laRegione
losanna-una-petizione-per-revocare-il-dottorato-a-mussolini
Keystone
‘Ripensateci’
23.05.22 - 18:33
Aggiornamento: 18:57
Ats, a cura de laRegione

Losanna, una petizione per revocare il dottorato a Mussolini

Più che a chiedere di cancellare la decisione dell’ateneo, i firmatari vogliono che essa venga riconsiderata

Revocare il dottorato honoris causa concesso nel 1937 dall’Università di Losanna (Unil) a Benito Mussolini, allora duce e capo di governo in Italia. È quanto invita a fare un comitato appositamente creatosi, che oggi ha lanciato una petizione online.

"All’epoca dei fatti, il regime fascista esisteva da 15 anni ed era caratterizzato dalla distruzione della democrazia rappresentativa, dalla repressione dell’opposizione politica, dalla violenza coloniale in Etiopia e dalla violenza politica diffusa", si legge in un comunicato diffuso dal comitato.

I firmatari sottolineano che non si tratta di "cancellare una decisione dell’Unil", ma piuttosto di "riconsiderarla". "Cogliere il contesto politico che lo ha reso possibile, comprendere ciò che ci ha preceduto per capire meglio da dove veniamo e, soprattutto, capire in quale società ci evolviamo oggi e quali valori condividiamo". L’ateneo è invitato a intraprendere un lavoro di ricerca sul tema e a renderlo pubblico.

All’epoca, il titolo onorifico fu conferito a Mussolini "per aver concepito e realizzato in patria un’organizzazione sociale che ha arricchito la scienza sociologica e che lascerà un segno profondo nella storia". Mussolini trascorse quasi due anni in Svizzera all’inizio del XX secolo e per alcuni mesi frequentò la facoltà di scienze sociali e politiche dell’Unil.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
dottorato mussolini università losanna
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
18 min
Governo in vacanza, ma non mancheranno gli incontri ufficiali
Cassis sarà impegnato a New York a inizio agosto, Keller-Sutter si recherà questo mese a Praga. Parmelin sarà in Sudafrica questa settimana.
diplomazia
12 ore
Sette princìpi e una promessa: Ucraina in pace e democratica
La Dichiarazione di Lugano convince i partecipanti e Kiev, ma il premier ucraino esagera e chiede per il suo Paese i soldi congelati degli oligarchi
Svizzera
14 ore
‘L’addio ai Tiger è prematuro’
È il parere della Commissione della politica di sicurezza del Nazionale. Per esprimersi definitivamente, invece, sugli F-35A attende ancora due rapporti
Svizzera
14 ore
Abitazioni di proprietà, prezzi salgono nonostante aumento tassi
La causa è l’offerta estremamente limitata. Aumenti soprattutto nei comuni rurali e nei centri
Svizzera
17 ore
Un dipendente su tre non vuole più andare in ufficio
Il sondaggio del portale finews.ch riguarda gli impiegati del settore finanziario
gallery
Svizzera
17 ore
A Zurigo una nuvola artificiale contro la canicola
Un grande anello in alluminio diffonde goccioline talmente piccole da non bagnare i passanti, ma che permettono di far calare la temperatura di vari gradi
Svizzera
17 ore
Salgono i casi di coronavirus, 46’025 nell’ultima settimana
Nell’arco di sette giorni il numero di nuove infezioni è salito del 39%, quello delle ospedalizzazioni del 51,7%
Svizzera
18 ore
Nuovamente percorribile la strada del Susten
Riaperto il valico tra i cantoni Uri e Berna, dopo che ieri una frana ne aveva provocato la momentanea chiusura
Svizzera
19 ore
Secondo richiamo raccomandabile, ma non prima dell’autunno
Covid, secondo booster per ora consigliato solo agli ultraottantenni e immunocompromessi. Passata l’estate, lo sarà per le persone ‘a rischio’
Svizzera
21 ore
Ha un nome il corpo ritrovato nell’Aare, a Rubigen
Formalmente identificata la salma rinvenuta il 29 giugno: si tratta di un 76enne bernese dato per disperso dopo che si era tuffato più a monte
© Regiopress, All rights reserved