’attuale situazione energetica dimostra che anche in futuro dipenderemo dallo stoccaggio stagionale del gas in Svizzera", afferma Energie 360 Grad, grande fornitore di gas a Zurigo. In futuro, gli impianti di stoccaggio in Svizzera potrebbero contribuire alla sicurezza dell’approvvigionamento e a coprire le carenze di elettricità invernali.

L’impresa da un anno e mezzo sta studiando l’eventualità di realizzare impianti di stoccaggio insieme a Rag Austria, una grande società del settore, e ad altri partner. Tuttavia, il progetto non prevede lo stoccaggio di gas naturale fossile, ma di idrogeno rinnovabile (da energia eolica o fotovoltaica) e di Co2 dall’aria. Il metano verrebbe poi prodotto naturalmente nel sottosuolo da idrogeno e Co2, ha spiegato un portavoce dell’azienda.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
18 min
Rösti e Herzog sempre favoriti, ma i gruppi non si sbottonano
Ultime audizioni oggi dei candidati al Consiglio federale. Solo i Verdi liberali fanno una raccomandazione: a favore della ‘senatrice’ basilese.
consiglio degli stati
1 ora
Sicurezza stradale: ‘Aderire al registro europeo’
‘Entrare nell’Erru’, il sistema elettronico che consente lo scambio di informazioni sulle imprese di trasporto per il rispetto delle norme stradali
Svizzera
4 ore
Il Nazionale vuole introdurre il reato di cyberbullismo
Approvata un’iniziativa parlamentare che modifica il codice penale dato che le protezioni legali attuali non sono sufficienti a proteggere le vittime
Svizzera
7 ore
Verso il condono edilizio dopo 30 anni per i rustici fuori zona
La mozione approvata da entrambe le Camere riguarda, per il Ticino, circa 2’000 costruzioni illegali secondo i numeri forniti dal ‘senatore’ Marco Chiesa
Svizzera
7 ore
Imposta minima Ocse, 75% del gettito va ai Cantoni
Alla Confederazione il restante 25%. Lo ha deciso oggi il Nazionale allineandosi così agli Stati.
Svizzera
14 ore
‘Una dinamica che si esaurisce? Io non sono ancora stanca!’
Governo a maggioranza latina, Giura, agricoltura, socialità: a colloquio con la ‘senatrice’ Elisabeth Baume-Schneider, candidata al Consiglio federale
cyberpornografia
22 ore
Pedofilia: maxiretata nel Canton Vaud con 96 persone fermate
Centoventi casi analizzati. Due persone in carcere, tra coloro che hanno scaricato i file il 15% sono minorenni
Svizzera
23 ore
‘Solo Sì vuol dire sì’, al Nazionale passa la modifica di legge
Approvato l’inserimento nel Codice penale del principio che qualifica come aggressione sessuale il rapporto senza il consenso esplicito
Svizzera
1 gior
Preventivo 2023, gli Stati più generosi con l’Ucraina
Aumentati i mezzi per la ricostruzione. Più soldi anche per proteggere le greggi dai lupi e per la ricerca scientifica, meno per test Covid e vaccini
Svizzera
1 gior
Credit Suisse: Bin Salman valuta un investimento da 500 milioni
La banca elvetica corre alla Borsa di Zurigo sulle ipotesi che il principe ereditario dell’Arabia Saudita possa prendere parte al progetto di rilancio
© Regiopress, All rights reserved