laRegione
quattro-citta-svizzere-contro-l-obbligo-del-casco-per-i-giovani
Keystone
06.01.22 - 14:27

Quattro città svizzere contro l’obbligo del casco per i giovani

Per Basilea, Berna, Winterthur e Zurigo è più opportuno puntare a migliori infrastrutture per le bici, considerate ‘un mezzo di trasporto non complicato’

Ats, a cura de laRegione

Le città di Basilea, Berna, Winterthur e Zurigo non vogliono rendere obbligatorio il casco per i giovani dai 12 ai 16 anni che vanno in bicicletta. Chiedono invece una migliore infrastruttura per le biciclette.

La competente commissione del Consiglio nazionale inizierà il prossimo 10 gennaio a esaminare la proposta del Consiglio federale, che nell’ambito della revisione della legge sulla circolazione stradale propone l’obbligo del casco per gli adolescenti in bici.

I motivi addotti dal governo sono legati al fatto che sempre più giovani ciclisti hanno incidenti gravi. Le quattro città della Svizzera tedesca però non ci stanno: la bicicletta è un “mezzo di trasporto non complicato”, scrivono oggi in una nota congiunta.

Con l’introduzione del casco obbligatorio, questo vantaggio andrebbe perso. E c’è quindi da temere che soprattutto i giovani, già restii ad andare in bicicletta, lo facciano ancora di meno.

Piuttosto che introdurre un obbligo generale di indossare il casco, le quattro città propongono di concentrare l’attenzione sullo sviluppo di un’infrastruttura ciclistica sicura e attraente. A loro avviso bisogna prima di tutto eliminare i punti pericolosi e le piste ciclabili devono essere rese attrattive e sicure per tutte le fasce d’età.

Questo effetto – si legge nella nota – è stato provato scientificamente e può essere osservato nelle città del Nord Europa, dove i caschi per andare in bicicletta sono poco diffusi. Solo i Paesi dove le bici sono poco utilizzate hanno introdotto l’obbligo del casco, ma la sicurezza dei ciclisti non è stata migliorata.

Anche l’Unione delle città svizzere si è espressa contro l’obbligo del casco per gli adolescenti in bicicletta. Le città di Basilea, Berna, Winterthur e Zurigo ribadiscono ora questa posizione, ma sostengono espressamente l’uso volontario del casco. Non c’è dubbio infatti che indossare il casco in bicicletta protegga e aumenti la sicurezza individuale.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
basilea berna bici casco obbligo trasporto winterthur zurigo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
9 ore
Ventenne al volante ubriaco e senza patente, era recidivo
La polizia friburghese ha sequestrato la macchina. Il giovane sarà denunciato al Ministero pubblico.
Svizzera
11 ore
Vaiolo delle scimmie: primo caso in Svizzera
Si tratta di una persona residente nel canton Berna che è stata esposta al virus all’estero
gallery
Svizzera
13 ore
Basilea, polizia disperde gli oppositori di un raduno Udc
Le forze dell’ordine hanno cercato di tenere lontani dallo stand del partito politico i dimostranti del gruppo ‘Basel Nazifrei’
Svizzera
15 ore
Bancomat fatto esplodere nel Giura bernese
I malviventi sono fuggiti in auto. L’ammontare della refurtiva non è ancora noto.
gallery
Svizzera
17 ore
Grigioni, camminata di protesta contro il World economic forum
Polizia e organizzatori si aspettavano maggiore affluenza. In programma altre manifestazioni in varie città svizzere
Svizzera
18 ore
Schianto contro il portale della galleria, muore automobilista
L’incidente è avvenuto a Küttigen, nel canton Argovia. Il veicolo ha preso fuoco subito dopo lo schianto.
gallery
Svizzera
18 ore
Scontri a Zurigo per una manifestazione contro il Wef
L’appello a scendere in piazza ieri per opporsi al World economic forum era stato lanciato su internet
commercio al dettaglio
1 gior
Princìpi e realtà, la Migros a un bivio
I 2,28 milioni di soci votano fino al 4 giugno sulla revoca del divieto di vendere alcolici. Analisi, contesto e reportage.
Svizzera
1 gior
‘2,2 miliardi in più per ridurre i premi di cassa malati’
È quanto prevede il controprogetto all’iniziativa socialista sui premi di assicurazione malattia adottato dalla Commissione sanità del Nazionale
Svizzera
1 gior
Violenza domestica, si allontani l’autore dal tetto familiare
La Commissione affari giuridici al Nazionale ha approvato due mozioni che estende a livello nazionale il principio già in vigore in diversi cantoni
© Regiopress, All rights reserved