laRegione
24.08.22 - 16:19
Aggiornamento: 21:29

‘Per l’inverno l’obiettivo è risparmiare il 15% di gas’

La formula del Consiglio federale: ridurre volontariamente i consumi delle economie domestiche, dell’industria e dell’amministrazione pubblica

Ats, a cura di Red.Web
per-l-inverno-l-obiettivo-e-risparmiare-il-15-di-gas
Keystone

Seguendo l’Unione europea, nella sua seduta odierna anche il Consiglio federale ha deciso di fissare, per il semestre invernale (ottobre 2022-marzo 2023), un obiettivo volontario di risparmio di gas del 15%. In questo settore la Svizzera è totalmente dipendente dalle importazioni e una penuria a livello europeo si ripercuoterebbe direttamente sul Paese.

Il consumo di gas della Svizzera dipende in ampia misura dal fabbisogno di riscaldamento, rileva il Governo in una nota, aggiungendo che il maggiore potenziale di risparmio nei mesi invernali è dunque determinato dalla temperatura dei locali.

Secondo l’Esecutivo una parte essenziale dei risparmi deve dunque essere ottenuta tramite una riduzione volontaria dei consumi delle economie domestiche, dell’industria, dei servizi e dell’amministrazione pubblica. Ulteriori economie possono essere conseguite tramite la commutazione volontaria, dal gas all’olio, di impianti a doppio combustibile.

Dato che nell’UE il gas viene utilizzato anche per produrre energia elettrica, pure i risparmi nel consumo di elettricità contribuiscono ad evitare una situazione di penuria. Per questo motivo la Svizzera punta anche a un impiego efficiente e parsimonioso dell’energia elettrica, precisa l’Esecutivo.

Buon esempio dall’Amministrazione

Per dare il buon esempio, l’Amministrazione federale sta preparando una serie di misure. Concretamente si tratta ad esempio di ridurre la temperatura ambiente negli edifici, spegnere apparecchi e computer il cui funzionamento non è strettamente necessario e ridurre l’impiego di elettrodomestici personali che consumano corrente.

È pure al vaglio la possibilità, in caso di penuria di energia, di riunire diverse sedi dell’Amministrazione federale allo scopo di riscaldare un minor numero di locali e di aumentare, a titolo complementare, la quota di telelavoro del personale. Il Consiglio federale invita i Cantoni, le Città e i Comuni a esaminare e attuare misure analoghe nelle proprie amministrazioni.

Grazie alla commutazione volontaria di impianti dal gas all’olio – spesso impiegati nelle aziende – è possibile risparmiare in poco tempo notevoli quantità di gas, rileva ancora il Governo. Visto però che con questo processo aumentano le emissioni di CO2, le imprese non potranno più soddisfare l’obbligo di riduzione delle emissioni di CO2, la Confederazione sta preparando la revisione dell’ordinanza in materia.

Campagna

A fine agosto verrà inoltre lanciata una campagna – d’intesa con i Cantoni, le Città, i Comuni, le imprese di approvvigionamento energetico, l’economia e le organizzazioni della società civile – che illustrerà come, grazie a misure attuabili rapidamente, la popolazione e l’economia possono contribuire a ridurre il consumo energetico. Un grado in meno di riscaldamento consente ad esempio di risparmiare il 5-6% di energia.

Nella sua nota, il Consiglio federale ricorda infine che ha già varato numerose misure, completate dagli obiettivi volontari di risparmio e rammenta che per raggiungere l’obiettivo delle emissioni nette pari a zero entro il 2050, il consumo di gas dovrà essere ridotto e risultare neutrale sotto il profilo del CO2, soprattutto per quanto riguarda il riscaldamento degli edifici.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
45 min
Sotto l’albero mattoncini Lego e console di gioco
A poche settimane dal Natale, Digitec Galaxus fa una radiografia dei regali più gettonati per chi fa spesa online
Svizzera
1 ora
Nella foresta di Welschenrohr ci sono anche i bisonti europei
È articolato sulla durata di dieci anni il progetto che mira alla reintroduzione dell’animale nel Giura solettese
Svizzera
1 ora
L’inflazione non incide sul tasso ipotecario
Quello di riferimento, che serve a determinare le pigioni degli appartamenti in affitto, resta ancorato all’1,25%
Svizzera
13 ore
Ottobre col segno negativo per le vendite al dettaglio
Nel decimo mese dell’anno il giro d’affari ha conosciuto una contrazione del 2,7% rispetto a quello precedente. Stabilità invece su base annua
Svizzera
15 ore
Fermato un uomo in un’area di sosta con 10 kg di cocaina
Incastrato dal fiuto di Arani von der Lodeburg. L’uomo era stato controllato nei pressi di Würenlos, mentre procedeva in direzione di Berna
Svizzera
16 ore
Ancora troppo poco diffusa la cultura del ‘Nutri-Score’
Per il Consiglio federale, la popolazione va maggiormente sensibilizzata sul sistema di caratterizzazione nutrizionale degli alimenti
Svizzera
16 ore
Serata ‘calda’ per i pompieri grigionesi: doppio intervento
Principi di incendi con danni materiali a Fanas (a causa di una candela) e Bargung. Una persona portata all’ospedale per sospetta intossicazione da fumo
Svizzera
17 ore
Critiche alla Posta per il suo ruolo in rapporto alle Pmi
L’Usam rimprovera al gigante giallo la sua posizione predominante nel monopolio delle lettere, sfruttata anche in altri ambiti
Svizzera
18 ore
Scomparsa da giovedì, ritrovata morta a Brügg
Il corpo della donna, una 76enne spagnola residente a Bienne, è stato rinvenuto privo di vita in una chiusa del canale Nidau-Büren
Svizzera
19 ore
Gettano il porcellino d’india in un cestino dei rifiuti
È salvo e in buone condizioni l’animaletto domestico recuperato operaio comunale ad Amriswil, ora affidato alla protezione animali
© Regiopress, All rights reserved