laRegione
02.07.22 - 17:21

‘Putin vattene’. E ancora, ‘Liberate l’Ucraina, e la Russia’

Manifestazione per le strade di Ginevra per chiedere la cessazione del conflitto ucraino e per uno scambio di prigionieri

Ats, a cura de laRegione
putin-vattene-e-ancora-liberate-l-ucraina-e-la-russia
Keystone
Un grido di protesta

"Liberate l’Ucraina, liberate la Russia, Putin vattene". Con questi slogan si è svolta oggi a Ginevra una manifestazione per la cessazione del conflitto ucraino. I dimostranti hanno chiesto pure uno scambio di prigionieri tra resistenti di Mariupol e soldati russi.

"Basta con la guerra", hanno scandito i manifestanti, fra cui numerose donne ucraine che sono scese in piazza su invito del ‘Comité Ukraine Genève’ e della sezione ginevrina della ‘Società Ucraina svizzera’. Una delle partecipanti ha denunciato i crimini di guerra perpetrati nel suo Paese.

Un’altra ha ripetuto più volte: "Kherson appartiene all’Ucraina", "il Donbass appartiene all’Ucraina", "Mariupol appartiene all’Ucraina", ringraziando i sostenitori ginevrini del suo Paese. I dimostranti hanno inoltre denunciato l’intensificarsi dei bombardamenti russi nelle città ucraine lontane dalla linea del fronte.

Le persone presenti hanno pure reso omaggio ai soldati del sito industriale di Mariupol che hanno resistito durante settimane all’assedio delle forze russe, prima di essere costretti a cedere a metà maggio.

Infine, i manifestanti hanno invitato la Russia a rispettare le Convenzioni di Ginevra e a garantire alle organizzazioni internazionali un accesso ai detenuti. Hanno inoltre chiesto uno scambio di prigionieri: oltre 2’000 combattenti ucraini di Mariupol rischiano, a loro avviso, la pena di morte.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
10 ore
Riesportazione di armi: ‘La legge va allentata’
La commissione della politica di sicurezza degli Stati ha chiesto con 6 voti contro 4 e 2 astensioni di modificare la legge federale sul materiale bellico
Svizzera
11 ore
Compromesso all’orizzonte sulla riforma della Lpp
Sul modello di compensazione, la commissione del Nazionale si allinea al Consiglio degli Stati. Restano in sospeso altri punti
Svizzera
14 ore
Iniziativa sui ghiacciai, al popolo l’ultima parola
Le firme raccolte sono oltre il doppio di quelle necessarie: riuscito il referendum dell’Udc contro la legge per la neutralità carbonica entro il 2050
Svizzera
14 ore
Berna intende aumentare lo stoccaggio di farmaci
Nell’inventario delle scorte obbligatorie saranno inseriti anche i preparati contro il morbo di Parkinson e gli antiepilettici
Svizzera
14 ore
Questione giurassiana, Baume-Schneider può fare da mediatrice
Come i suoi predecessori in seno al Dipartimento federale di giustizia e polizia, la consigliera federale farà da giudice sul ‘caso’ Moutier
Svizzera
16 ore
Altri due casi di influenza aviaria nel Canton Zurigo
Per gli esperti federali la situazione in Europa è ‘preoccupante’. Misure estese in Svizzera fino a metà marzo
Svizzera
16 ore
Sostegno pubblico degli ospedali nel mirino
Per la presidente dell’associazione H+ Regine Sauter, i nosocomi devono essere indipendenti dallo Stato. E propone correttivi
Svizzera
17 ore
Fuoriuscita di idrocarburi nel Rodano da un impianto Syngenta
Subito messe in atto le misure di contenimento. L’azienda rassicura: nessun pericolo per la popolazione o per l’ambiente
Svizzera
19 ore
Swisscom, ecco i bilanci 2022. Anzi no: settimana prossima
Complice un errore, per alcune ore l’azienda pubblica in internet i risultati d’esercizio, non ancora approvati dal Consiglio d’amministrazione
Svizzera
19 ore
Anno record per Tavolino magico: salvate 6’000 t di derrate
Ma l’associazione avverte: ‘C’è ancora molto da fare nella lotta allo spreco alimentare’. Beneficiari in aumento in Ticino
© Regiopress, All rights reserved